Avanzi

The Sandman Signbo10

Unisciti al forum, è facile e veloce

Avanzi

The Sandman Signbo10

Avanzi

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    The Sandman

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty The Sandman

    Messaggio Da APUMA Sab Ago 06, 2022 1:28 pm

    The Sandman
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    The Sandman è una serie televisiva statunitense del 2022 creata da Neil Gaiman, David S. Goyer e Allan Heinberg, basata sull'omonimo fumetto della DC Comics.

    Trama
    Nel 1916, Morfeo, il re dei sogni e uno dei sette Eterni, viene catturato durante un rituale. Dopo essere stato tenuto prigioniero per 105 anni, fugge e si pone come obiettivo di riportare l'ordine nel suo regno, Il Sogno.

    Personaggi e interpreti
    • Morfeo (stagione 1-in corso), interpretato da Tom Sturridge, doppiato da Stefano Crescentini.
    • Lucifer (stagione 1-in corso), interpretata da Gwendoline Christie, doppiata da Sabrina Duranti.
    • Lucienne (stagione 1-in corso), interpretata da Vivienne Acheampong, doppiata da Mattea Serpelloni.
    • Il Corinzio (stagione 1-in corso), interpretato da Boyd Holbrook, doppiato da Ruggero Andreozzi.
    • Roderick Burgess (stagione 1-in corso), interpretato da Charles Dance, doppiato da Stefano De Sando.
    • Abel (stagione 1-in corso), interpretato da Asim Chaudhry, doppiato da Gabriele Sabatini.
    • Caino (stagione 1-in corso), interpretato da Sanjeev Bhaskar, doppiato da Alessio Cigliano.
    • Morte (stagione 1-in corso), interpretata da Kirby Howell-Baptiste, doppiata da Chiara Gioncardi.
    • Desiderio (stagione 1-in corso), interpretato da Mason Alexander Park, doppiato da Manuel Meli.
    • Disperazione (stagione 1-in corso), interpretata da Donna Preston, doppiata da Eva Padoan.
    • Johanna Constantine (stagione 1-in corso), interpretata da Jenna Coleman, doppiata da Gaia Bolognesi.
    • Ethel Cripps (stagione 1-in corso), interpretata da Joely Richardson, doppiata da Alessandra Korompay.
    • Dottor Destiny (stagione 1-in corso), interpretato da David Thewlis, doppiato da Franco Mannella.
    • Rose Walker (stagione 1-in corso), interpretata da Vanesu Samunyai, doppiata da Luna Iansante.
    • Gilbert (stagione 1-in corso), interpretato da Stephen Fry, doppiato da Massimo Lopez.
    • Lyta (stagione 1-in corso), interpretato da Razane Jammal, doppiata da Valentina Favazza.
    • Unity Kinkaid (stagione 1-in corso), interpretata da Sandra James-Young, doppiata da Stefanella Marrama.
    • Matthew Cable (stagione 1-in corso), interpretato da Patton Oswalt, doppiato da Alessandro Quarta.

    Produzione
    Sviluppo

    Le prime idee per realizzare un adattamento di Sandman, il fumetto scritto da Neil Gaiman e pubblicato dalla DC Comics dal 1989 al 1996, nacquero durante i primi anni 90', ma rimasero costantemente bloccate nel Development hell.

    Dopo vari tentavi di realizzare un lungometraggio, nel 2010 la DC Entertainment decise di iniziare a lavorare ad un adattamento televisivo. Nel giugno 2019 Netflix ha firmato un accordo con la Warner Bros., che aveva in precedenza acquisito i diritti del fumetto, per produrre la serie, ordinando nello stesso mese la realizzazione di undici episodi.

    Cast
    Patton Oswalt è stato il primo attore a essere scelto per recitare nella serie. Nel gennaio 2021, Tom Sturridge, Gwendoline Christie, Vivienne Acheampong, Boyd Holbrook, Charles Dance, Asim Chaudhry e Sanjeev Bhaskar sono entrati a far parte del cast principale, così come Kirby Howell-Baptiste, Mason Alexander Park, Donna Preston, Jenna Coleman, Niamh Walsh, Joely Richardson, David Thewlis, Kyo Ra, Stephen Fry, Razane Jammal, Sandra James Young e Oswalt nel maggio successivo.
    La scelta di alcuni attori di genere non-binario e di colore ha generato polemiche da parte di diversi fan del fumetto.

    Riprese
    Le riprese della serie sarebbero dovute iniziare verso la fine di maggio 2020, prima di essere posticipate a causa della pandemia di COVID-19. Le riprese principali sono iniziate il 15 ottobre 2020 e sono terminate nell'agosto dell'anno successivo.

    Promozione
    Il teaser è stato diffuso online il 6 giugno 2022, accompagnato dal primo poster; mentre il trailer completo è stato distribuito il 24 luglio successivo.

    Distribuzione
    La prima stagione è stata pubblicata su Netflix il 5 agosto 2022.

    Accoglienza
    Critica

    La serie è stata accolta positivamente dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ottiene l'89% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 7,5 su 10 basato su 28 critiche.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Sab Ago 06, 2022 1:41 pm

             -   The Sandman | Trailer ufficiale | Netflix Italia   -


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Sab Ago 06, 2022 1:52 pm

    Eterni

    Gli Eterni (Endless) sono un gruppo di esseri composto da Destino, Sogno, Morte, Distruzione, Disperazione, Desiderio e Delirio, che impersonano forze potenti o aspetti dell'universo nella serie a fumetti DC Comics The Sandman, scritta da Neil Gaiman. Esistono fin dall'alba dei tempi e si pensa che siano tra gli esseri più potenti dell'Universo DC. Sono distinti da e presumibilmente più potenti di molte divinità. Sogno è il protagonista della serie, ma tutti gli Eterni giocano un ruolo fondamentale.

    Gli Eterni sono in qualche modo una famiglia disfunzionale di sette fratelli. Possono comparire in forme diverse, ma solitamente hanno la pelle chiara e i capelli neri, con l'eccezione dei capelli rossi di Distruzione e Delirio. Le loro sembianze cambiano per adattarsi alle aspettative degli altri. Quando Marco Polo chiese se Sogno era sempre così pallido, il personaggio Fiddler's Green rispose "dipende da chi sta guardando".

    Funzioni e domini
    Gli Eterni passano la maggior parte del loro tempo compiendo le loro funzioni come impersonificazioni di forze naturali. Per esempio, Morte guida le anime dei morti via dal regno dei vivi, mentre Sogno sorveglia il regno dei sogni e dell'immaginazione ("Il Sogno") e regola i sogni e le ispirazioni. In The Sandman vol. 2 n. 48, Distruzione descrisse gli Eterni:

    "Gli Eterni sono semplicemente dei modelli. Gli Eterni sono idee. Gli Eterni sono funzioni d'onda. Gli Eterni sono motivi in ripetizione. Gli Eterni sono echi dell'oscurità, e niente di più...E anche la nostra vita è breve e delimitata. Nessuno di noi vivrà più a lungo di questa versione dell'Universo".

    Alcuni degli Eterni sono più delicati nelle loro funzioni di altri. Gli Eterni più giovani, specialmente Desiderio, sono noti per il loro contatto con i mortali. Distruzione, spesso chiamato "Il Prodigo", abbandonò del tutto i suoi doveri. Se uno degli Eterni viene distrutto, lui o lei vengono rimpiazzati da un altro aspetto del loro ruolo, ma ciò non accade se esse sono semplicemente assenti o inattivi. In questi casi, l'aspetto dell'esistenza supervisionata da quel membro degli Eterni diviene più caotica e casuale.

    Ognuno degli Eterni possiede un proprio regno su cui governare in completa autonomia. All'interno del regno, ogni membro degli Eterni possiede una galleria contenente simboli o sigilli degli altri Eterni. Gli Eterni sono in grado di contattarsi tra loro tenendo il sigillo appropriato e chiamando l'Eterno in questione. Destino è in grado di chiamare gli altri utilizzando una galleria con i loro ritratti.

    Oltre ad occuparsi della loro sfera d'influenza, gli Eterni aiutano anche a definire i propri opposti. Quest'aspetto dualistico degli Eterni fu confermato nel caso di Morte, che non solo metteva fine alle vite, ma che anche le cominciava. Distruzione ebbe un interesse nei passatempi costruttivi, inclusi arte, poesia e cucina. Sogno sembrò avere qualche potere nell'alterazione della realtà, creando tristi realtà. E Delirio possedeva uno strano tipo di logica che aveva senso solo per lei, ma che le permetteva di capire le cose che gli altri non potevano. Questo si può notare anche in Disperazione che prima di una serie di tramuti era chiamata Delizia, per questo si può pensare che anche Destino sia in teoria la libertà.

    È anche noto che gli Eterni possiedono un certo grado di influenza sui reami degli altri membri. Questo fu il caso di Sogno, che multiple volte mostrò controllo sulle anime mortali, senza il consenso della sorella Morte. Riuscì a nascondere alcuni fantasmi nel suo regno, bandendone altri nell'aldilà e anche condannandone alcuni all'Inferno.

    Origini
    Le origini e l'esatta natura degli Eterni è sconosciuta. Pochi suggerimenti furono dati nella serie esattamente sul perché gli Eterni esistano. Sembrano essere forze della natura, e furono descritti a volte come "una creazione della coscienza degli esseri viventi".

    Gli Eterni sono antichi quanto i concetti che rappresentano. Fu detto che gli Eterni sono più antichi delle fate, degli dei, e degli esseri super naturali. Con l'eccezione della Presenza (e tutto ciò che forma), Michael Demiurgos, Lucifer Morningstar, ed esseri come loro che precedono l'esistenza della Creazione. La loro età esatta negli anni fu sconosciuta, ma si sa che esistettero prima della vita sulla Terra. Si manifestarono nelle civiltà aliene da molto prima della creazione della Terra nell'universo di The Sandman (e della continuità DC in generale).

    In The Sandman vol. 2 n. 5, "Passengers", Sogno fu riconosciuto da Martian Manhunter come il dio dei sogni sull'antico Marte, così come nel capitolo "Dream: The Heart of the Stars" del fumetto Endless Nights, che ha luogo prima che il sole dei nostri pianeti si "svegliasse" con la vita. In The Sandman vol. 2 n. 16 Sogno affermò che una volta un altro mondo fu perduto in un vortice. Morte affermò che fu lì quando il primo essere vivente si mosse, e a Destino fu detto che Sogno diede alla stessa Terra il sogno di fondo al fine di essere abile di supportare la vita. Sogno, secondo Abele, fu creato poco dopo Morte, come gli esseri viventi furono creati prima che potessero sognare.

    Una delle ultime referenze ad ogni tipo di parentela per gli Eterni compare in The Sandman vol. 2 n. 70, dove alcune frasi sull'epigrafe tombale che sorveglia i simboli di ognuno degli Eterni riporta "come una madre che addolorata per il figlio defunto".

    Gli Eterni
    Gli Eterni sono noti con i propri nomi, anche se Sogno ebbe una collezione di nomi per sé. Da notare che in lingua originale i nomi dei sette Eterni iniziano tutti con la lettera "D", caratteristica in parte persa con la traduzione in italiano: Destiny, Death, Dream, Destruction, Despair, Desire e Delirium. I "falsi eterni" sono invece nell'originale Dread, Duplicity e Deceit.

    • Destino: il più antico degli Eterni, Destino compare come un uomo cieco vestito di una veste marrone (viola nei primi fumetti), con in mano un grosso libro, il Solcometro Cosmico. Il libro è collegato a lui, o è lui collegato al libro, e nel libro è scritto l'intero riassunto dell'esistenza, passato, presente e futuro. Destino sembra possedere più funzioni e responsabilità di ogni altro Eterno. Raramente mostra la propria personalità, e il suo sigillo è il libro. Il suo modo di parlare appare come un fumetto pieno di parole in corsivo. La sua parentela è l'unica di cui fu scritto, oltre a quella di Daniel, e potrebbe essere considerata non-continuativa. Nel suo giardino ci sono vie che le anime percorrono a piedi perché riempiono le loro vite.
    • Morte: Morte compare come una giovane donna gotica attraente, equilibrata e audace. Indossa un ankh d'argento (che rappresenta l'aldilà) e ha un marchio simile all'Occhio di Horo intorno al suo occhio destro. Preferisce vestirsi e agire in modo casuale, ed è in buone relazioni con Sogno più degli altri Eterni. Il suo sigillo è l'ankh. Il suo modo di parlare presenta lettere regolari in un fumetto regolare. Passa un giorno in ogni secolo come una mortale, vivendo e morendo sulla Terra.
    • Sogno:
        -   Sogno (Morfeo): la tipica sembianza di Sogno è un uomo alto e pallido con dei capelli scuri nero/blu scompigliati. Indossa un mantello senza forma di "notte" con "fiamme danzanti nelle sue pieghe". I suoi occhi sono pozzi di ombre con degli spiragli di luce interni. È noto con molti nomi, più comunemente "Morfeo". Ha una lunga storia di intensività nei confronti degli altri, e attraverso The Sandman, può venire a patti con le sue crudeltà passate. È molto preoccupato nelle funzioni dei suoi doveri. Il suo sigillo è il casco del sogno, creato dalla spina dorsale e dal teschio di un dio morto da tempo. Il suo fumetto possiede una forma ondulata ed uno sfondo nero con le lettere bianche.
        -   Sogno (Daniel Hall): il successore di Morfeo compare come un giovane uomo pallido e alto con i capelli bianchi ed un costume bianco. Come Morfeo, i suoi occhi sono neri con spiragli di luce al centro. Prima di diventare il nuovo Sogno alla fine di The Sandman, era un ragazzino di nome Daniel, che successivamente riottenne. Daniel fu portato in grembo nel Sogno per due anni, ed è il figlio di Lyta Trevor-Hall e Hector Hall. Generalmente è più gentile nei suoi approcci di Morfeo. Daniel porta un'aquila di smeraldo, anche se il suo sigillo rimane lo stesso (elmetto del sogno). I suoi fumetti sono simili a quelli di Morfeo, solo che hanno lo sfondo bianco e le lettere nere.
    • Distruzione: un uomo molto robusto e largo con i capelli rossi, che a volte compare con la barba e a volte senza. Distruzione abbandonò il suo ruolo come uno degli Eterni trecento anni fa, causando non pochi conflitti tra lui e i suoi fratelli. Da quando abbandonò il suo regno, gli altri Eterni si riferirono a lui come "Il Prodigo" o "Fratello" piuttosto che "Distruzione". Possiede la passione per i lavori costruttivi e creativi, ma ha poco talento. Il suo sigillo è una spada. Il suo testo è normale ma è all'interno di un palloncino con un contorno in grassetto.
    • Desiderio: Desiderio è bellissimo, androgino, magro, capace di apparire come un uomo, una donna, nessuno dei due o entrambi. Desiderio possiede una vena crudele e ha una rivalità da tempo con Sogno. Il suo sigillo è un vetro colorato di rosa a forma di cuore. Anche se è il gemello di Disperazione, in un certo senso è più grande di lei. L'incarnazione corrente di Desiderio è l'originale, mentre Disperazione al momento è alla seconda incarnazione. Il testo di Desiderio è definito da uno stile di lettere specifico in un normale fumetto.
    • Disperazione: sorella gemella di Desiderio:
        -   La Prima Disperazione: nella sua prima forma, Disperazione possedeva numerose qualità fisiche simili a quelle della sua forma successiva, ma era più alta e tatuata con delle complicate linee rosse. Era anche più chiacchierona della sua successiva incarnazione. È solitamente menzionata di passaggio, ed è successivamente descritta in The Sandman: Endless Nights. Si presume che sia stata lei la causa della distruzione del pianeta Krypton come mezzo di creazione della disperazione ultima.
        -   La Seconda Disperazione: una bassa donna obesa con la pelle grigia e denti irregolari, costantemente nuda. Questa Disperazione ha maniere fredde e poco intelligenti. Ha l'abitudine di intagliarsi la carne con l'anello uncinato che indossa, e questo anello è il suo sigillo. Il secondo aspetto è l'unico che compare in tutta la storia principale. Il testo di Disperazione è normale in un fumetto con i bordi irregolari. Disperazione è spesso associata a Desiderio, ma a differenza di questa ha un debole per Distruzione.
    • Delirio: il più giovane degli Eterni, Delirio compare come una giovane donna le cui forme cambiano più frequentemente di quelle degli altri Eterni, a causa delle fluttuazioni casuali del suo temperamento. Possiede capelli selvaggi multicolore e dei vestiti eccentrici e non corrispondenti. La sua unica caratteristica fisica permanente è che uno dei suoi occhi è verde smeraldo (solitamente quello destro) e l'altro blu con una macchiolina argentata (solitamente quello sinistro), ma anche questi di tanto in tanto cambiano posto. Fu nota un tempo come Delizia, ma alcuni eventi traumatici le causarono il cambiamento nel ruolo corrente. Il suo sigillo è un grumo di colori astratto e senza forma. Il suo modo di parlare è rappresentato con un carattere stampatello classico, caratterizzato da orientazione imprevedibile e ondosa, e uno sfondo con gradiente multicolore.

    Falsi Eterni
    Alcune divinità affermarono falsamente di essere membri degli Eterni, in particolare Terrore, Duplicità e Inganno. Terrore tentò di conquistare il Sogno nel fumetto omonimo. Si presentò come la sorella di Sogno. In una storia presente in Lucifer, i titani Gige e Garamas si identificarono come Duplicità e Inganno nel tentativo di controllare il Cuore del Sogno.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Dom Ago 07, 2022 8:33 am

    Destino
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Destino è un personaggio DC Comics creato da Marv Wolfman e Bernie Wrightson, e comparve per la prima volta in Weird Mystery Tales n. 1 (1972), e fu un ospite regolare della serie per i primi quattordici numeri, dopodiché comparve in Secrets of Haunted House. Egli è uno degli Eterni nella serie a fumetti The Sandman di Neil Gaiman. In The Sandman Special n. 1 si scoprì il suo nome greco, Potmos. Nel 1997, fu protagonista in una serie limitata omonima di tre numeri scritta da Alisa Kwitney.

    Destino è raffigurato come una figura alta, oscura all'interno di una veste viola o marrone e con il cappuccio. Legge da un grosso libro, originariamente noto come il Solcometro Cosmico, incatenato al suo polso destro, che contiene gli eventi passati, presenti e futuri. Non lascia impronte, né possiede un'ombra. Destino è cieco, anche se ciò non sembra ostacolarlo e fu affermato che, invece di essere cieco, Destino "...vede tutto". È sempre calmo, distaccato e nelle situazioni estreme persino triste.

    Prime comparse
    Come Lucien, Caino e Abele e alcuni personaggi di The Sandman, Destino comparve come ospite nel fumetto horror degli anni settanta Weird Mystery Tales. Non ci fu, naturalmente, nessun riferimento alla sua famiglia, anche se comparve nella serie una versione più tradizionale di Morte. Nelle sue prime comparse, era meno di un oracolo che un introduttore, in quanto la maggior parte delle storie erano narrate dal Dr. E. Leopold Mass di Jack Kirby, un investigatore di fenomeni paranormali.

    Destino cominciò a comparire in alcune storie a cominciare dal n. 10 (anche se disse che come tutte le storie hanno a che fare con destino, egli è presente in ognuna di esse). Nel n. 15, Eva ne prese il posto di protagonista ed era in continua fornitura di lusinghe. Ora Destino era il protagonista di un nuovo fumetto, Secrets of Haunted House, che fu inizialmente l'ambiente di quattro personaggi. Gli altri ospiti lo considerarono il narratore più noioso, e mentre si presumeva che gli ospiti controllassero le pagine di lettere (le cui risposte venivano scritte dai personaggi), anche il comportamento vi si rifletteva nelle risposte. Per il suo compleanno, Caino, Abele e Eva gli diedero un saggio di ricamo che diceva "Se sei così intelligente, perché non hai un libro tutto tuo?" anche se, essendo cieco, non fu in grado di leggerlo. Successivamente, si disse che era figlio di una "Signora Emma Destiny", ma dato che l'informazione era all'interno della colonna delle lettere, probabilmente è una notizia falsa. Destino lasciò la serie dopo il n. 39, che vide poi Abele come nuova protagonista (House of Secrets fu cancellato, e si disse che la Casa fu ridotta in macerie).

    Destino incontrò Superman in Superman n. 352, prevenendo che Superman aiutasse delle persone spezzando un destino in probabile creazione che vedeva Metropolis dipendere da lui, e incontrò anche i Nuovi Teen Titans in numerose occasioni, in storie scritte tutte da Marv Wolfman.

    Secondo Who's Who: The Definitive Directory of the DC Universe n. 6 (1985), Destino è "l'unico essere che fu in grado di resistere ai poteri illimitati di Zeus", e ci si riferì al Solcometro Cosmico come al Libro delle Anime. Riporta "Osservatore Cosmico" come la sua occupazione e "inapplicabile" per il campo "Famigliari noti".

    The Sandman
    Nel n. 7 di The Sandman, si rivelò che Destino è il più anziano degli Eterni. Il regno di Destino è Il Giardino delle Vie Biforcate, dove cammina continuamente in un percorso simile ad un labirinto. Il suo libro, a cui ci si riferì come il Libro del Destino piuttosto che al Solcometro Cosmico, è il suo sigillo nelle gallerie degli altri Eterni.

    Destino fu l'ultimo ad essere impersonato e ultimo Eterno ad essere utilizzato nella serie. Anche se fu il primo ad essere descritto nella serie in un'immagine alla fine della prima collezione, infatti la sua prima comparsa ufficiale fu nella quarta collezione, Season of Mists. In un certo senso, sembra essere lui a dirigere gli affari di famiglia degli Eterni; ed è lui che convoca la famiglia ad una riunione all'inizio di Season of Mists.

    The Books of Magic
    Destino ebbe una breve comparsa nel quarto numero di The Books of Magic, "Book IV: The Road to Nowhere". Qui, Mister E portò Timothy Hunter alla fine del tempo con l'intenzione di ucciderlo. Destino in compagnia di Morte intervenne per fermarlo perché essi non dovevano essere lì. Dopo averli fermati, Destino trovò nel suo libro un trafiletto che li riguardava in fondo all'ultima pagina del suo libro. Dopo di ciò Morte rivela infine che si trovava lì anche perché era giunto il momento per Destino di spirare. Nel suo ultimo istante, Destino rimarcò che secondo lui la fine non sarebbe mai arrivata e che non sarebbe mai apparso sul Libro del Destino. Chiudendo il suo libro, Destino commenta il suo stato di pace, spirando infine in una fiamma azzurra. Prima di spegnere le luci, sbattere il tappeto, e chiudersi alle spalle la porta dell'universo, la Morte inviò Timothy Hunter al suo tempo e costrinse Mister E a trovare da solo una via del ritorno costringendolo a percorrere la Strada Lunga per punizione.

    Lucifer
    Nella serie Lucifer di Mike Carey, si vede Destino parlare con Lucifero. Entrambi sembrano avere disprezzo l'uno per l'altro, dove Lucifero favorisce caos e libertà, Destino favorisce ordine e controllo.

    Destiny: A Chronicle of Deaths Foretold
    Destino comparve anche nella miniserie di tre numeri Destiny: A Chronicle of Deaths Foretold, scritto da Alisa Kwitney e illustrazioni di Kent Williams, Michael Zulli, Scott Hampton e Rebecca Guay. Qui, Destino è mostrato mentre trasforma il figlio dell'Imperatrice Bizantina Theodora nel Cavaliere dell'Apocalisse Pestilenza. Il Cavaliere diffuse la peste bubbonica attraverso l'era di civilizzazione umana mentre cercava una donna da amare e risparmiare. Il centro della storia si concentra sulla comparsa del Cavaliere nel XXI secolo, dove offre un'occhiata del Libro di Destino per spaventare i sopravvissuti dell'ultima piaga.

    Recentemente
    Destino incontrò Crono, Walker Gabriel in Chronos n. 9, dove si scopre che il suo libro può essere cambiato, e sezioni intere possono essere alterate e cancellate, nonostante un grande prezzo personale; ciò si applica addirittura con una forza maggiore quando un viaggiatore temporale come Gabriel tenta di cambiare la linea temporale per soddisfare i desideri personali. Nel caso di Gabriel, tentò di salvare sua madre dalla morte prematura, ma durante la missione si auto-cancellò dalla storia. Destino incontrò anche Lobo e Supergirl nel proprio labirinto in The Brave and the Bold vol. 2 n. 4. Qui sembrò più assente mentalmente nel proprio dominio, come risultato dell'abbandono del suo libro.

    Destino perse il suo libro nella storia d'apertura della nuova serie Brave and the Bold, e quando Lobo e Supergirl giunsero nel suo giardino parlò di come avrebbe voluto incontrare i quattro uomini che vivono al di fuori del suo libro, e nel farlo fu intercettato dai Luck Lords nel tentativo di rimodellare la realtà. Si scoprì che questi quattro uomini erano i Challengers of the Unknown, i quali erano recipienti cui Destino era stato inviato a rifornirsi. Dopo un litigio tra tutte le fazioni al culmine della storia, i Challengers arrivarono con il Raggio Zeta da Rann e acquisirono il Libro dopo aver sconfitto l'opposto dei Luck Lords che dopo averli sconfitti, fu messo nelle loro mani.

    Dopo questa storia, il libro rimase nelle mani dei Challengers; i Challengers lo consultarono per seguire il piano di un antico alchimista, Megistus. Nelle pagine, seguirono le storie di numerose reliquie che Megistus cercò per un piano più grande e tra di questi ci furono alcuni degli oggetti più pericolosi dell'Universo DC. Il Warlock di Ys, un vecchio nemico dell'Universo Antimateriale, si manifestò anche sulla Montagna dei Challengers costruendo un guscio per sé fuori dalle pagine del libro. Lo stesso Destino comparve nella tana sotterranea dei Challengers, mostrando loro il suo libro per l'ultima volta e la ricompensa per il loro servizio e il loro sacrificio nella sconfitta di Megistus, nel n. 12; il libro rivelò che June Maters, un membro non ufficiale dei Challengers, imbrogliò Morte e riuscì a fuggire, catapultandosi fuori dal libro proprio come i Challengers.

    Il Libro di Destino
    Il libro contiene tutto ciò che fu, è e sarà, ed è incatenato al polso di Destino. Destino è cieco, eppure riesce a leggere ciò che è scritto nel libro. Nella serie di Lucifero è scritto che il libro non ha un'esistenza separata da Destino, così che Michael Demiurgos non riuscì a portarglielo via e leggerlo. Destino affermò che non poteva leggerlo ad alta voce perché nel caso il libro sarebbe diventato parte della storia narrata, cosa che avrebbe portato ad un disastro. Tuttavia, i Challengers of the Unknown e altri nella serie Brave and the Bold possedettero il libro senza la presenza di Destino e poterono leggere a voce alta informazioni tratte da esso: conclusero così che Destino mentì a Michael. Un'altra possibilità è che l'esistenza dei Challengers al di fuori del libro causò l'alterazione delle normali regole che governano il libro o un semplice cambiamento di queste dopo che Elaine rimpiazzò Yahweh. Una volta, Caino e Abele tentarono di rubare il libro di Destino da un piedistallo, su un suolo che non gli avrebbe permesso di raccontare le storie. Tentarono poi di nascondere il libro da lui in una stanza piena di duplicati.

    Il libro rappresenta una filosofia di predestinazione. Gli scritti del libro cambiarono dopo che Yahweh abbandonò la sua creazione; arrivando ad un punto di svolta degli scritti originali (presumibilmente che fu scritto in The Books of Magic). Elaine Belloc, la nipote di Yahweh ora prese il posto del nonno, e se ha in programma di ricostituire i vecchi Scritti o no non è ancora stato rivelato.

    Poteri e abilità
    I poteri di Destino sono illimitati e la sua autorità è pari se non superiore a quella dello Spettro. Destino è un essere onnipotente, onnipresente e onnisciente.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Dom Ago 07, 2022 2:24 pm

    Morte
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    «Quando il primo essere vivente fu creato, io c'ero, in attesa. Quando l'ultimo essere morirà, il mio incarico sarà giunto al termine. Metterò le sedie sui tavoli, spegnerò la luce e chiuderò a chiave l'universo prima di andarmene.»
    (Neil Gaiman, Façade (The Sandman: Dream Country), 1991)

    Morte (Death) è un personaggio immaginario nella serie The Sandman (1989-1996) pubblicata dalla DC Comics. Il personaggio comparve per la prima volta in The Sandman vol. 2 n. 8 (agosto 1989), e fu creato da Neil Gaiman e Mike Dringenberg.

    Nelle storie, Morte è sia la fine della vita che uno psicopompo. Come molte delle impersonificazioni della morte, Morte incontra i morti e li guida nella loro nuova esistenza. Tuttavia, secondo quanto detto da Distruzione in Sandman Special, a differenza della maggior parte delle impersonificazioni della morte, visita anche le persone quando nascono ed evidentemente, solo lei sembra ricordare questi incontri. Nel numero speciale, rivelò anche che Morte era nota nell'antica Grecia come Teleute.

    Fisicamente, Morte è l'opposto della personificazione tradizionale dell'ovest (tipo Grim Reaper). In The Sandman, invece di comparire come una giovane donna pallida e vestita in stile gotico, Morte veste abiti casual - spesso un top nero e un paio di jeans. Indossa anche un ankh d'argento intorno al suo collo come una collana, e ha sugli occhi un simbolo dell'Occhio di Horus.. È una ragazza piacevole e vivace e fu una figura materna per entrambe le incarnazioni di Sogno: questa ironia aiutò a rendere popolare la figura di Morte in Sandman. Morte fu elencata al 15º posto dei più grandi personaggi secondo Empire Magazine, e fu poi inserita al secondo posto nella lista di Comics Buyer's Guide "Le 100 Donne più Sexy dei Fumetti".

    Storia di pubblicazione
    Altre personificazioni di Morte comparvero nell'Universo DC. Queste variazioni di aspetto potrebbero essere state razionalizzate per essere personaggi completamente diversi con una relazione sconosciuta (o mancante) verso la Morte globale mostrata nella serie The Sandman, o potrebbe essere spiegata attraverso una sequenza all'inizio della serie. Nella sequenza dove Morfeo è alla ricerca degli oggetti di potere, comparve alla porta di Martian Manhunter, che per un istante lo vede: fatto strano poiché nessun umano lo ha mai visto. Questo può indicare che le sembianze fisiche degli Eterni (le sembianze di Sogno, per esempio) sono soggette alla mente della persona che li osserva. Furono creati numerosi riferimenti nella serie riguardo a Morte, indicando che la percezione della forma degli Eterni è soggettiva e non oggettiva.

    In Captain Atom n. 42 Morte compare al fianco di Black Racer dei Nuovi Dei e di Nekron (un essere che impersona la volontà di "Il Nero", la solitudine e la pace rappresentata dalla Morte in Lanterna Verde). La storia affermò che tutti e tre sono uguali, rappresentando ognuno un aspetto diverso della Morte. Gaiman negò tutto, però, e le sue storie resero chiaro che Morte degli Eterni è la personificazione ultima della Morte. Si può presumere tuttavia che Nekron, Racer e il Flash Nero le siano connessi in qualche modo. Alternativamente, ci potrebbero essere numerosi avatar o dei della Morte nell'Universo DC, nonostante tutti affermino di essere la Morte. La notte più profonda risolse questa apparente ambiguità o contraddizione, quando non ci si riferì più a Nekron come ad un aspetto della Morte ma invece come un costrutto formato dall'oscurità in risposta alla luce emergente dallo spettro emozionale.

    Una versione più tradizionale di Morte, uno scheletro in un abito tendente al blu o al viola, comparve come ospite in alcuni fumetti DC come Weird Mystery Tales, House of Secrets, Weird War Tales (incluso essere nella storia del n. 94), DC Comics Presents n. 29, ecc. Weird War Tales presentava tipicamente Morte come uno scheletro in una specie di uniforme militare rilevante all'epoca e alla località della guerra descritta. Questo personaggio comparve primariamente in Elvira's House of Mystery n. 2 (febbraio 1986). Come questa Morte pre-Crisi si relaziona con la Morte di Gaiman, se lo fa, non è chiaro, anche se il suo fratello più grande Destino compare con il personaggio, ed entrambe le Morti comparvero con le incarnazioni di Superman. Superman si riferì alla prima Morte chiamandola "Grim Reaper", allora magari potrebbe riguardare un personaggio distinto, ma nelle pagine di Weird War Tales si autonominò "Morte". Comparve anche quando Weird War Tales fu pubblicato sotto la Vertigo e nel Weird War Tales auto conclusivo del 2010.

    Morte comparve come una donna in The Witching Hour n. 56 (luglio 1975) in una storia narrata da Mordred (scritta da Carl Wessler e illustrata da Ruben Yandoc). Fu descritta come piccolina, con i capelli biondi ricci, e fu la rivale delle attenzioni di due uomini, ed entrambi morirono in un incidente d'auto.

    In Swamp Thing vol. 2 n. 6, lo Straniero Fantasma incontra Morte nella forma di un gentiluomo di mezza età, probabilmente ispirato da La morte va in vacanza. Nella storia, una giovane donna, Margareth "Maggie" Brennan, ebbe ciò che sarebbe dovuta essere una ferita di poco conto alla testa e ad un accenno di Morte scese di divenirne la moglie. Come qualcuno morto da poco, insegnò a Morte ad avere compassione delle nuove persone decedute ed alleviarne le paure. Adottandone il consiglio entrambi servirono come aspetti della Morte. Questa versione di Morte fu creata da Mike W. Barr e Dan Spiegle. Maggie è bionda e ha una somiglianza fisica minima della versione di Gaiman e Dringenberg, anche se la sua natura compassionevole è simile. In The Spectre vol. 2, lo stesso Straniero Fantasma comparve come unico psicopompo dell'Universo DC.

    L'incarnazione corrente di Morte comparve per la prima volta nel capitolo finale della prima storia di Sandman, Preludi e notturni, "The Sound of Her Wings" n. 8, dove diede a Sogno delle direzioni e un certo grado di comprensione. Morte istantaneamente divenne molto popolare tra i lettori, e comparve almeno brevemente in ognuna delle seguenti nove storie. Tuttavia, Gaiman tentò di attirare e stuzzicare i lettori razionando le comparse della famiglia di Sogno, così che Morte non comparisse così frequentemente come qualcuno potrebbe aspettarsi per un personaggio tanto popolare. Alla fine della nona storia di Sandman, The Kindly Ones, ci fu una lunga e notevole comparsa di Morte, in cui finalmente portò la pace al fratello.

    Disegno del personaggio
    Secondo Gaiman, il disegno visivo iniziale di Morte si basò su un'amica di Dringenberg di nome Cinamon Hadley. Tratto da The Sandman Companion:

    «Morte è l'unico personaggio principale la cui visuale non partì da me; il credito va a Mike Dringenberg. Nella mia linea originale di Sandman, suggerì che Morte non somigliasse alla rockstar Nico del 1968, con gli zigomi perfetti e un viso perfetto che ha sulla copertina dell'album Chelsea Girl. Ma Mike Dringenberg ebbe una sua idea, così mi mandò un disegno basato su una donna di nome Cinamon - il disegno fu poi stampato per la copertina di Sandman n. 11 -, lo guardai ed ebbi subito la reazione "Wow. È proprio forte". Più tardi quel giorno, Dave McKean ed io andammo a mangiare a Chelsea al My Old Dutch Pancake House e la cameriera che ci servì era una specie di visione. Era americana, aveva i capelli neri lunghi, era vestita tutta di nero - jeans neri, T-shirt nera, ecc - e indossava un enorme ankh d'argento come ciondolo della sua collana. E somigliava fortemente al disegno di Morte di Mike Dringenberg

    McKean utilizzò anche una serie di modelle inglesi professioniste per la rappresentazione di Morte sulla copertina di Sandman.
    Nonostante alcune voci, Morte non si basa sull'amica di Neil Gaiman Tori Amos.

    L'eta apparente di Morte varia leggermente. In alcuni disegni sembra essere un'adolescente, mentre nella maggior parte delle storie di Sandman sembra essere a metà della ventina. Nell'omaggio Death Talks About Life (un omaggio alla prevenzione contro l'AIDS), Morte comparve come una trentenne, con alcune rughe sulla fronte solitamente non presenti.

    Biografia del personaggio
    Morte è il secondo più antico degli Eterni, una famiglia di esseri antropomorfi. Morte è presumibilmente il più potente degli Eterni (e probabilmente l'essere più potente dell'universo) avendo mostrato (in un flashback in Brief Lives) di essere virtualmente onnisciente ed in grado di intimidire le Furie, che non mostrarono alcuna paura verso gli altri Eterni, semplicemente alzando la voce in The Kindly Ones. La strega Tessaglia menzionò che Morte è l'unico Eterno che non è legato a nessuna regola, supportata in una porzione di Sogno di Endless Nights in cui fece una breve comparsa ad una conferenza disegnata per conferire le funzioni per le entità e la lasciò prima che cominciasse. In più, fu menzionato in Brief Lives che è l'unico Eterno che potrebbe sopravvivere alla fine di questa incarnazione dell'universo. L'ultimo compito che spetta a Morte quando giungerà la fine dei tempi, sarà quello di sbattere il tappeto, spegnere le luci e chiudersi alle spalle la porta dell'universo. Nonostante tutto però anche Morte ha delle leggi e delle regole da rispettare, benché differenti da quelle delle altre divinità e che anche lei non ha il permesso di interferire in certe situazioni. Le entità che le sono superiori sono le Parche, tra cui Làchesi che è la madre di Morte e di Morfeo, Presenza, entità suprema dell'universo DC e creatrice/creatore dell'universo e lo Straniero Fantasma che segue la volontà di quest'ultimo. Il regno di Morte non è descritto nei dettagli nella serie, ad eccezione per una breve scena nella sua "casa" nello Speciale di Sandman, Song of Orpheus, e successivamente nella serie The Books of Magic. Qui è dove tiene la sua collezione di cappelli, i suoi pesci rossi Slim e Wandsworth e probabilmente la sua galleria. Una breve occhiata del suo regno si può notare in The Little Endless Storybook, quando Barnabas la visitò, anche se questa volta era un appartamento. Nonostante tutto, Morte in certi momenti si mostra scontenta del proprio lavoro, poiché la maggior parte delle creature mortali la temono o la odiano per la perdita dei propri cari, mentre a differenza di suo fratello Morfeo tutti i mortali entrano con gioia e felicità nel suo regno dei sogni. Come ammesso da Morte stessa, quando la vita di qualcuno finisce, lei non da l'oblio, lasciando intendere quindi che quando ogni creatura vivente muore mantiene tutto ciò che ha. Durante la serie di The Sandman, Morte ammetterà di essere arrabiata col fratello Distuzione, poiché egli ha scelto L'Eternità Infinita.

    Un giorno ogni secolo, Morte vive (e muore) come una mortale, al fine di comprendere il valore delle vite che prende. Lo fa per diventare una mortale destinata a morire quel giorno. Alla fine di Death: l'alto costo della vita la sua versione Eterna parla con la sua versione mortale.

    Nella serie Sandman, Morfeo accenna che se la setta di Burgess il Re dei demoni fosse riuscita nel suo intento di catturare Morte, le conseguenze per il mondo e l'equilibrio cosmico sarebbero state devastanti, ritenendo che è stata un'immensa fortuna per gli esseri umani che il rituale non sia riuscito.

    Comparse
    Vertigo Comics

    La popolarità di Morte la vide protagonista di due serie limitate spin-off, Death: l'alto costo della vita (1993) e Death: The Time of Your Life (1996). Entrambi scritti da Gaiman e illustrati da Chris Bachalo, e avevano a che fare con gli incontri di Morte con vari mortali. Death: l'alto costo della vita divenne il primo fumetto pubblicato sotto la nuova etichetta Vertigo nata nel 1993, al cui punto anche The Sandman mosse dalla DC Comics alla Vertigo. Una terza miniserie, The Girl Who Would Be Death di Caitlin R. Kiernan, parlava di una ragazza che acquistò un ankh rubato a Morte e tentò di diventare lei Morte. In realtà Morte non si vide mai nel fumetto, ma nei quattro numeri della serie parlò e agì nel terzo e quarto numero della serie.

    Nel 2003, il fumetto in stile manga Death: At Death's Door raffigurò le attività di Morte durante la quarta storia di Sandman Season of Mists. Fu scritto e illustrato da Jill Thompson, e il formato si dimostrò sufficientemente popolare per Thompson da produrre il seguito in stile manga Dead Boy Detectives, in cui comparvero personaggi minori di Sandman, e "presentò un cameo di Morte".

    Un auto-conclusivo intitolato A Death Gallery (1994) fu distribuito come uno dei fumetti da vetrina in cui comparvero vari personaggi secondari di Sandman pubblicato tra il 1994 e il 1995. La Death Gallery presentò una rappresentazione di Morte da più di trenta fumettisti, inclusi alcuni sketch dello stesso Gaiman. In Endless Nights (2003) Gaiman mostrò Morte molti milioni di anni fa, con una personalità differente e più marcata - proibitiva e senza gioia.

    Comparve anche in The Books of Magic (primo volume, 1991, sempre di Gaiman) alla fine del tempo, dove la sua funzione è di mettere a posto le cose e chiudere l'universo. Incontrò Timothy Hunter e Mister E dopo che questi portò Timothy alla fine del tempo, perché solo lì poteva ucciderlo senza temere di essere fermato. Morte fermò l'omicidio sulla base che "vi ho presi entrambi miliardi di anni fa". Mandò Timothy a casa, ma costrinse Mister E a farlo nel modo più duro. John Ney Rieber la incluse in The Books of Magic vol. 2 n. 3 e n. 4 in cui permise a Timothy Hunter di restare a casa sua e di tenere il suo orsacchiotto, Cavendish, mentre si riprendeva dal veleno di Manticora. Successivamente Hunter incontrò Morte camminando sotto la pioggia in The Books of Magic n. 25, e ci fu una storia successiva su di lei in Hunter: The Age of Magic. In Hellblazer n. 120, Morte comparve brevemente in un pub pieno di fantasmi.

    Comparve anche nella serie Lucifer di Mike Carey quando il protagonista omonimo della serie fu ferito e fu vicino alla morte. Inizialmente sembrò che Morte fosse giunta proprio per Lucifero, ma in realtà era lì per Elaine Belloc che morì (temporaneamente) salvando la vita di Lucifero. Morte ammise di essere giunta un po' prima e ne approfittò per parlare con Lucifero che al momento era bloccato tra la vita e la morte.

    Nella serie Madame Xanadu, la protagonista omonima della serie la chiamò mentre era in prigione e le fu negata l'accesso alle sue pozioni di giovinezza durante la Rivoluzione francese. Poiché sopravvisse fin dai giorni di Re Artù, divenne vecchia molto in fretta senza di essi. Convocò la Morte e si lesse le carte, interpretando la sua morte come precognitiva per il destino futuro della Terra. Morte fu così contenta di questa interpretazione che donò a Madame Xanadu l'immortalità, revocabile in qualsiasi momento Xanadu avesse voluto.

    Universo DC
    Morte fece delle comparse occasionali nella linea temporale dell'Universo DC. Per il fastidio di Neil Gaiman comparve in Captain Atom n. 42 e n. 43 (giugno-luglio 1990), come mero aspetto della Morte. Altre storie di Giffen che presentano Morte includono l'auto-conclusivo Ambush Bug Nothing Special (settembre 1992), un cameo nel fumetto di Lobo Lobo's Back n. 3 (ottobre 1992), in cui schiaffeggia Lobo per essere stato freddo con lei. Osservò la distruzione della Terra in Legione dei Super Eroi vol. 4 n. 38 (dicembre 1992). Il personaggio comparve in Action Comics n. 894, che fu scritto da Paul Cornell. Cornell confermò che Neil Gaiman diede la sua approvazione per l'utilizzo di Morte nelle sue storie. Nella storia, mentre cercava un anello nero del potere, Lex Luthor la incontrò. Comparve ancora nel n. 900 e in The Flash vol. 3 n. 6, parte del crossover Il giorno più splendente.

    Comparse semi-canoniche
    Nel fumetto di otto pagine dedicato alla consapevolezza dell'AIDS Death Talks About Life di Gaiman e McKean (che fu inserito per la prima volta in vari fumetti Vertigo, e successivamente distribuito come un opuscolo omaggio), Morte dimostrò il sesso sicuro mettendo un preservativo su una banana tenuta da John Constantine. Accendendo l'impatto sul messaggio sottinteso, informò i lettori che quando uno aveva finito con la dimostrazione poteva anche "mangiare la banana". Questo fu utilizzato nelle scuole superiori e fu ristampato come un'aggiunta al fumetto Death: l'alto costo della vita.

    Questa versione di Morte ebbe un cameo nel crossover Vendicatori/JLA n. 2. Fu raffigurata nella casa base del Granmaestro, insieme a Deadman, Hela e la versione vestita di viola della Morte nativa dell'Universo Marvel, che, nel frattempo che la storia si sviluppava, esistette nello stesso continuum dell'universo immaginario come quello della DC (la versione di Morte della Marvel Comics comparve alternativamente come una bellissima donna fredda con indosso una veste viola o uno scheletro camminante, a volte maschio a volte femmina, a seconda del contesto sempre in una veste viola).

    Fece una comparsa nell'Universo Marvel, al matrimonio di Rick Jones e Marlo Chandler in The Incredible Hulk n. 418 (passando un pettine a Marlo, un riferimento al gioco di parole di Marlo che si "pettina con la morte").

    Comparse e riferimenti non canonici
    Morte (non degli Eterni) fu anche narratrice e ospite di The Big Book of Death (1995), un fumetto dal largo formato nel genere "strano ma vero" del fumetto Ripley's Believe It Or Not che venne fuori dalla Paradox Press, una filiale della DC Comics.

    "Morte degli Eterni" fu nominata nel fumetto Young Adult del 2009, The Suicide Club di Rhys Thomas. Qui, il protagonista descrive il ritorno di Morte con il suono del battito delle ali.

    Morte viene nominata in "The Maxx" di Sam Kieth "Sono tutti dei necro-nerd e appassionati si Sand. Pensano che la morte sia romantica. La morte è dura, e fredda e brutta, non è una bella ragazza", come affermato dal personaggio Sara.

    Morte viene anche nominata nel romanzo Vallecuervo di Jorge Jaramillo (Messico, 2010). Úrsula, la protagonista, sta cercando suo fratello. Scoprì che viveva in un vecchio attico, in mezzo a tonnellate di fumetti e di roba: "Mentre cercavo Love and Rockets TBI avvertì di essere osservato. Con mia sorpresa era Lei. Sì, Lei. Morte. Degli Eterni. La bella ragazza nel vestito nero dei fumetti di Neil Gaiman. Era lì, ferma, che mi guardava dritto negli occhi. Mi mossi verso di lei, le toccai il viso. Polvere. L'ho piegata e la portai con me (insieme a quei fumetti Rockets e alcuni libri di Rick Veicht)".

    La serie a fumetti Doctor Who della Virgin Books' New Adventures introdusse un'incarnazione femminile manipolatrice e moralmente ambivalente in generale della Morte (o piuttosto, come rivelato, uno dei tanti Eterni mascherato da principio cosmico). In Happy Endings disse alcune frasi tratte dalla miniserie originale The Books of Magic. Anche se la massa del romanzo fu scritto da Paul Cornell, la sezione che vede Morte fu scritta dall'autore Neil Penswick, come parte di un capitolo scritto a due mani dagli autori delle 49 storie precedenti.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Lun Ago 08, 2022 1:45 pm

    Sogno (Morfeo)
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Sogno (Dream) è un personaggio dei fumetti, protagonista della serie Sandman scritta da Neil Gaiman e pubblicata dalla Vertigo, divisione editoriale della DC Comics. È uno degli Eterni ed è la personificazione dei sogni, delle storie e, poiché gli Eterni rappresentano anche il contrario di ciò che personificano, della realtà.

    Il sito web IGN ha inserito Sogno alla quindicesima posizione nella classifica dei cento maggiori eroi della storia dei fumetti, dopo Thor e prima di Rorschach.

    Introduzione
    Durante la serie gli vengono attribuiti molti nomi, compresi Morfeo e Oneiros. È risaputo che gli Eterni hanno molti aspetti, uno dei quali è la personificazione attiva in qualsiasi momento, e se un aspetto muore, un altro lo rimpiazza. Un aspetto in particolare di Sogno svolge il ruolo di personaggio centrale della serie, e viene chiamato Morfeo per differenziarlo da Sogno considerato globalmente. Quando l'aspetto noto come Morfeo muore alla fine di Le eumenidi, la nona raccolta di numeri della serie, esso viene rimpiazzato da un nuovo aspetto, che viene alla luce nella terra del sogno, e viene chiamato Daniel. Gli altri Eterni rimangono invece personificati dallo stesso aspetto nel corso della serie e vengono chiamati con i loro nomi generici, eccetto che nel racconto Orfeo contenuto nel volume Favole e riflessi dove vengono usate le versioni: Morte: Teleute, Disperazione: Aponoia, Delirio: Mania, Desiderio: Epithumia, Distruzione: Olethros, Destino: Potmos.

    Descrizione
    Morfeo viene presentato di solito come un uomo alto e magro di carnagione pallida e con capelli neri e rassomiglia vagamente a Robert Smith, cantante e leader dei The Cure. Anche Peter Murphy (degli Bauhaus) e David Bowie sono stati usati come riferimento visivo per Morfeo. Alcuni lettori hanno perfino notato una leggera somiglianza tra Morfeo e Gaiman stesso. I discorsi di Morfeo sono solitamente disegnati con un carattere bianco ondulato su sfondo nero, all'interno di baloon con contorni anch'essi ondulati; le parole da lui pronunciate appaiono quasi sempre scritte in minuscolo, all'inverso della tradizione fumettistica che usa il carattere maiuscolo.

    Quando interagisce con persone mortali, Morfeo appare con una parvenza adatta ai mortali: ad esempio, nella storia "Tales in the Sand" egli interagisce con gli avi di una tribù di neri aborigeni e viene raffigurato come un nero di nome Kai'Ckul. Egli viene dipinto come un gatto nel racconto Il sogno di mille gatti nel volume Le terre del Sogno e come una creatura a metà tra un gatto e un umano quando parla alla dea felina Bast. Quando una volta Martian Manhunter e Mister Miracle lo stavano guardando, essi videro un'entità completamente differente: ciò implica che l'aspetto di Morfeo è basato sia sulle convinzione in cosa si aspetta di vedere l'osservatore, sia come gli piacerebbe che apparisse. Nella storia Uomini di buona sorte in Casa di bambola Sogno viene visto in diversi momenti degli ultimi 600 anni; il suo costume è un po' più convenzionale di quello del Sogno moderno, ma sempre con un tocco di eccentricità. In una famosa sequenza de Il parlamento dei corvi in Favole e riflessi lui e sua sorella più grande Morte vengono ritratti in versione super deformed come bambini.

    Morfeo veste sempre di nero tranne quando indossa il suo costume formale. Questo completo contiene il viola e il blu, e a volte fiamme arancioni che decorano il fondo della sua mantella. Possiede un elmo ricavato dal cranio e dalla colonna vertebrale di un dio, che indossa in occasioni di grande importanza; questo è il suo sigillo nelle gallerie degli altri Eterni. Morfeo vive in un castello all'interno del suo regno: sia il castello che il resto del reame sono mutevoli e cambiano spesso, secondo la volontà di Morfeo; comunque parti sia del castello sia del regno vengono mantenute uguali come cortesia nei confronti dei loro abitanti. È forse significativo che Morfeo è l'unico degli Eterni che popola il suo regno - molti altri personaggi vivono lì, comprese le figure bibliche di Caino e Abele. Morfeo ha anche creato (e in alcuni casi reclutato) servi per adempiere a ruoli che egli potrebbe eseguire facilmente da solo, compresa la riorganizzazione del castello e la guardia della sua entrata: ciò forse indica una solitudine fondamentale propria del personaggio di Morfeo.

    La storia Orfeo implica che Morfeo è uno e identico al dio greco. Tuttavia, la divinità greca apparve, non prigioniera, nel n. 11 di Wonder Woman di George Pérez (dicembre 1987). Non è chiaro che relazione abbia questa figura, un uomo anziano vestito di viola che somiglia vagamente ad Agatha Harkness con questo aspetto di Dream. La versione di Gaiman di Morfeo è apparsa nei fumetti dei supereroi DC ad opera di Keith Giffen ed è apparsa una sola volta in un numero di Swamp Thing. Morfeo appare anche brevemente durante la caccia di Kevin Smith a Freccia Verde in un flashback che lo mostra nel seminterrato di Alexander Burgess, ancora imprigionato nella prigione sferica e di vetro di Roderick Burgess.

    Personalità
    Sogno è un eroe nobile e tragico, nello stile tradizionale degli eroi della tragedia greca. È poco avvezzo allo humor, talvolta insensibile, ossessionato da se stesso e impiega molto a perdonare un affronto. Come Mervin lo Spaventapasseri osserva, dopo la conclusione di uno degli amori invariabilmente disastrosi di Morfeo, "È proprio la figura tragica che si distingue nella pioggia, piangendo la perdita della sua amata. Così scende la pioggia, proprio dopo la battuta d'entrata. Nel frattempo tutti fanno sogni pieni di angosce esistenziali e si svegliano da schifo. E tutti noi ci bagniamo".

    D'altro canto, Morfeo è pienamente cosciente delle sue responsabilità, sia quelle verso le altre persone sia quelle che riguardano il suo territorio: questa caratteristica lo rende affidabile e imparziale. È implicito che prima del suo imprigionamento egli fosse in qualche modo più crudele e cieco ai suoi difetti. Morfeo condivide uno stretto e reciproco legame di dipendenza e fiducia con sua sorella maggiore, Morte. Egli ambisce ripetutamente a comprendere se stesso e gli altri Eterni, ma alla fine viene sconfitto dal suo più gran difetto, la sua incapacità di accettare il cambiamento.

    I nomi di Sogno
    • The Sandman
    • King of Dreams (sic)
    • Principe Morfeo
    • Il Principe delle Storie
    • The Oneiromancer
    • Master of Dreams (Dream Master)
    • King of Dreams, of the Nightmare Realm
    • The Dreamlord (Lord of Dreams, Dream Lord)
    • Dream King
    • Lord of the Sleeping Marches
    • Lord of the Sleeping
    • Lord of Sleep
    • Master of the Realm of Sleep
    • Oneiros
    • The Shaper of Form(s)
    • Cat of Dreams (per i gatti)
    • King of the Riddle Realms
    • Lord Shaper
    • Lord of the Dream World
    • Prince of Stories
    • Monarch of the Sleeping Marches
    • His Darkness, Dream of the Endless
    • The Dreamweaver
    • The Nightmare King
    • Dream-creature
    • The Shaper of Dreams
    • Sultan of Sleep
    • Kai'ckul (per le persone della sua ex-amata, Nada)
    • His Darkness, Lord Oneiros of Dream
    • L'Zoril (da Martian Manhunter)
    • Murphy (una "corruzione" di "Morfeo"; per le persone dell'isolotto in A Game of You)
         -    Murphy è anche il nome dato al "Prince of Daydreams" nel fumetto di Aaron Williams PS238. Murphy è uno degli aspetti fratturati di Sogno, come è stato suggerito alcune volte nel fumetto.
    • King Dream (da Doctor Destiny)
    • King of All Night's Dreaming (usato in Sandman: The Dream Hunters)
    • Mister Dreamy (dalla Principessa Jemmy, un'incarnazione del caos, come si vede in La stagione delle nebbie)
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Lun Ago 08, 2022 1:52 pm

    Sogno (Daniel Hall)
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Daniel Hall è un personaggio immaginario della serie a fumetti di The Sandman scritte da Neil Gaiman e pubblicate dalla DC Comics. Un infante per la maggior parte della serie, è il figlio di Hyppolita "Lyta" Hall ed Hector Hall, per due anni a carico del Sogno (dove gli Hall furono tenuti prigionieri da Brute e Glob, due incubi sfuggiti durante l'esilio terrestre di Sogno). Hector Hall fu un personaggio perenne della DC Comics, figlio di Carter Hall (l'Hawkman della Golden Age), e assunse varie identità durante il suo periodo nella continuità dell'Universo DC, e ad un certo punto fu anche Sandman e da lì ereditò l'identità del Sandman di Gaiman. Lyta era la figlia della Wonder Woman della Golden Age e una volta, la supereroina chiamata Fury. Daniel, alla fine della serie di Sandman, divenne il nuovo Dream degli Endless dopo le dimissioni del suo predecessore.

    Storia del personaggio
    Il padre di Daniel, Hector, era già morto quando Brute e Glob utilizzarono il suo fantasma e lo fecero divenire il padrone del Sogno durante l'assenza di Morfeo. I fantasmi di Hector e di Lyta vissero insieme nei sogni di un bambino, Jed Walker, per due anni. Dopo il ritorno di Dream nel Sogno, andò in cerca di Brute e Glob e distrusse la barriera che crearono intorno alla mente del bambino che lo tagliavano fuori dal vero Sogno. Successivamente, Dream li bandì entrambi. Una volta che il fantasma di Hector fu inviato a continuare il suo viaggio nel reame della Morte, Dream libera Lyta Hall dall'illusione di cui era schiava. Dream rivelò che un giorno sarebbe ritornato a prendere Daniel (il loro figlio ancora non nato), dato che aveva passato la maggior parte del suo tempo di gestazione nel Sogno e che quindi gli apparteneva di diritto.

    Lyta ed il suo bambino ritornarono al mondo reale e lei riprese la sua vita normale, anche se nutriva un forte odio per Dream, che pensava erroneamente fosse la vera causa della morte di suo marito. Prima che Dream affrontasse Lucifero, comparì una seconda volta ai due, e diede nome "Daniel" al bambino, un nome che a Lyta piacque.

    Quando Daniel si fece più grande, cominciò a entrare nel Sogno da sveglio. In un numero di Fables and Reflections, fu intrattenuto con storie di Caino, Abele ed Eva, mentre Matthew assisteva. Nello stesso numero, ritornò sulla Terra tenendo in mano una delle piume di Matthew.

    Più tardi, nella saga The Kindly Ones, Lyta credette scorrettamente che Daniel fosse stato "rapito" da Dream. Giunse a questa conclusione perché quella notte fu l'unica volta che lasciò il bambino lontano dalla sua vista negli ultimi tre anni, dato che aveva un colloquio di lavoro. Arrabbiata, Lyta si convinse che Dream era il responsabile di tutte le perdite della sua vita e diresse il suo malcontento verso le Furie, che le dissero che dato che Dream aveva ucciso il proprio sangue, potevano vendicarla se lei fosse stata il veicolo per le loro strumentazioni. Lyta accettò l'offerta e successivamente lei, e i suoi alleati, fecero guerra a Dream e quasi distrussero il suo reame causandone la caduta.

    Daniel, tuttavia, non fu rapito da Dream, bensì dal dio nordico Loki e dal suo compagno fatato, Robin Goodfellow. Precedentemente, Dream reintegrò il Corinzio per mandarlo a prendere Matthew e di conseguenza salvare Daniel. I due riuscirono nell'impresa e portarono Daniel al castello di Dream dove, prima della sua fine, Morfeo trasferì il suo potere ad una Pietra d'Aquila ed ebbe un discorso finale con il ragazzino. Dopo la morte in questo "punto di vista" di Dream, Daniel Hall assunse l'identità di Dream (sebbene fosse sempre un bambino).

    Daniel, come nuovo Dream, è un misto tra un bambino e l'entità degli Endless che rappresenta. Il suo modo di esprimersi rimase pressoché invariato, ma la sua illustrazione fu cambiata e disegnata con una scritta nera su uno sfondo bianco. Ci si riferisce a lui con l'onorifico "Sogno degli Eterni" ma non accetta il titolo di "Morfeo". In una sottostoria in "The Wake", spiegò che era un'altra versione di sé stesso per Master Li. Non possedendo sufficiente esperienza per alcuni problemi, si avvalse del suo consigliere, Matthew, per dei consigli. Tutto ciò è simile ad un numero di descrizioni nella Bibbia di "Daniele" che si basa su "Matteo", il consigliere di "Eva". Daniel è un personaggio più gentile e pieno di pietà di Morfeo come dimostrato quando toccò il guardiano ippogrifo di fronte al cancello, che confessò che il suo predecessore non lo aveva mai fatto.

    Daniel fu chiamato così secondo la decisione di Neil Gaiman di donare un nome o titolo ad un Endless cominciando con la Lettera "D", e anche ispirandosi al profeta biblico che interpretava i sogni. Dove solitamente Morfeo si vestiva di nero, Daniel spesso si vestiva di bianco. Gli indumenti di Morfeo erano spesso stilizzati con il motivo di alcune fiamme, mentre quelli di Daniel erano adornati con pattern floreali. Daniel è anche incapace di convincere Fiddler's Green a ritornare nel Sogno, ma a parte questo riuscì a ricostruire gran parte del reame, inclusa la popolazione, com'era prima.

    Comparse fuori di The Sandman
    Daniel comparve di quando in quando in altre serie Vertigo. Spesso si alluse a lui, e comparve meno frequentemente, in The Dreaming di Caitlin Kiernan. Comparve in Lucifer: Nirvana, aiutando Lucifero a trovare un nemico che colpiva attraverso i sognatori, e in The Sandman Presents: The Furies, in cui incontrò la sua madre mortale per la prima volta dopo Il Risveglio (The Wake).

    All'interno del principale Universo DC, Daniel ebbe due presenze da protagonista in due numeri di JLA (n. 22 e 23), in cui aiutò a prevenire che la Terra fosse conquistata da Starro, e in cui ripagò il "debito" che il suo predecessore doveva alla Justice League per averlo aiutato a ritrovare il suo rubino. Assicurò anche Kyle Rayner che aveva superato Hal Jordan, e che avrebbe continuato a farlo, sebbene fu poi fatto fuori durante Crisi infinita. Daniel comparve successivamente in una manciata di numeri di JSA, in cui, tra le altre cose, trasferì il sogno profetico da Wesley Dodds a Sanderson Hawkins. In un'altra comparsa, prevenne il viaggio nel tempo al criminale noto come Degaton che voleva tormentare i suoi genitori (JSA n. 59). Sempre più avanti nella serie, nella forma di uno specchio magico, Daniel disse ad Hector Hall (reincarnatosi in Dottor Fate) e a Lyta di Sand, che era intrappolato in un mondo dei sogni, creato ancora, da Brute e Glob (JSA n. 63). In un numero di JSA del 2006 (nel n. 80), Daniel portò gli spiriti dei suoi genitori mortali a vivere nel Sogno dopo le loro morti.

    L'ultima volta che ci si riferì a Daniel Hall fu in Justice Society of America n. 5, dove Dream Girl disse a Dottor Destino che aveva previsto la sua morte, venendo torturato nel sonno dal "possessore della pietra dei sogni".
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Lun Ago 08, 2022 1:56 pm

    Distruzione
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Distruzione (Destruction) è uno degli Eterni, i personaggi immaginari della serie a fumetti The Sandman di Neil Gaiman.

    Biografia del personaggio dentro The Sandman
    È il quarto più vecchio degli Eterni, ed è raffigurato come un uomo grosso con la barba e i capelli rossi (in qualche modo somigliante all'attore Brian Blessed; Gaiman affermò che avrebbe voluto che Blessed interpretasse Distruzione in un ipotetico film su Sandman). È anche noto come Olethros. In una comparsa ambientata alcuni secoli prima, fu raffigurato con indosso un'uniforme militare (somigliante a quella dei moschettieri, o ad un'armatura), anche se in tempi più recenti fu mostrato in vestiti più vivaci senza un tema particolare. Quando Delirio e Morpheus lo incontrarono nella settima raccolta della serie Brief Lives, doveva portare i suoi capelli stretti in una coda, e aveva con sé un cane parlante, Barnabas. Dato che abbandonò le sue responsabilità non esiste più un sigillo nelle gallerie per lui, anche se egli mantiene una sua galleria (dove c'è una spada, il suo sigillo). Il suo reame non è descritto nella serie.

    Distruzione abbandonò il regno e le responsabilità in qualche periodo intorno al diciassettesimo secolo. La ragione di ciò fu l'insorgenza dell'Epoca della Ragione degli umani, che culminò infine nell'invenzione della bomba atomica. Distruzione non aveva voglia di essere responsabile per la distruzione che avrebbe causato, e quindi lasciò la famiglia. Non cessò di vivere come aspetto della Distruzione, semplicemente smise di dirigere gli affari su cui aveva controllo. Come disse, la distruzione non si arrestò, solo non era più colpa sua. Ciò fu mostrato nel personaggio Fenrir della serie Lucifer, che fu descritto come atto di distruzione; anche se non fu esplicito, fu postulato che ciò era la manifestazione del regno di Distruzione. Distruzione ha un ruolo di rilevanza in Brief Lives in cui i suoi fratelli Delirio e Morpheus decisero di andare a cercarlo. Quando finalmente si incontrarono non discussero, ma giunsero ad equivocarsi; la scelta di Distruzione fece sbalordire ed in un certo senso infuriare Morpheus, mentre Distruzione trovò difficile comprendere la posizione di suo fratello e si concentrò sull'impartirgli un po' di saggezza nella necessità di cambiare e conoscere sé stesso. Delirio voleva semplicemente che suo fratello ritornasse; dipendeva dai suoi fratelli per il supporto, in particolare i suoi fratelli maggiori. Alla fine, Distruzione semplicemente se ne andò, mettendo la sua spada in un fagotto, camminando verso il cielo e scomparendo.

    Distruzione è ossessionato da sé stesso nel senso positivo del termine; dopo aver abbandonato le sue responsabilità si concentrò sul tentativo di sapere di più a proposito della sua natura ed esercitare il controllo su di essa. Ciò si manifestò in un tentativo di sovvertire la sua stessa natura essenziale e creare invece di distruggere; lo si vide in vari momenti scrivere poesie indifferenti, dipingere disegni indifferenti, cucinare un cibo lasciato intoccato per coloro per cui fu preparato, e preparò del caffè turco che Delirio non bevve nel modo corretto. Numerosi personaggi si riferirono a lui come ad un orribile artista. Era come se Distruzione fosse ispirato dalla suggestione di Morte secondo cui tutti possono sapere tutto. Disse a Sogno in Brief Lives che ogni Eterno è in realtà un signore dell'opposto: vita e morte, sogno e realtà, distruzione e creazione, destino e libertà, ecc.

    Come aspetto del cambiamento, Distruzione previde anche l'eventualità di fallimento e di rimpiazzo di suo fratello Sogno nella sua interazione. Fu Distruzione, infatti, che disse ad Orfeo che Morte conosceva per lui un modo per visitare l'aldilà, cosa che mise in moto una catena di eventi che portò alla fine di Sogno. Successivamente, per un evento non mostrato, Morte resterà molto arrabbiata con lui, poiché Distruzione ha scelto l'Eternità Infinita.

    Endless Nights
    Ricomparve nel sequel di The Sandman Endless Nights, nella storia Destruction - On The Peninsula, dove lo si vede guidare e fare da balia a Delirio dopo un crollo mentale, ed assisterla nello scavo di un sito che potesse contenere le reliquie di un possibile futuro. Quando riapparve più avanti nel fumetto, fu durante la storia Destiny - Endless Nights. La sua statua nel giardino di Destino è in linea con la statua degli altri Eterni, guardando la direzione opposta, come a rappresentare la sua avversione ai princìpi e alle obbligazioni, e la reclusione dai suoi fratelli, e il suo sigillo e il suo ritratto (il quarto in ordine cronologico) nella galleria di Destino furono coperti con un drappo.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Lun Ago 08, 2022 2:17 pm

    Desiderio
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Desiderio (Desire) è un personaggio immaginario della serie a fumetti Sandman (1988-1996) pubblicata dalla DC Comics. Il personaggio comparve per la prima volta in The Sandman (vol. 2) n. 10 (novembre 1989), e fu creato da Neil Gaiman e Mike Dringenberg.

    Storia di pubblicazione
    Desiderio comparve nel secondo numero di Casa di bambola (la seconda raccolta della serie The Sandman). Gaiman affermò di aver tratto ispirazione per il personaggio di Desiderio dai disegni "sexy e androgini" creati dal Patrick Nagel negli anni ottanta, e di Annie Lennox nel 1987 quando era ancora un membro degli Eurythmics. Dringenberg ricordò le differenze che lui e Gaiman ebbero riguardo alle sembianze visive del personaggio. Mentre Gaiman vedeva Desiderio come qualcosa tra Annie Lennox e David Bowie, Dringenberg la vedeva più vicina ai Duran Duran (che lui descrisse come "una specie di insulsi a due dimensioni"). Dringenberg citò che la sua ispirazione venne anche dalla sua fidanzata di allora, rendendo il personaggio così simile a lei ma con i capelli molto più corti. Dringenberg sottolineò le differenze primarie tra le loro visioni per Desiderio, poiché la visione di Gaiman era essenzialmente senza sesso e insoddisfacente. Dringenberg, d'altro canto, lo vedeva come un essere omni-sessuale e perennemente tentatore. Secondo Dringenberg, la sua visione vedeva Desiderio con il seno e un rigonfiamento tra le gambe, mentre Gaiman non voleva niente di tutto ciò. Gaiman si accordò con la visione di Dringenberg spiegando che Desiderio era da rendere sia maschio che femmina, perché il personaggio rappresentava tutto ciò che qualcuno poteva desiderare. Aggiunse anche che Desiderio era sia maschio che femmina (o né maschio né femmina) fornendo una simmetria alla famiglia degli Eterni: tre maschi (Destino, Sogno e Distruzione), tre femmine (Morte, Disperazione e Delirio), e Desiderio.

    A Todd Klein fu chiesto di sviluppare uno stile di scrittura unica per molti dei personaggi presenti nella serie The Sandman. Quando disegnò il carattere tipografico utilizzato per il modo di parlare di Desiderio, rese le lettere in stile poster e annunci Art Nouveau con le visioni di Patrick Nagel.

    Quando Desiderio fu introdotta per la prima volta in The Dolls House, fu mostrata all'interno della Soglia: una gigantesca replica in carne e sangue di sé che lei proclamò casa sua. Gaiman ammise di aver rubato il nome della soglia da una storia pianificata da Clive Barker che Gaiman invece stava per introdurre come personaggio. Gli piacque il nome perché Treshold conteneva la parola hold, significato di casa o fortezza. L'idea che Desiderio vivesse nel proprio corpo venne fuori dalla decisione di Gaiman che il desiderio vivesse sotto la pelle. La conclusione di The Doll's House culminò in un confronto tra Sogno e Desiderio. Il lettore venne a conoscenza che Desiderio stuprò Unity Kinkaid come parte di un complotto per irretire suo fratello Sogno. Nel corso di un'intervista, Hy Bender chiese a Gaiman perché il fatto che Desiderio dormisse con una donna mortale non era contro le regole della continuità DC affermando che agli Eterni non era concesso di accoppiarsi con loro. Gaiman lo corresse sottolineando che la regola era che gli Eterni non potevano amare i mortali, e che lo stupro era qualcosa del tutto diverso. Andò avanti affermando che questi dispositivi della trama aiutarono a creare il conflitto tra Sogno e Desiderio che si estese nella serie. Bender chiese anche a proposito della comparsa di Desiderio come antagonista in The Sandman. Gaiman spiegò che il ruolo di Desiderio come "cattivo" era dovuto al suo conflitto personale con Sogno. Dato che Sogno era il protagonista della serie, Desiderio fu imbrogliata. Continuò dicendo che se avesse mai scritto Desire Comics, i lettori avrebbero visto Sogno in un ruolo più antagonistico.

    Le comparse di Desiderio sono largamente relegate alla serie The Sandman e ai relativi lavori. Desiderio ebbe anche un cameo in Winter's Edge n. 1 e n. 3, un fumetto da vacanza pubblicato dalla Vertigo.

    Biografia del personaggio
    Desiderio è il terzo Eterno più giovane e il gemello di Disperazione. È una figura sorprendentemente bella il cui sesso è mutabile, diventando maschio, femmina, entrambi, o nessuno a seconda della situazione. È chiamato spesso "fratello" dai suoi fratelli, in particolare da Sogno. Desiderio si fonde senza sforzo con qualunque ambiente in cui si trova. Vive nel cuore di una statua di carne e sangue rappresentante sé stesso/a, nota come Soglia. Infatti, il rafforzamento della connessione dei cuori, fa sì che il sigillo di Desiderio nelle gallerie degli altri Eterni sia un cuore di vetro.

    Desiderio è descritto come un essere di media altezza, il cui odore ricorda debolmente quello delle pesche estive. Possiede due ombre, una nera e affilata, l'altra traslucida e ondulata. Il suo sorriso è breve e affilato, e la sua pelle è "pallida come il fumo", mentre gli occhi sono "fulvi e taglienti come il vino bianco".

    Naturalmente, Desiderio è il più crudele degli Eterni, ma non è da considerare effettivamente cattivo o malvagio, in quanto egli rappresenta, come dice il suo stesso nome il "desiderio" e che esso, spesso è una cosa poco chiara e volubile. Sembra ossessionato dall'interferenza con gli affari dei suoi fratelli maggiori, in particolare di quelli di Sogno. La motivazione non è chiara, ma sembra semplicemente una variante degli scherzi infantili. Desiderio non è esattamente ignaro delle conseguenze delle sue azioni, ma considera queste conseguenze del tutto irrilevanti, una posizione che fa infuriare particolarmente Morpheus e Morte. A volte Desiderio si esibisce in un piccolo concerto con Disperazione e Delirio; la relazione con loro non è chiara, tuttavia, Desiderio è molto più distante dai suoi fratelli di Disperazione e Delirio.

    Un'interpretazione più indulgente è che Desiderio semplicemente riflette il desiderio e questa è un'emozione volubile e soggettiva. Dato che il desiderio è l'emozione più infiammante, Desiderio si delizia in particolare nell'istigare coloro che pensano di essere al di là delle emozioni. È, a parte Morte (che, anche allora, deve essere spinta), l'unico degli Eterni che può far notare i fallimenti di Sogno, alcuni di cui, come la condanna di Nada, sono legittimi. Anche Distruzione notò che mentre Desiderio può essere maliziosa, spesso ha ragione. Desiderio è assolutamente convinto che i mortali siano schiavi delle loro volontà, ma Morfeo replica che è l'esatto contrario e che sono gli Eterni, in realtà a essere i servi dei mortali e che quando essi non avranno più bisogno di loro, il loro compito terminerà. Desiderio spesso dimentica ciò che gli viene detto, poiché la natura stessa del desiderio è di vivere l'attimo.

    Una storia in Endless Nights, ambientata prima di ogni altra storia di Sandman, spiegò le origini della inimicizia di Sogno e Desiderio, e rivelò che prima di ciò Desiderio era il fratello preferito di Sogno. Sogno si innamorò di una mortale, Killalla dei Brillanti, e la portò ad una riunione di stelle (letteralmente le impersonificazioni di vari soli). Mentre si trovavano lì, Killalla incontrò e si innamorò della stella del suo pianeta, abbandonando Sogno. Il ruolo di Desiderio in tutto ciò non fu mai spiegato (eccetto che l'amore è ovviamente una forma di desiderio). Dopo aver introdotto il suo amante a Desiderio quando arrivarono, e lasciando i due da soli, Killalla chiese cosa aveva fatto Desiderio per Sogno perché gli fosse tanto affezionato, ma Desiderio indicò che non aveva fatto assolutamente nulla. Più avanti, tuttavia, quando Sogno incolpò furiosamente Desiderio per l'intera faccenda, Desiderio non si difese, chiese solo a Distruzione "Non ha senso dell'umorismo?" una volta che Sogno se ne andò. Questa storia, ambientata miliardi di anni prima della serie The Sandman, tese a raffigurare i personaggi in una luce completamente diversa, mostrando che anche gli Eterni non erano legati, e il cui comportamento di Desiderio verso Sogno era giocoso più che malizioso durante questo primo incontro.

    L'inimicizia tra Sogno e Desiderio continuò nel corso dei millenni, culminando infine nello stupro di Unity Kinkaid da parte di Desiderio e della nascita del figlio dei due, quindi al tentativo di fare uccidere Rose Walker, nipote di Unity, da Sogno che avrebbe causato il suo perseguimento da parte delle Furie senza scrupoli e senza sosta finché non fosse morto per aver versato il sangue della loro famiglia. Quando Sogno scoprì tutto ciò alla fine di The Doll's House, minacciò Desiderio apertamente su cosa gli sarebbe accaduto se avesse di nuovo interferito con la sua vita, dopodiché ci fu una tregua tra i due.

    In altri media
    Tori Amos, una nota amica di Neil Gaiman, incluse una canzone intitolata "Sister Named Desire" come lato-b del suo singolo "Talula". La canzone fu registrata per un tribute-album per Gaiman che fu assemblato dal gruppo di produttori della Dancing Ferret da titolo Where's Neil When You Need Him? (chiamato così da una frase della canzone di Amos "Space Dog").
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Mar Ago 09, 2022 2:19 pm

    Disperazione
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Disperazione (Despair) è uno degli Eterni, i personaggi immaginari della serie a fumetti The Sandman di Neil Gaiman.

    Biografia del personaggio
    Disperazione è la sorella gemella di Desiderio. È tozza, flaccida, con la pelle chiara, i capelli neri, occhi grigi e denti a punta. La sua voce è poco più di un sussurro, e non ha odore, ma la sua ombra emana un sentore muschiato e pungente, come la pelle dei serpenti. Non indossa vestiti. Su un dito della sua mano destra indossa un anello con un uncino attaccato, con cui abitualmente si infligge la carne, e proprio l'uncino è il sigillo detenuto nelle gallerie degli altri Eterni. Il suo regno è uno spazio grigio in cui aleggiano una nebbia bianca e specchi infiniti, che sono connessi agli specchi del mondo degli umani, attraverso cui può guardare coloro che sono disperati. I soli altri abitanti del suo regno sono i ratti.

    Solitamente, Disperazione agisce in compagnia di Desiderio quando lui/lei complotta contro gli altri Eterni, in particolare quando Disperazione ebbe una sfida con Morpheus a proposito della vita di Joshua Abraham Norton, sembra per offerta di Desiderio. È meno distante dalla famiglia di Desiderio, però, e sembra avere un debole per Delirio, e sembrò patire la mancanza di Distruzione così tanto che riuscì a manipolare Sogno a tal punto dal farlo sentire colpevole per l'abbandono da parte di Distruzione del suo dovere. Non parla molto, e di conseguenza appare brusca, ma il suo discorso al risveglio di Morpheus in The Wake, rivelò la sua simpatia e i sentimenti per lui.

    Season of Mists
    All'inizio di Season of Mists (Sandman n. 21), fu menzionato che Disperazione una volta fu confermata dea da una setta, chiamata The Unforgiven (letteralmente i Non Perdonati), in quella che è l'odierna Afghanistan. Tutte le stanze vuote furono proclamate suoi luoghi sacri. La setta esistette per due anni finché l'ultimo membro si uccise, sopravvivendo a tutti gli altri di sette mesi.

    Reincarnazione di Disperazione
    Più avanti nella serie, si scoprì che la Disperazione che si vede non è la prima Disperazione, ma un secondo aspetto. La Disperazione originale si poté notare in Endless Nights durante una storia di Sogno. Fu descritta più o meno com'è adesso, grassa, flaccida e svestita, ma più alta e con dei tatuaggi rossi su tutto il corpo, nonché più ciarliera. Si rivelò poi in Brief Lives che, come Daniel Hall, fu in origine qualcun altro che prese il posto della prima Disperazione dopo la sua morte. In World's End, si vide che la Vecchia Necropoli fu distrutta a causa delle risa degli abitanti agli altri Eterni perché volevano il lenzuolo funebre della prima Disperazione. Il solo accenno al modo in cui morì la prima Disperazione fu dato da Daniel nella sua conversazione con Lyta Hall durante The Wake: "La persona responsabile della morte della prima Disperazione avrà tutto il resto dell'eternità per morire. Solo allora cesserà il suo dolore...E farebbe meglio a causa di ciò che ha fatto a te".
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Mar Ago 09, 2022 2:38 pm

    Delirio
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Delirio (Delirium) è uno degli Eterni, i personaggi immaginari della serie a fumetti The Sandman di Neil Gaiman.

    Biografia del personaggio
    Delirio, nota nella cultura greca come Mania, è la più giovane degli Eterni, anche se è più vecchia del resto dell'esistenza lasciando intendere che sia perfino più antica di Destino e Morte. È una ragazza bassina e magra, e non sembra avere più di quattordici anni. Uno dei suoi occhi è blu, e l'altro è verde. I suoi capelli cambiano stile e colore costantemente, così come i suoi vestiti. La sua ombra non riflette le sue forme, ed è tangibile, come il velluto. Si dice che faccia odore di sudore, tarda notte, vino acido e pelle vecchia. Il suo sigillo nelle gallerie degli altri Eterni è un turbine astratto e multicolore. Il suo regno è un costante masso di colori di strani oggetti e forme in cambiamento, e contiene una meridiana con l'iscrizione "Tempus Frangit" ("il tempo consuma", un gioco di parole della frase latina "tempus fugit", "il tempo fugge"). Delirio viaggia con al fianco una specie di "guardiano", un pastore tedesco di nome Barnabas, un prestito indefinito di suo fratello Distruzione. Ad un certo punto, Delirio comparve brevemente come un centinaio di pesci colorati simile alla trasformazione di Morpheus in un gatto o una volpe.

    Prima incarnata come Delizia, si trasformò in Delirio per ragioni sconosciute anche a Destino. La si può notare come una giovanissima ragazza nelle vesti di Delizia in Endless Nights, una raccolta di storie a proposito degli Eterni; una sua statua come Delizia può essere notata nel giardino di Destino in Brief Lives, e il suo ritratto ufficiale nella galleria di Destino la descrive come Delizia, non Delirio, in Season of Mists. È sbadata e si distrae facilmente, spesso dimentica di cosa sta parlando, e se ne esce con osservazioni anticonformiste e apparentemente incongruenti. Todd Klein, il letterista della serie, disegna il suo modo di parlare come delle lettere che non si allineano, su uno sfondo multicolore, che a volte cambia colore a seconda del suo umore (rosso per la rabbia, blu e verde per la calma, ecc.). Molto occasionalmente è in grado, con uno sforzo, di controllarsi nel pensiero e nelle conversazioni, al cui punto il suo modo di parlare viene disegnato più dettagliatamente e lo sfondo assume un colore quasi bianco. Questo sforzo, come affermò lei stessa, le causa dolore. Il suo modo di parlare in Endless Nights prende la stessa forma, con qualche lettera ordinata e uno sfondo simile ad un debole arcobaleno. La sua personalità è molto estasiante, rispondendo giubilante a quasi ogni azione come reagire con gioia venendo tenuta nella bocca di Wyvern il Drago. Delirio si arrabbia facilmente quando viene trattata con maleducazione, come quando fece impazzire un ufficiale di polizia perché punì la sua guida spericolata, o minacciando Mazikeen di farle un incantesimo che l'avrebbe trasformata in un demone con due facce pazzamente innamorato del suo boss.

    Gli altri Eterni (in particolare Morte e Distruzione) sembrano essergli affezionati, in vari gradi, e sembrano protettivi verso di lei. In cambio, lei è affezionata a loro, in particolare verso Distruzione. Si presunse in Brief Lives che la sua relazione con Sogno fu originariamente più dura, poiché la giovane aveva spesso paura di lui. Sogno d'altro canto vedeva la sorella come una seccatura, ma gli eventi di Brief Lives cambiarono la loro relazione, poiché Sogno ammise che gli piaceva Delirio e che si arrabbiava quando non era felice. Delirio in cambio si affezionò a Sogno e cercò disperatamente di salvarlo in Kindly Ones tentando di persuaderlo dall'unirsi a lei per la sua ricerca di Barnabas.

    Delirio comparve nella maggior parte delle sequenze inventive della serie, in particolare nella settima raccolta, Brief Lives, in cui lei e Sogno tentarono di rintracciare Distruzione. Una delle parti più in evidenza su di lei vide Delirio su un letto in un hotel con in mano una bottiglia di liquido per fare le bolle, e soffiando bolle di forme diverse - diamanti, croci, gatti, e quello che sembrò essere Totoro, dalla serie animata giapponese Il mio vicino Totoro (probabilmente uno scherzo visivo da parte dell'artista Jill Thompson). In più, in un momento molto importante nella storia, Destino diede a Sogno delle informazioni su come avrebbe potuto raggiungere Distruzione. A causa dell'angoscia di Sogno a queste informazioni, Delirio si costrinse a tramutarsi in nebbia e a scomparire, e divenne una creatura molto simmetrica, riflettendo le parole di Distruzione secondo cui gli Eterni potevano riflettere i propri due aspetti (nel caso di Delirio il secondo aspetto è l'ordine/salute mentale).

    Si può notare che Delirio una volta esibì una forma di ordine molto profonda. Verso la fine di Brief Lives, dove raccontò a Distruzione dei passi che lei e Sogno dovettero fare per trovarlo, le sue sembianze - i capelli, i vestiti, ecc. - ricapitolarono in quasi nello stesso ordine della sua comparsa originale. Il riassunto del suo lungo e vagante viaggio sembrò senza senso, ma i lettori poterono notare che descrisse più o meno accuratamente tutto ciò che le capitò - certo non come lo avrebbe spiegato qualcun altro.

    Delirio sembrò anche sapere molte cose sconosciute ai suoi fratelli, implicando che fosse la più saggia degli Eterni. Lo disse quando fu presa in giro da Desiderio durante l'incontro della famiglia in Season of Mists. Alla fine di Brief Lives, Distruzione descrisse una situazione in cui Morte gli disse che tutti loro sapevano tutto e che fingevano che non fosse così, ma anche che né lui né Sogno ci credevano veramente. Delirio, tuttavia, disse "Lei ce l'ha. um. Ragione. Una specie. Non sapere tutto è ciò che lo rende ok, a volte" ("Uno che sa troppo, alla fine impazzisce". "Uno che conosce la verità come verità e nient'altro può comprendere questo mondo di bugie"). Successivamente, Delirio denigrò il costante riferimento di Sogno alle sue responsabilità e rivelò una comprensione più profonda della natura degli Eterni e che le loro azioni affermavano l'alterazione e la deformazione dello stesso universo.

    Delirio affermò di conoscere i percorsi all'esterno del giardino di Destino, che solo a lei era concesso di percorrere. Lo rivelò quando si confrontò con Destino dopo che deprimette Sogno, ricordando a Destino che anche lui non sapeva tutto, come ad esempio il motivo che trasformò Delizia in Delirio. Nella storia "Sulla Penisola", affermò che ci potevano essere molti possibili futuri, come squilioni di vermi che si contorcono nello stesso posto. Disse anche di conoscere quel posto, e che era un posto noto: allora sua sorella prese il libro di Destino e vi mise fine. Oltre a Morte, Delirio sembra l'unica Eterna che sapeva qualcosa a proposito dell'esistenza fuori/dopo l'universo.

    Delirio, come i suoi fratelli, esibì una forma di profetica conoscenza; tuttavia, le sue profezie raramente avevano un senso finché non fosse stato tardi per fare qualcosa a proposito, e nessun altro personaggio era in grado di riconoscerle. In Brief Lives, persuase un uomo a dare alla ballerina Tiffany dei soldi, e Tiffany successivamente divenne l'unica mortale a sopravvivere ad un'esplosione dell'edificio in cui stava ballando; in Kindly Ones, sapeva molto bene che suo fratello era nei guai e tentò invano di persuaderlo ad aiutarla a trovare il suo cane, Barnabas; poi, quando lesse la frase "Disse il Corvo" dalla poesia di Edgar Allan Poe, "Il Corvo", disse "Whatever" (cioè, "fa lo stesso"), di cui la pronuncia "ev" fu detta da Matthew the Raven in tutto il fumetto.

    Nella storia "Sulla Penisola", l'archeologa che parlava con Distruzione notò che Delirio poteva avere il cuore spezzato, e in "Fiabe e Riflessioni" Delirio menzionò che una volta era stata promessa in sposa. Tutto ciò lascia presumere che all'origine quando ancora Delirio era Delizia, abbia subito un terribile shock che la spezzò dentro facendola trasformare in Delirio.

    Nella storia di Delirio in Endless Nights, "Going Inside", Delirio, si ritirò nel suo regno così in profondità che nessuno fu in grado di ritrovarla, salvo cinque umani malati di mente messi insieme da Daniel, Matthew e Barnabas, come unici sufficientemente matti da poter entrare in quel regno illesi per poi ritrovarla.

    Ispirazione per il personaggio
    La fonte di ispirazione più comune per Delirio fu quella della personale amica di Neil Gaiman, Tori Amos ("...Neil credeva che io fossi più Delirio che Tori, e Morte mi insegnò ad accettarlo..."). Tuttavia, in The Sandman Companion Gaiman affermò specificamente che non incontrò Tori Amos che anni dopo la creazione di Delirio. In quel fumetto, Gaiman elencò le sue immediate ispirazioni nella scrittrice femminista post-moderna Kathy Acker, nell'artista Jill Thompson, e in parte sé stesso. Affermò più avanti "Delirio fu creata prima che incontrassi Tori, ma rubammo entrambi da noi stessi senza vergogna".
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Mer Ago 10, 2022 2:54 pm

    Lucifer
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Lucifer Samael Morningstar è un personaggio immaginario che appare soprattutto come personaggio di supporto nel fumetto Sandman e come il protagonista di uno spin-off, entrambi pubblicati sotto il marchio Vertigo, etichetta della DC Comics.

    Anche se varie rappresentazioni di Lucifero - l'angelo caduto e il diavolo della cristianità biblica - sono state presentate dalla DC Comics nel loro percorso, questa interpretazione di Neil Gaiman ha debuttato in Sandman nel 1989.

    In seguito, il personaggio ha acquisito una serie di spin-off di Lucifer da poco conclusa con la sesta stagione, scritta da Mike Carey, che descrive le sue avventure sulla Terra, il Cielo e in vari altri regni delle creazioni della sua famiglia e in vuoti non elaborati dopo aver abbandonato l'Inferno nella serie Sandman. Lucifer appare anche come personaggio di supporto nei numeri di The Demon, The Spectre e altri fumetti dell'Universo DC. Due angeli, svariati diavoli, un uomo e, brevemente, Superman hanno preso il suo posto come governatore dell'Inferno.

    Dal fumetto è stata tratta una serie TV che vede il protagonista bisessuale, interpretato dall'attore britannico Tom Ellis, abbandonare l'Inferno per trasferirsi a Los Angeles ed aprire un club, dove dispensa favori e occasionalmente collabora con la poliziotta Chloe Decker; il suo abbandono viene malvisto da Dio, che invia l'angelo Amenadiel a convincerlo a tornare nel suo regno.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Sab Ago 20, 2022 3:41 pm

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Ven Nov 04, 2022 10:03 am

    The Sandman ritornerà, Netflix conferma la seconda stagione

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    La prima serie di The Sandman è debuttata su Netflix solamente tre mesi fa, ma il suo successo di critica e pubblico è stato talmente ampio che già da settimane si parla di un possibile rinnovo per una stagione sequel. Ma ora non serve più farlo in maniera ufficiosa, poiché il ritorno di The Sandman è stato definitivamente confermato.

    Sebbene non ci fossero troppi dubbi a proposito, non fa male leggere un tweet di Neil Gaiman, creatore del fumetto originale su cui si basa la serie, nel quale conferma che i lavori di realizzazione sono attualmente in corso.

    "Le voci sono vere. Netflix è entusiasta del fatto che così tanti di voi stiano guardando Sandman, e la cosa che tutti speravamo potesse accadere... è davvero accaduta..."

    Il messaggio (in FONTE) si accompagna a una breve clip che conferma quanto detto, arrivato sulla scia del medesimo annuncio a opera nientemeno che di Netflix stessa.

    La prima stagione di The Sandman, composta da 10 episodi, è uscita su Netflix il 5 agosto, ma con sorpresa di tutti ha visto l'arrivo di un contenuto bonus a distanza di due settimane dalla sua pubblicazione. Quest'ultimo includeva l'adattamento di due racconti brevi intitolati Il sogno di mille gatti (animato) e Calliope (live action).

    The Sandman è riuscita a entrare nella top 10 globale dei contenuti più visti dopo soli tre giorni dal debutto, migliorando i risultati nei giorni a seguire e restando in classifica per le due settimane successive. Un grande successo per un prodotto considerato di nicchia, che a quanto pare ha saputo appassionare un pubblico molto ampio. Ecco la sinossi della prima stagione e il trailer ufficiale per coloro che non l'avessero visto.

    "C'è un altro mondo che ci aspetta quando chiudiamo gli occhi per dormire... un posto chiamato "regno del sogno", dove il signore dei sogni Sandman (Tom Sturridge) dà forma alle nostre paure e fantasie più profonde. Quando però Sogno è catturato all'improvviso e tenuto prigioniero per un secolo, la sua assenza scatena una serie di eventi che sconvolgeranno per sempre i mondi del sonno e della veglia. Per ristabilire l'ordine, questi dovrà attraversare universi e linee temporali per correggere gli errori fatti nella sua lunga esistenza, ritrovando vecchi amici e nemici e incontrando anche nuove entità cosmiche e umane."
    Fonte: HdBlog.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272297
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da APUMA Mar Ott 03, 2023 2:31 pm

    The Sandman, grandi novità sulla seconda stagione! E riguardano nuovi personaggi in arrivo

    Dalle recenti informazioni sulla fortunata serie Netflix trapelano quali storie saranno raccontate nei nuovi episodi.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Qualcosa si muove per la seconda stagione di The Sandman: le riprese sono già in corso, per far approdare al più presto su Netflix i nuovi episodi di uno show che in pochi si aspettavano sarebbe riuscito a conquistare così tanto favore di pubblico e critica. Le nuove informazioni che arrivano svelano ora quali saranno le aggiunte al pantheon creato da Neil Gaiman.

    Stando a quanto riportato da What’s on Netflix, nell’annunciata seconda stagione ci saranno parecchie figure iconiche della mitologia greca: sarebbero stati scelti e trovati interpreti non solo per alcune divinità nordiche (tempo fa si parlava di Odino, Thor e Loki), ma anche quelli per portare sul piccolo schermo Ade, Persefone ed Euridice. All’appello manca solo Orfeo, ma solo perché è già stato scelto il suo interprete, ovvero Ruairi O’Connor.

    Questa nuova informazione suscita particolare interesse perché svela quale probabile storia verrà raccontata nel corso della seconda stagione di The Sandman, che si basa sull’omonimo fumetto che raccoglie insieme diversi racconti. Come sottolineato, la presenza di quelle figure mitologiche fa pensare che possa essere adattato lo speciale #1 dal titolo The Song of Orpheus, pubblicato per la prima volta nel 1991. Il racconto riprende il classico mito di Orfeo ed Euridice, legandolo al mondo creato da Neil Gaiman.

    Oltre a questa storia, a quanto pare la seconda stagione includerà anche le storie del quarto volume, Season of Mists, e del settimo, Brief Lives. Aggiunte interessanti ai primi episodi, che hanno iniziato a imbastire un franchise complesso e molto difficile da esaurire sul piccolo schermo, ma la serie Netflix è comunque riuscita a sorprendere i fan del fumetto e chi non lo conosceva affatto. Dalle prime foto dal set è stato svelato che vedremo anche altri personaggi come Delirio, Destino e Distruzione.

    In pausa per lo sciopero del sindacato attori dopo appena due settimane di riprese, al momento è difficile capire quando arriverà sulla piattaforma questa nuova stagione. Di certo c’è che rivedremo Tom Sturridge nei panni di Morfeo e Kirby Howell Baptiste in quelli di Morte.
    Fonte: BestMovie.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] La Fretta è nemica della Perfezione!

    Contenuto sponsorizzato


    The Sandman Empty Re: The Sandman

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Apr 23, 2024 8:57 am