Avanzi

Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    ALBERT NOBBS

    Condividere
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122274
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    ALBERT NOBBS

    Messaggio Da APUMA il Ven Giu 20, 2014 8:58 am

    Albert Nobbs
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Albert Nobbs è un film drammatico diretto da Rodrigo García e interpretato da Glenn Close, Mia Wasikowska, Aaron Johnson e Janet McTeer. La sceneggiatura è basata su un racconto dello scrittore irlandese George Moore.

    Trama
    Dublino, 1898. Albert Nobbs, cameriere presso l'hotel della Duchessa Baker, è in realtà una donna che si traveste da uomo per poter lavorare. Nessuno sospetta di lui, e anzi egli è conosciuto per la sua solerzia ed educazione; Albert ha in mente di acquistare un negozio e mettersi in proprio, e perché ciò avvenga risparmia tutto ciò che guadagna nascondendo i soldi sotto un asse del pavimento in legno della sua camera.
    Un giorno presso l'hotel arriva l'imbianchino Hubert Page, che dovrà condividere la camera con Albert per tutta la durata del suo lavoro. Albert teme che il suo segreto possa essere scoperto e in effetti così avviene; tuttavia non solo Hubert lo rassicura che manterrà il segreto, ma gli rivela addirittura di essere una donna anche lui, e di essere perfino sposato con una sarta. Nel frattempo Mrs Baker assume un giovane cameriere, Joe Mackins, che ben presto si innamorerà della cameriera Helen.
    Albert va a trovare Hubert e sua moglie Cathleen, e rivela al suo amico la sua storia: era la figlia bastarda di una nobildonna, aveva vissuto nella miseria ed era stata anche violentata da un gruppo di uomini. Si era travestita per la prima volta per entrare nel corpo di servizio di una festa, e poiché nessuno l'aveva scoperta aveva continuato a farlo di lì innanzi. Vedendo come Hubert e sua moglie vadano d'accordo nonostante siano due donne, Albert inizia a desiderare di avere una sposa anche lui, e inizia a pensare che Helen sia la ragazza perfetta per lui, così la invita a uscire. La ragazza all'inizio è riluttante, ma poi Joe la spinge ad uscire con Albert perché pensa che possa spillargli i soldi necessari ad andare in America. Helen continua a ingannare Albert finché lui non le rivela il suo sogno di aprire il negozio, che lei disprezza perché vuole invece partire.
    Giorni dopo nell'hotel si verifica un focolaio di tifo, che ben presto porta la polizia a metterlo in quarantena, con grave danno per gli affari. Anche Albert si ammala, ma presto guarisce; nel frattempo Helen rivela a Joe di essere incinta, sconvolgendo il ragazzo che, essendo stato violentato da suo padre da ragazzino, teme di essere uguale. Appena guarito, Albert va a trovare Hubert, ma scopre che sua moglie ha contratto la malattia ed è morta, lasciandolo nella disperazione. Per renderle un tributo, i due smettono per un attimo i panni di uomo e indossano due vestiti appartenuti a Cathleen; sulla spiaggia Albert ritrova per un momento la gioia di essere donna.
    Quando Albert apprende della gravidanza di Helen si offre di sposarla, ma lei lo maltratta perché pensa che lui non l'ami; il cameriere le rivela invece che probabilmente sarà Joe a lasciarla perché non si prenderà la responsabilità del loro bambino, mentre con lui potranno essere felici. Quella stessa notte Joe conferma le paure di Albert dicendo a Helen di volersene andare da solo; i due iniziano a litigare, e quando Albert interviene per salvare la ragazza Joe lo manda a sbattere contro un muro. Poco dopo Albert morirà per le conseguenze dell'urto, mentre Helen allontana Joe dalla sua vita dicendogli di non amarlo più.
    Mrs Baker trova i risparmi di Albert e li utilizza per rimettere in sesto l'hotel. Per questo richiama Hubert e gli dice di aver tenuto con sé Helen e il suo bambino, Albert Joseph. Hubert trova Helen, che gli rivela la realtà: prima o poi Mrs Baker le farà togliere il bambino e la sbatterà per strada. Hubert le dice che ciò non può accadere, lasciando intendere che si prenderà cura di lei e del bambino.

    Curiosità
    La grande attrice americana realizza finalmente il suo sogno, tenacemente perseguito, di portare sul grande schermo la vicenda che tre decenni prima aveva interpretato a teatro e lo fa sotto la direzione del figlio di uno degli scrittori più famosi al mondo, Gabriel García Márquez. Il risultato inserisce di diritto questa pellicola fra le perle di una ideale cineteca della sensibilità e del gusto, in quel delicatissimo settore che va sotto la voce "identità di genere". Ebbene, questo tema, già affrontato in pietre miliari del cinema quali Tootsie, Yentl, Victor Victoria, o anche lo stesso Mrs Doubtfire, viene qui incarnato dalla Close con una sensibilità e una sobrietà che toccano il cuore. È il mondo femminile ad uscire vincente (se si esclude la squallida Baker) da questa storia di frustrazione, violenza e oppressione che tanto ancora ci parla, anche a distanza di più di un secolo dagli anni in cui è ambientata. Sicuramente vincente (solo la morte giunge a troncarla) è la bellissima storia d'amore fra "Hubert" e Cathleen, così moderna, così "normale". Vincente è la scelta finale di Hubert stesso/a di prendere con sé Helen e il piccolo Albert per creare un nucleo di affetti e solidarietà che altro non è se non una famiglia. E infine, paradossalmente, vincente è lo stesso tragico Albert Nobbs, pur sconfitto dalla vita, che continua a vivere nel nome del figlio di Helen e nel ricordo delle persone che ne hanno colto l'anima nobile e sensibile, ferita precocemente dalla brutalità dell'esistenza.

    Produzione
    Glenn Close ha interpretato per la prima volta il personaggio del titolo in una produzione teatrale del 1982, ed ha trascorso molti anni tentando di realizzarne un film. Il progetto stava per entrare in produzione all'inizio degli anni Duemila, con la regia di István Szabó, ma si fermò per mancanza di fondi. Oltre ad essere la protagonista della pellicola, Glenn Close è anche fra i produttori e ha firmato la sceneggiatura insieme a John Banville.
    La produzione avrebbe dovuto cominciare nel luglio 2010 ma è stata rimandata a dicembre, quando Mia Wasikowska e Aaron Johnson hanno sostituito Amanda Seyfried e Orlando Bloom. Le riprese sono iniziate il 13 dicembre a Dublino e Wicklow, e il 16 dicembre è stata pubblicata una foto di Glenn Close nel ruolo del protagonista. Albert Nobbs è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival nel settembre 2011, mentre a dicembre è stato proiettato fuori concorso come evento di chiusura del Torino Film Festival.

    Distribuzione
    Il trailer italiano del film è stato diffuso online il 3 gennaio 2012. Il film è uscito nelle sale statunitensi il 27 gennaio 2012, mentre in Italia è arrivato nelle sale cinematografiche il 10 febbraio, distribuito da Videa.

    Riconoscimenti
    • 2012 - Premio Oscar
      Nomination Miglior attrice protagonista a Glenn Close
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
      Nomination Miglior trucco a Martial Corneville, Lynn Johnson e Matthew W. Mungle
    • 2012 - Golden Globe
      Nomination Miglior attrice in un film drammatico a Glenn Close
      Nomination Migliore attrice non protagonista a Janet McTeer
      Nomination Miglior canzone originale (Lay Your Head Down) a Brian Byrne e Glenn Close
    • 2011 - Satellite Awards
      Miglior canzone originale (Lay Your Head Down) a Brian Byrne e Glenn Close
      Nomination Miglior attrice protagonista a Glenn Close
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
      Nomination Miglior sceneggiatura non originale a George Moore, Glenn Close e John Banville
    • 2012 – Screen Actors Guild Awards
      Nomination Miglior attrice protagonista a Glenn Close
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
    • 2012 - GLAAD Media Awards
      Nomination Miglior film della grande distribuzione
    • 2012 - Independent Spirit Awards
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
    • 2011 - Festival Internazionale del Cinema di San Sebastián
      Premio Sebastiane a Rodrigo García
    • 2012 - AACTA Awards
      Nomination Miglior attrice protagonista a Glenn Close
    • 2012 - Critics' Choice Movie Award
      Nomination Miglior trucco
    • 2012 - Irish Film and Television Award
      Miglior attrice internazionale a Glenn Close
      Miglior trucco a Lynn Johnson e Lorraine Glynn Whelan
      Miglior colonna sonora originale a Brian Byrne
      Miglior sonoro a Brendan Deasy, Michelle Cunniffe, Steve Fanagan e Niall Brady
      Nomination Miglior film a Alan Moloney, Glenn Close, Bonnie Curtis e Julie Lynn
      Nomination Miglior attore non protagonista a Brendan Gleeson
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Maria Doyle Kennedy
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Brenda Fricker
      Nomination Miglior sceneggiatura a John Banville, Gabriella Prekop e Glenn Close
    • 2011 - Los Angeles Film Critics Association Award
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
    • 2011 - Southeastern Film Critics Association Awards
      Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
    • 2011 - Tokyo International Film Festival
      Miglior attrice a Glenn Close
      Nomination Grand Prix a Rodrigo García
    • 2012 - Online Film Critics Society Awards
      Nomination Miglior attrice non protagonista a Janet McTeer
    • 2011 - Phoenix Film Critics Society Awards
      Nomination Miglior attrice protagonista a Glenn Close
    • 2012 - World Soundtrack Awards
      Miglior canzone originale (Lay Your Head Down) a Glenn Close, Brian Byrne e Sinéad O'Connor
      Scoperta dell'anno a Brian Byrne

    Fonte: WIKIPEDIA


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]La Fretta è nemica della Perfezione![Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

      La data/ora di oggi è Dom Nov 19, 2017 4:59 am