Avanzi

Football Americano - Pagina 2 Signbo10

Unisciti al forum, è facile e veloce

Avanzi

Football Americano - Pagina 2 Signbo10

Avanzi

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


2 partecipanti

    Football Americano


    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 05, 2018 9:44 am

    Philadelphia Eagles vincono il Super Bowl 2018, sconfitti i New England Patriots di Boston

    Negli ultimi minuti clamoroso errore di Tom Brady

    Football Americano - Pagina 2 Eagles10
    Zach Ert segna un touchdown per i Philadelphia Eagles

    Gli Eagles di Filadelfia hanno vinto la cinquantaduesima edizione del Super Bowl sconfiggendo i New England Patriots di Boston per 41 a 33. È la prima volta che gli Eagles vincono il titolo, contro i sei conquistati dai Patriots.

    La squadra di Filadelfia è stata in vantaggio per tutta la partita, ma un brivido è arrivato nel quarto e ultimo tempo, quando i Patriots guidati dalla star assoluta del football americano Tom Brady sono riusciti nel sorpasso, passando per la prima volta in vantaggio per 33 a 32.

    Ma gli Eagles, guidati da uno strepitoso quarterback come Nick Foles, non hanno mollato e a poco più di due minuti dalla fine si sono riportati in vantaggio con una realizzazione spettacolare: sul lancio di Foles agguanta l’ovale Fred Barnett che va a segno con un tuffo a volo d’angelo.

    Negli ultimi scampoli di partita il dramma, con Tom Brady che perde la palla annullando ogni speranza di recupero per i Patriots. Il match si chiude 41 e 33 per Filadelfia che per la prima volta nella storia si laurea campione. E Foles viene meritatamente incoronato Mvp, miglior giocatore.
    Fonte: La Stampa
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 04, 2019 10:01 am

    Super Bowl 2019: vincono i New England Patriots, battuti i Los Angeles Rams. Highlights

    Nella 53esima edizione del Super Bowl i New England Patriots conquistano il sesto titolo NFL battendo 13-3 i Los Angeles Rams, in un match con poche emozioni e un solo touchdown. Ottavo anello per Belichick, sesto per Tom Brady (nessuno come lui). Fantastico Edelman, eletto MVP. Peggior partita della carriera per Jared Goff

    Football Americano - Pagina 2 Footba10

    Non avete trovato un biglietto per Atlanta? Siete andati a dormire prima del Kick off? A meno che non siete amanti dei punt…poco male. Il 53esimo Super Bowl è stato probabilmente il meno spettacolare di sempre, certamente di quelli dell’era moderna. Il primo della storia senza TD nei primi 3 quarti, secondo per il minor numero di punti segnati nel primo tempo (3) solo al SB IX del gennaio 1975 tra Pittsburgh e Minnesota che ne aveva messi solo due sul tabellone all’intervallo. Era stato presentato come il Super Bowl del confronto generazionale e dello spettacolo offensivo, nella media avevano pronosticato un totale di punti superiore ai 50, è stata invece solo la sfida tra due grandi difese. Atlanta ha eletto un trionfatore, Bill Belichick, e un grande perdente, Jared Goff, mentre la Dinastia di New England aggiungeva un’altra gemma al suo scettro.

    Edelman MVP, il peggior Super Bowl di Brady
    Paradossalmente la vittoria più bella e significativa con la partita più brutta. Con il peggior Brady dei suoi 9 Super Bowl giocati (21 completati su 35 per 276 yards con 0 TD e 1 intercetto) New England è riuscita comunque a vincere soprattutto con la difesa e grazie ai fedelissimi del numero 12. Gronkowski, tenuto assieme dallo scotch per i tanti infortuni, che ha comunque portato a casa 87 yards e soprattutto quelle del drive vincente per portare i Pats sulle 2 e un fantastico Edelman, secondo nella storia solo a Jerry Rice per ricezione nella post season, con 10 nella notte di Atlanta per 141 yards. Decisivo per aprire il campo e principalmente nei terzi down, alla fine è stato giustamente anche eletto MVP del match. Il settimo wide receiver della storia (il secondo di New England) a vincere il premio dopo Lynn Swann, Fred Biletnikoff, Jerry Rice, Deion Branch, Hines Ward e Santonio Holmes. Edelman è stato la chiave di questa partita, perché nonostante la difesa sia stata il reparto migliore dei Rams, Wade Phillips, il defensive coordinator al suo 41esimo anno nella Lega, pur bravissimo ad alternare la zona con la copertura a uomo, ha capito troppo tardi che avrebbe dovuto raddoppiare costantemente sul numero 11 e questo gli è costato la partita. La linea offensiva non lo ha aiutato e la difesa di New England è stata fantastica.

    Rams, Goff è la grande delusione
    Jared Goff è la grande delusione di questo SB. Il QB dei Rams al terzo anno nella NFL ha giocato la peggior partita della sua carriera e se ti accade nel match più importante è un problema e un’etichetta che ti porti dietro a lungo. Pessimo. Nonostante una grande difesa che lo ha tenuto in partita fino alla fine, non ha mai voluto rischiare, se non quando ormai la partita era andata. Non ha mai neanche colto le pochissime opportunità che la difesa avversaria ha concesso e colpevolmente non trovando le traiettorie interne sul profondo, che erano state uno dei punti di forza della stagione. Si pensava alla vigilia che LA avrebbe levato le corse centrali ai Pats, è stato invece Belichick a cancellare il running play agli avversari e mettere il pallone nelle mani di Goff che ha giocato molto peggio di quanto non dicano i suoi numeri, per altro non esaltanti, di 19 su 38 per 229 yards e un intercetto. Ha giocato una partita più grande di lui, aumentando, per i neutrali, i rimpianti che il furto arbitrale di New Orleans ha privato tutti di un Super Bowl migliore se ci fossero arrivati i Saints e Drew Brees. Il secondo miglior attacco della Lega nella stagione regolare nel primo tempo ha fatto registrare solo 2 primi downs e ben 6 punts. LA non è mai stata davvero in partita e se questa era una sfida tra due epoche diverse di football Goff è stato bocciato malamente e coach McVay ha dimostrato che per il ricambio generazionale si deve ancora aspettare un po'.

    Patriots, una vittoria fuori pronostico
    Eppure i segnali iniziali del match non puntavano verso Boston. Brady intercettato al primo lancio, cosa mai successa nella sua carriera nei playoffs, Gostkowski che ha fallito il primo field gol della storia dell’impianto, del Mercedes Benz Stadium di Atlanta, dopo 31 consecutivi trasformati e un 4 e 1 fallito alla fine del primo tempo. New England è stata più forte anche di questi segnali. Non in grande stile, ma ha ottenuto il trionfo più importante di questa dinastia forse irripetibile. Per la prima volta quasi totalmente fuori dai pronostici in estate. Per tutti questa una squadra al tramonto. Avevano perso troppi giocatori importanti, perso il defensive coordinator Matt Patricia e Brady era ormai troppo lento e troppo vecchio. Questa situazione li ha uniti ancora di più, motivati ancora di più e Belichick ha fatto il resto. Con la difesa ha levato l’arma principale dei Rams la Play Action e da Brady ha trovato nell’ultimo quarto il drive decisivo come sempre.

    Belichick a quota 8 anelli: nessuno come lui
    Belichick è il più grande di tutti i tempi. Nessun dubbio con tutto il rispetto dovuto a Tom Landry, Don Shula, Vince Lombardi, Bill Walsh e Chuck Noll. Lo dicono le vittorie, i SB, ma soprattutto lo sottolinea questa stagione. La filosofia del “Do Your Job” che impone a tutti coloro che vestono la maglia di New England gli ha permesso di estrarre da tutti loro, da Brady all’ultimo componente dello special team, il massimo in questi incredibili 19 anni. Da stasera il libro dei record dell’NFL e dello sport americano va riscritto. Nella storia del Football nessuno, in qualsiasi ruolo, anche combinandoli tutti, ha mai vinto 8 anelli come Belichick (2 da defensive coordinator dei New York Giants) e nessuno in campo ha mai vinto 6 anelli come Tom Brady. La dinastia continua, ma forse c’è una piccola correzione da fare. Brady aveva confessato all’inizio della stagione che mai in questi 19 anni, neanche in privato, coach Belichick gli ha detto bravo. Sull’aero di ritorno da Atlanta a Boston, anche dopo una prestazione non esaltante, prima della parade di martedì questa debolezza potrebbe anche venir fuori.
    Fonte: Sport.Sky.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    Football Americano - Pagina 2 2oILO4xFootball Americano - Pagina 2 34kV2WgFootball Americano - Pagina 2 338CWEZFootball Americano - Pagina 2 2BuyXJQFootball Americano - Pagina 2 2BUFrlcFootball Americano - Pagina 2 2RKllgqFootball Americano - Pagina 2 3j8J369
    Football Americano - Pagina 2 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!Football Americano - Pagina 2 2S3C3tD
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 03, 2020 3:20 pm

    Super Bowl Nfl: Mahomes guida la grande rimonta, titolo per i Kansas City Chiefs, 50 anni dopo

    Football Americano - Pagina 2 Bowl_010
    Patrick Mahomes.

    Gara bella e incerta. I San Francisco 49ers del quarterback di origini italiane Garoppolo erano in vantaggio di 10 punti. Ma poi il team di coach Andy Reid non ha più commesso errori: 31-20 il finale. E Trump sbaglia il tweet: Kansas al posto di Missouri. Poi cancella e sovrascrive

    Il coraggio, l'audacia, l'ostinazione e il talento di un giovane quarterback regalano, 50 anni dopo, il Super Bowl ai Kansas City Chiefs. Patrick Mahomes reagisce con qualità e orgoglio quando sembra aver rovinato tutto con due lanci sballati e altrettanti intercetti.

    Da lì in poi non può più sbagliare e non sbaglia più. Niente da fare per i gloriosi San Francisco 49ers che con dieci punti di vantaggio vedono sfumare il sogno di tornare sul tetto del mondo negli ultimi quindici minuti di gioco. Una partita bella, emozionante e intensa sino alla fine. Bravo Mahomes a reagire ai suoi stessi errori. Garoppolo, il quarterback di origini italiane (abruzzesi), con un grande terzo quarto di gioco pensava di avercela fatta. Ma i Chiefs, come avevano già fatto nelle due gare precedenti dei play off, sanno come si rimonta. E lo hanno fatto. Bravissimi. Alla fine Mahomes ha fatto la differenza quando c'era un disperato bisogno di qualcosa di speciale per i Chiefs. Garoppolo, no.

    La gaffe di Trump
    Il presidente Trump si è subito congratulato con i Kansas City Chiefs per la vittoria. Non ha perso un attimo. Ha twittato: "Congratulazioni ai Kansas City Chiefs per una grande partita e un fantastico ritorno, sotto una pressione immensa. Avete rappresentato il Grande Stato del Kansas e, in effetti, tutti gli Stati Uniti, molto bene. Il nostro Paese è orgoglioso di voi!". Ottimo, peccato che la squadra ha sede e gioca a Kansas City, Missouri, non Kansas. Il tweet è stato rapidamente eliminato e sostituito con una versione corretta dello stesso messaggio. "Congratulazioni ai capi di Kansas City per una grande partita e un fantastico ritorno sotto un'enorme pressione", si legge. “Siamo orgogliosi di voi e del Grande Stato del Missouri. Siete dei veri campioni!”.

    La cronaca della finale di Miami
    I volti tesi di Mahomes e Garoppolo tradiscono tutta l'importanza della posta in palio. L'attacco dei Chiefs è subito fermato. Quello dei Niners sembra subito funzionare. Il quarterback di San Francisco trova Kittle. Poi è Samuel chiude dei primi down che portano la squadra della Baia in zona molto pericolosa. Ma Garoppolo lancia una traiettoria incerta e non resta che concretizzare con un calcio da tre punti di Gould. SF apre le marcature del Super Bowl.

    Torna in campo la squadra offensiva di Kansas City. E stavolta sciorina il suo campionario di possibilità. Mahomes e Hill sono una combinazione perfetta. Kelce una sicurezza. Williams corre molto e bene e viene fermato a nulla dal touchdown. Ci pensa il giovane quarterback di KC a sprintare in td. Calcio ok e Chiefs che volano 7 a 3.

    San Francisco sembra accusare il momento. E ad apertura di secondo quarto arriva la frittata di Garoppolo. Sotto pressione, coi linebacker addosso, decide comunque di lanciare. Male, malissimo. Bene, benissimo per la difesa dei Chiefs che con Breeland si impadroniscono del pallone. Un intercetto che può già indirizzare la partita.

    Siamo a un momento importante. Ma la difesa di SF riesce a limitare il danno a soli tre punti (field goal realizzato da Butker). Comunque allungano 10 a 3 ma la partita è ancora viva, c'è un solo td di distacco.

    Rinfrancati, i Niners si scatenano. Con un mix di corse e lanci con Mostert che finalmente comincia a correre come sa, fioccano i primi down. Garoppolo lancia bene per Samuel e poi per Juszczyk che lo trasforma in un tuffo in td. Calcio ok e San Francisco riacciuffa i Chiefs: 10-10.

    Kansas City non riesce a sfondare ancora, la difesa di San Francisco sembra aver trovato i rimedi opportuni per questa macchina da touchdown così varia e imprevedibile guidata da Mahomes. Con poco sul cronometro prima della fine del secondo quarto SF prova a chiuderla in vantaggio ma una penalità di Kittle vanifica tutto. Finisce il primo tempo. Dieci pari. Il Super Bowl è tutto da giocare.

    Si riparte con Garoppolo che trova subito Samuel. Che è scatenato grazie anche ai blocchi formidabili del tight end Kittle. Nessun ricevitore ha corso mai in un Super Bowl tanto quanto lui. Jimmy G sembra un altro, buon lancio per Juszczyk. Altro primo down. I 49ers hanno un playbook "creativo" e in questa fase sembra difficile prevedere le loro mosse per i Chiefs. Che reagiscono. I Niners decidono di calciare da tre. Gould è perfetto, SF in vantaggio 13-10 in apertura di secondo tempo ma era un drive che prometteva di più per loro.

    Mahomes trova Watkins. E su un terzo e sei il duo combina ancora per un fondamentale primo down. Il qb tiene troppo la palla, Bosa gliela toglie, rischia un clamoroso fumble ma poi recupera il pallone. Ma il pasticcio, grosso, è dietro l'angolo. Il quarterback di Kansas City prova un lancio lungo per Hill. Finisce dritto tra le mani sicure di Warner, dei 49ers. Un intercetto che può essere molto, molto importante a questo punto. Se San Francisco segna...

    Garoppolo per Samuel, è ok. Quinta ricezione per il wide receiver Niners, oltre alle tante produttive corse. Il qb trova Bourne per un primo down pesantissimo. Ora Jimmy G è in sicurezza e con Juszczyk è a un nulla dal td. Che realizza lo sprinter Mostert. Calcio a segno. San Francisco prova la fuga, è avanti di dieci lunghezze 20-10 a due minuti e 35 secondi dalla chiusura del terzo quarto.

    Mahomes è chiamato a reagire. Soffre e lotta. In un terzo drammatico down tiene vivo il suo attacco con una sua spericolata e un po' folle corsa. Con un trucco, snap direttamente per il tight end Kelce che porta a un primo down si chiude il terzo tempo di gioco. Restano quindici minuti tra le squadre e il trofeo del Super Bowl...

    Eccoci nella fase finale. Willimas si inventa finte e controfinte per guadagnare yard preziose. Arriva il terzo sack per Mahomes che poi corre ancora per cercare di tenere accesi attacco e speranze di KC. Ma arriva il secondo intercetto. Il qb lancia troppo indietro rispetto a Hill che tocca la palla e, di fatto, la consegna a Moore che, da parte sua, è bravissimo a gettarsi sul pallone e a trattenerlo. Un errore molto grave e, se SF realizzerà altri sei punti, probabilmente decisivo.

    Se non è un match ball, poco ci manca per i 49ers. Mostert guadagna 7 yard. Poi Kittle riceve basso. Ma il drive non si chiude, KC tiene aperta la partita. Ci sono poco meno di nove minuti e può ancora accadere di tutto. Il match ball non è stato realizzato.

    I Chiefs, però, a questo punto devono assolutamente segnare. Mahomes fa un miracolo in un terzo down trova libero e lontanissimo Hill e il touchdown non è lontano. Errore della difesa dei Niners. Un fallo della difesa dei 49ers mette in ottima posizione Kansas City. Stavolta Mahomes non sbaglia e pesca Kelce. Calcio tra i pali: Niners 20, Chiefs 17. Match apertissimo a sei minuti e tredici secondi dalla fine. Adesso ogni risultato è possibile. Kansas City è viva.

    Riparte SF. Ma l'attacco si inceppa e i Niners devono andare al punt. Cinque minuti e dieci secondi. I Chiefs possono passare in vantaggio.

    Mahomes è in totale fiducia. Porta i suoi a poche yard dal td con un bel lancio per Watkins. Con un lancio per Williams Kansas City supera i Niners. La giocata viene rivista perchè il giocatore sembra aver messo un piede fuori dal campo. Gli arbitri confermano il touchdown. Il td viene trasformato. Siamo 24 a 20 per KC con due minuti e 44 secondi da giocare.

    Jimmy G è chiamato all'impresa. Mostert parte come un razzo per un primo down. Poi lanci e guadagni limitati. Sembra disperata per i Niners. Un lancio non viene raggiunto da Sanders. Si gioca il quarto down. Garoppolo è placcato. E' finita. I Chiefs devono soltanto far scorrere gli ultimi secondi per tornare campioni. Cinquanta anni dopo.

    Ma non si accontentano. E Williams regala loro il touchdown (con punto addizionale) del 31 a 20. Per un successo meritato. Conta solo per le statistiche l'intercetto di Fuller sull'ultimo lancio senza un domani di Garoppolo. Sorride, finalmente, coach Andy Reid, una lunga e felice carriera che stava per concludersi senza un grande successo. Arrivato, finalmente, nella notte di Miami. A Mahomes il titolo di Mvp, miglior giocatore della finale.

    Super Bowl
    KANSAS CITY Chiefs 31 San Francisco 49ers 20
    Fonte: Repubblica.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    Football Americano - Pagina 2 2oILO4xFootball Americano - Pagina 2 34kV2WgFootball Americano - Pagina 2 338CWEZFootball Americano - Pagina 2 2BuyXJQFootball Americano - Pagina 2 2BUFrlcFootball Americano - Pagina 2 2RKllgqFootball Americano - Pagina 2 3j8J369
    Football Americano - Pagina 2 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!Football Americano - Pagina 2 2S3C3tD
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 08, 2021 3:17 pm

    Brady infinito: trionfa anche a Tampa. Mahomes si inchina al più grande

    Non c'è partita: i Bucs vincono 31-9 contro i Kansas City Chiefs campioni in carica. Il quarterback al primo anno lontano dai Patriots vince ancora: è al suo settimo trionfo in carriera. Nessuna squadra Nfl ha in bacheca tanti anelli quanto lui

    Football Americano - Pagina 2 Super_10

    Tom Brady, 43 anni, settimo anello Nfl.

    E’ tutto vero. A 43 anni Tom Brady vince il Super Bowl da miglior giocatore, trascinando Tampa Bay al comodo successo, 31-9 su Kansas City. I Bucs festeggiano da sfavoriti in casa, al Raymond James Stadium, la prima volta che succede, e parliamo del Super Bowl 55. Per Brady, alla decima finalissima, è il settimo trionfo, più di ognuna delle 32 franchigie NFL: al massimo Patriots e Steelers hanno celebrato sei volte. Per i Bucs è il secondo suggello di franchigia, dopo quello del 2003.

    La stagione più difficile, quella della pandemia, in cui la lega è comunque riuscita a giocare ogni partita, e a portare 25.000 spettatori, 7.500 selezionati tra il personale sanitario vaccinato anti COVID, sulle tribune a Tampa, si chiude col giocatore migliore di sempre nella storia del gioco che ricalibra i limiti dell’impossibile.

    BRADY E MAHOMES - Brady stravince il duello con Mahomes, 18 anni meno di lui, il fenomenale quarterback campione in carica. Dopo aver già battuto in trasferta Brees e Rodgers. Vince al primo anno con la nuova maglia, nonostante allenarsi in pandemia sia stato complicato, abbia allungato i tempi di amalgama. E Tampa senza di lui 12 mesi fa non avesse giocato neppure i playoff. Brady vince l’MVP per la quinta volta: l’ennesimo record. Pure Coach Arians a 68 anni stabilisce un privato di longevità: il più “veterano” di sempre a trionfare. Tampa domina la partita oltre ogni pronostico o aspettativa, persino di chi tifava Bucs. La difesa non concede neppure una meta all’attacco sinora atomico di Kansas City, Mahomes viene intercettato due volte, abbandonato dalla linea offensiva, in balia della pass rush avversaria e con un alluce dolorante, da operare nel prossimo futuro. I Chiefs pagano forse la troppa sicurezza, quasi spavalderia: in stagione avevano acceso e spento il motore, sicuri di poterselo permettere. Restano in panne sul più bello.

    ARBITRO E MUSICA - È stata la prima volta di un arbitro donna, Sarah Thomas, è stata la prima e si spera ultima volta di un Super Bowl giocato in pandemia, con protocolli sanitari da imparare a memoria come gli schemi del playbook, per ogni giocatore. C’è stato comunque lo show musicale all’intervallo del cantante canadese The Weeknd. Eric Church e Jazmine Sullivan hanno cantano l’inno nazionale, la giovane poetessa Amanda Gorman ha avuto voce prima del lancio della monetina. L’unico momento in cu i Chiefs se la sono giocata alla pari, vincendolo, persino. Poi Tampa ha messo su un monologo ed è entrato in scena lui, Tom Brady, da oggi a maggior ragione uno degli sportivi migliori ogni epoca, oltre il football americano.

    LA PARTITA - Kansas City va a punti per prima col calcio di Butker dalle 49 yards. 3-0. Con 37” da giocare nel 1° quarto Brady trova Gronkowski per la prima meta della partita. 8 yards di passaggio: i due ex dei Patriots colpiscono ancora. 7-3 Tampa dopo 15’ di football. Brady si mangia il campo, ma Haeg, l’uomo di linea improvvisato ricevitore per l’occasione, a sorpresa, si mangia un touchdown con la palla tra le mani in end zone e poi sul 4°down&goal Tampa fa correre Jones e non Fournette. Wilson lo ferma a pochi centimetri dall’end zone. Kansas City respira. Ma il punter Townsend calcia per appena 29 yards. Altra occasione d’oro per i Bucs: possesso dalle 38 yards avversarie. Una trattenuta di Ward vanifica un intercetto di Mathieu, un fuorigioco il 4° down forzato. Brady allora non perdona: ancora lancio per Gronkowski, stavolta per 17 yards: 14-3. Mahomes macina lanci per Kelce, ma i Chiefs devono accontentarsi di un altro calcio di Butker, stavolta dalle 34 yards. 14-6. La difesa Chiefs continua ad accumulare penalità. Brady con 6” da giocare nel primo tempo trova Brown, altro ex Pats, per un passaggio da una yarda. Vale il 21-6 all’intervallo. Tre mete lanciate da Brady, dominante. 8 penalità per 95 yards dei Chiefs, fuori controllo, con Mathieu scatenato.

    L’ALLUNGO - Butker manda a segno il terzo field goal della serata, questo da 52 yards, per accorciare le distanze a inizio ripresa: 21-9. Ma Tampa replica subito, e con gli interessi. Brady per Gronk, e poi la corsa di Fournette da 27 yards vale il 28-9. Barrett mette le mani addosso a Mahomes. Winfield e White intercettano il quarterback avversario. I Chiefs chiudono senza mete, i Bucs tra i coriandoli.
    Fonte: Gazzetta.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    Football Americano - Pagina 2 2oILO4xFootball Americano - Pagina 2 34kV2WgFootball Americano - Pagina 2 338CWEZFootball Americano - Pagina 2 2BuyXJQFootball Americano - Pagina 2 2BUFrlcFootball Americano - Pagina 2 2RKllgqFootball Americano - Pagina 2 3j8J369
    Football Americano - Pagina 2 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!Football Americano - Pagina 2 2S3C3tD
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 14, 2022 9:20 am

    I Los Angeles Rams vincono il Super Bowl! Decide un td di Kupp a 1'25" dalla fine: Bengals sconfitti 23-20

    Partita a basso punteggio grazie alle difese, i Rams vanno davanti 13-3 ma perdono per infortunio Odell Beckham Jr. e subiscono la rimonta dei Bengals. L'ultimo drive di Stafford è magistrale e a 1'25" dalla sirena finale il passaggio per Kupp, poi mvp della partita (due segnature), decide il match insieme al sack di Donald su Burrow nell’ultima azione di Cincinnati

    Football Americano - Pagina 2 Supe_b10

    14 febbraio - MILANO
    I Rams trionfano in casa, come Tampa 12 mesi fa. Vincono il Super Bowl 56 in volata, da favoriti, su Cincinnati, con tanti brividi e almeno una chiamata arbitrale favorevole e discutibile. Al SoFi Stadium di Los Angeles finisce 23-20. Decide il touchdown sull’asse Stafford-Kupp il refrain della stagione trionfale di una squadra costruita per vincere subito. L’all in di franchigia, con le aggiunte in corso d’opera di Beckham e Von Miller, determinanti, è ripagato. Il ritorno in California, dopo i trascorsi recenti a Saint Louis, coronato dai coriandoli proprio sul palco di Inglewood.

    I TRE TENORI - Matt Stafford riesce a fare quello che a Goff era mancato nella finalissima da quarterback dei Rams tre anni fa: vincere al fotofinish una partita in bilico. Si consacra campione a 34 anni: non aveva mai vinto una partita di playoff, sinora, Se n’è aggiudicate 4 di fila: superbo e glaciale con tutto in bilico, contro Tampa, San Francisco e appunto Cincy. Cooper Kupp, già giocatore offensivo dell’anno, vince l’MVP griffando l’ultimo decisivo drive d’attacco: 5 tocchi, 46 yards e la meta determinante, la sua seconda di partita, il fiocco su una prestazione sontuosa da 92 yards di prese. Aaron Donald, forse il miglior difensore NFL, vince il suo primo titolo firmando l’ultima giocata della gara: facendo deragliare il quarto down a metà campo dei Bengals, mettendo le mani addosso a Burrow. Tradito, come era facile prevedere, dalla sua linea offensiva, che ha concesso 7 sack. Donald, Von Miller, Floyd: è stata una caccia all’uomo, la chiave tecnica del successo dei ragazzi di Coach McVay in un Super Bowl con impronta difensiva.

    RIMPIANTI BENGALS - La rivelazione è stata avanti sino a 1’25” dalla conclusione di una stagione comunque memorabile. Joe Burrow non ha tremato, Chase e Higgins hanno piazzato giochi chiave in attacco, Coach Taylor ha frugato nella borsa dei trucchi, grande come quella di Mary Poppins, tirando fuori un lancio da touchdown di Joe Mixon, l’ottimo running back. E la difesa ha sofferto da matti con Beckham in campo, ma dopo il suo infortunio ha tenuto botta. Sino al finale, quando sul più bello, complice almeno una penalità che farà parlare, e tre contro consecutive, in una partita in cui di fazzoletti gialli se n’erano visti pochissimi, si è arresa. Il nucleo di squadra è giovane. Se gli migliorano la linea d’attacco, Burrow avrà altre occasioni al Super Bowl.

    LA PARTITA - Stafford parte forte 9/10 per due mete, per Beckham prima e per Kupp poi. 13-3 dopo il punto addizionale non convertito. Ma i Bengals si tengono aggrappati alla partita col piano B, o forse Z: lancio di Mixon per Higgins: 6 yards e 6 punti. Giocata estemporanea alla Philly Special che permise agli Eagles di sorprendere New England al Super Bowl del 2018. Cincy non molla. Con 4’ da giocare nel secondo quarto si fa poi male al ginocchio sinistro Beckham. La sua partita finisce anzitempo. Una beffa. 13-10 all’intervallo. I Rams sono micidiali quando avanti a metà gara: Coach McVay è ora 48-1 in queste circostanze. All’intervallo consueto spettacolare show musicale, stavolta in tema hip hop. Con Snoop Dog, 50 cent, Dr Dre, Kendrick Lamar, Eminem e Mary J. Blige. Certo non manca l’energia. LeBron James, alla partita, ne è entusiasta, racconta.

    ALLUNGO CINCY - 12 secondi di secondo tempo e Cincinnati mette la freccia. Higgins si sbarazza con le cattive di Ramsey, con una penalità per face mask che andava chiamata, e Burrow lo innesca per 75 yards e il touchdown del 17-13: Bengals avanti per la prima volta. Altri 10 secondi, e altro gioco cruciale. Stafford viene intercettato da Awuzie dopo il drop di Skowronek. Il calcio di McPherson dalle 38 vale il 20-13. I Rams reagiscono: il calcio da 41 yards di Gay accorcia le distanze: 20-16.

    DIFESA E KUPP - È la ricetta con cui i Rams fatto proprio il Super Bowl. Ora Burrow accumula sack uno dietro l’altro, e si ritrova col ginocchio destro dolorante. Nell’ultimo drive offensivo i Rams giocano un 4° down&1 sulle loro 30. Non chiuderlo significherebbe vedere gli avversari festeggiare: Kupp corre e lo prolunga. Poi una una trattenuta lieve di Wilson a Kupp evita ai Rams un drammatico ulteriore quarto down e diventa via flag apripista del solito capolavoro in coproduzione Stafford-Kupp. Per appena una yarda, ma la più importante della loro carriera. Controsorpasso, con 1’25” da giocare. Burrow ha 2 time out, Cincy arriva a metà campo, ma non chiude il 4o down con 1 yarda da prendere. L’ultima parola ce l’ha Donald, l’ultima parola ce l’hanno i Rams.
    Fonte: Gazzetta.It
    Football Americano - Pagina 2 Emoti655


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    Football Americano - Pagina 2 2oILO4xFootball Americano - Pagina 2 34kV2WgFootball Americano - Pagina 2 338CWEZFootball Americano - Pagina 2 2BuyXJQFootball Americano - Pagina 2 2BUFrlcFootball Americano - Pagina 2 2RKllgqFootball Americano - Pagina 2 3j8J369
    Football Americano - Pagina 2 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!Football Americano - Pagina 2 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 272171
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 23
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da APUMA Lun Feb 13, 2023 9:29 am

    Super Bowl, Kansas City Chiefs-Philadelphia Eagles 38-35: Mahomes nominato MVP

    IKansas City Chiefs conquistano il Super Bowl LVII battendo a Glendale i Philadelphia Eagles con il punteggio di 38-35. Decisivo un calcio a 8'' dalla fine di Butker. Patrick Mahomes nominato MVP del match

    Mai un Super Bowl banale in questo stadio! La storica presa sul casco di David Tyree che portò i Giants al trionfo nel 2008 sui Patriots e l’intercetto di Malcom Butler sulla goal line che consentì proprio a New England nel 2015 di battere Seattle all’ultimo respiro e anche stavolta si è deciso con un calcio all’ultimo secondo. Sarà l’aria del deserto dell’Arizona. Un bel Super Bowl questo 57esimo della storia con il secondo trionfo della coppia Reid-Mahomes e, suona strano a dirsi per una coppia straordinaria Head Coach-QB ed una franchigia che stanno costruendo una dinastia, ma questa volta hanno praticamente vinto contro pronostico. Presentato come il Kelce Bowl (prima volta due fratelli uno contro l’altro a questo livello), come Mahomes contro un gli Eagles, come il primo confronto tra 2 QB titolare afro americani, ma soprattutto come uno dei SB che maggiormente aveva diviso nel pronostico, alla fine si può dire che non ha deluso in nulla. Soprattutto nell’equilibrio e nell’esaltazione dei personaggi anche se non esattamente tutti quelli annunciati alla vigilia.

    Football Americano - Pagina 2 Superb10

    Il Super Bowl di Mahomes: tremendamente vincente
    Ci si aspettava protagonista la difesa di Phila, i giochi di prestigio e agonisticamente pirotecnici di Mahomes, le corse degli Eagles e in realtà non c’è stato nulla di tutto questo. Mahomes aveva una caviglia dolorante e meno armi del solito a sua disposizione, ma le ha usate meglio ed in maniera metodica, chirurgica. Tre TD pass, zero intercetti e solo 182 yards di passaggio sono stati sufficienti e senza giochi di prestigio, ma con anche 44 yards sue su corsa in 6 decisive portate. Dei 3 Super Bowl che ha giocato questo è stato probabilmente il suo migliore. Meno scintillante, ma tremendamente vincente. KC il terzo SB della sua storia lo ha vinto, grazie a lui ovvio, ma soprattutto con una difesa che sulla carta doveva essere inferiore a quella degli Eagles, che comprendeva 8 rookies e che invece in mano a Steve Spagnuolo ha fatto la differenza. I Chiefs praticamente dall’inizio hanno levato le corse a Philadelphia mettendo a nudo un piano partita offensivo degli Eagles che poi evidentemente così completo non era.

    Hurts non basta agli Eagles: è mancata la difesa
    Eagles hanno dato sempre le fiammate al match dal punto di vista spettacolare e tutto sommato anche pratico, ma il limite è stato proprio quello. Hanno giocato a strappi senza fluidità. Esaltate la ricezione di AJ Brown per aprire il secondo quarto e provare a spaccare la partita. Coraggiosi e convertiti il 4° e 5 e il 4° e uno da 29 yards nel primo tempo, ma senza corse sono diventati prevedibili e sempre costretti a rischiare legati ad un Jalen Hurts che è stato peraltro, pur nella sconfitta un numero uno di maglia e di fatto. Ha giocato con una spalla non al 100% e soprattutto col ricordo che al College alla Finale Nazionale del 2018 contro Georgia (l’equivalente di un SB a livello NCAA) lui, dopo una stagione titolare, all’intervallo di quel match fu sostituito, sotto 13-0, da Tua Tagovailova che portò i Crimson Tide al trionfo in rimonta. La sua partita personale in questo senso l’ha vinta. Aver perso il SB fa male, forse ancor di più col ricordo del fumble nel primo tempo, ma i numeri della notte di Phoenix devono cancellare nella sua memoria e in quella qualsiasi altro il ricordo passato. Trecentoquattro yards di passaggio con un TD e 27/38 (dovendo prendere dei rischi), più altri 3 TD suoi di corsa e una pesantissima, in quel momento, trasformazione da 2. Lui il suo lo ha fatto alla grande, ma gli è mancata la difesa nell’altra metà del campo. Una difesa che si era presentata con 78 sacks in stagione (3° di sempre nella storia NFL) e ne ha totalizzati zero nella partita più importante permettendo addirittura 3 TD passeggiando nella end zone agli avversari.

    Reid vince la sfida degli head coach contro Sirianni
    Ha perso la difesa di Phila, ma anche il suo giovane e debuttante a questo livello head coach Sirianni. Incapace di trovare una risposta alla mancanza del gioco di corsa e in generale di prendere in mano la partita ogni volta che le fiammate di Hurts sembravano poterlo concedere. Tenuto in scacco da quel vecchio volpone di Andy Reid che vince il 2° anello da Head Coach della sua splendida carriera impreziosita da 4 apparizioni al Super Bowl, il primo dei quali perso proprio alla guida degli Eagles. L’esperienza degli uomini chiave, la freschezza difensiva e uno splendido coaching staff di Kansas City hanno avuto la meglio su una squadra più completa come quella di Philadelphia. Un monito a pensarci bene (e per chi ci crede) era arrivato alla vigilia sotto forma cromatica. Quindici delle ultime 18 squadre a vestire di bianco avevano vinto il SB, ora facciamo 16 su 19 mentre allo State Farm Stadium di Glendale i tifosi dei Chiefs incorniciavano il trionfo col tomahawk Chop.

    Lo spettacolo di Rihanna all'halftime show!
    Non la miglior interpretazione canora della serata però perché all’intervallo anche Rihanna ha vinto! Alla vigilia era preoccupata di dover racchiudere 17 anni in 13 minuti ed è stata invece fantastica. S’é presa la scena, senza mai far scendere il ritmo e chiudendo con Umbrella e Diamonds ha ricordato a tutti perché sono stati 17 anni straordinari di carriera per lei spopolando alla fine anche nei commenti social nel Mondo. Adesso una dinastia, una legacy vincente la stanno costruendo i Chiefs che hanno un QB nonchè uomo franchigia straordinario e giovanissimo. A 27 anni ha giocato 3 Super Bowl, vinto 2 anelli e dato con un sorriso un’interpretazione nuova e vincente del ruolo del quarterback. Con una squadra giovane, una difesa nuova, un binomio fantastico col tight end Kelce e, cosa più importante pochi rischi che la free agency possa smembrare il roster a sua disposizione dopo aver perso la stagione passata il suo ricevitore più bravo Tyreek Hill.
    Fonte: Spor.Sky.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    Football Americano - Pagina 2 2oILO4xFootball Americano - Pagina 2 34kV2WgFootball Americano - Pagina 2 338CWEZFootball Americano - Pagina 2 2BuyXJQFootball Americano - Pagina 2 2BUFrlcFootball Americano - Pagina 2 2RKllgqFootball Americano - Pagina 2 3j8J369
    Football Americano - Pagina 2 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!Football Americano - Pagina 2 2S3C3tD

    Contenuto sponsorizzato


    Football Americano - Pagina 2 Empty Re: Football Americano

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Mar 02, 2024 3:44 am