Avanzi

La testa nel pallone - Pagina 40 Signbo10

Unisciti al forum, è facile e veloce

Avanzi

La testa nel pallone - Pagina 40 Signbo10

Avanzi

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


+2
Frau Blucher
thomas
6 partecipanti

    La testa nel pallone


    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Ven 21 Mag 2021 - 15:53

    Juve, è qui la festa: la Coppa Italia è tua! Chiesa fa piangere l'Atalanta

    I bianconeri avanti con Kulusevski vengono ripresi da Malinovski: al 73' l'ex viola decide la partita

    La testa nel pallone - Pagina 40 Coppa_11

    Vento, pioggia, cori dei 4.300 tifosi presenti: il Mapei Stadium è cornice “vera” della finale di coppa Italia fra Atalanta e Juve, che i bianconeri vincono battendo 2-1 i bergamaschi davanti anche a John Elkann e famiglia, oltre che a Francesco Totti. Per la Juve è il successo n. 14 nella competizione, per Buffon, all’ultima gara in bianconero, il sesto, come già per Mancini e Stankovic prima di lui. Il primo tempo, giocato meglio dall’Atalanta, termina sull’1-1 grazie alle reti di Kulusevski e Malinovskyi, che già castigò la Juve nell’incrocio di campionato di un mese fa. Nella ripresa cresce la Juve, più solida e aggressiva: prima Chiesa colpisce un palo, poi centra la porta, e la Juve conquista il secondo trofeo della stagione, dopo la Supercoppa vinta contro il Napoli in gennaio. Con Ronaldo che arricchisce il suo palmares dell'unico trofeo nazionale per club che gli mancava.

    IN&OUT - Nella Juve c’è Bonucci fuori (per 82 minuti) per una quasi-distorsione a un ginocchio, ma assai partecipe dalla panchina, in campo Chiellini, con Buffon ai saluti e Kulusevski confermato a sorpresa al fianco di Ronaldo. Nell’Atalanta Pessina e Malinovskyi danno man forte a quell’iradiddio di Zapata, con De Ligt che fatica a trovare l’antidoto giusto, Gosens che duella a distanza con Cuadrado e Toloi che se la vede con Ronaldo. Romero, juventino in prestito (biennale) all’Atalanta, dirige il traffico dietro con buona personalità. La gara, sospinta anche dai cori del pubblico, fin dai primi minuti promette vivacità ed occasioni: le prime due sono per l’Atalanta, con Zapata che supera De Ligt e nel primo caso appoggia all’indietro per Palomino (mira sbagliata), e poi conclude personalmente, ma con identico risultato. La Juve cerca nuove trame e nuovi equilibri sull’asse Cuadrado-McKennie-Kulusevski, ma il gioco non scorre con fluidità e Gollini può starsene tranquillo. Qualche imprecisione nella fase difensiva offre all’Atalanta la possibilità di arrivare in area juventina: le conclusioni si fanno meno frequenti, ma la squadra nerazzurra mantiene possesso palla e controllo del match, con ritmo e intensità. Con Freuler che ancora al 25’ fa correre un brivido nella schiena di Buffon.

    PRIMO TEMPO: 1-1 - Al minuto 31 la scena madre: Cuadrado strappa un pallone a Gosens, il pallone arriva a Kulusevski che affonda la falcata e serve in mezzo Ronaldo. La sua conclusione è stoppata, McKennie riesce a restituire il pallone a Kulusevski, che con nordica freddezza fa partire un sinistro a girare che supera Gollini. Un tiro, un gol, la Juve dà prova di grande cinismo. Tutta la panchina, Pirlo compreso, si aggroviglia sullo svedese “importato” dall’Atalanta, che dopo il gol si era portato l’indice sul labbro come a zittire critiche e polemiche. Il vantaggio sblocca la Juve, ma fa infuriare i bergamaschi, che si catapultano in avanti: prima Buffon respinge un colpo di testa ravvicinato di Hateboer, poi si arrende a un bolide di Malinovsyi (ancora lui…), che al 41’ converte in gol un assist di Freuler. E’ l’1-1, tutto da rifare.

    CHIESA, PALO E GOL - Dopo un primo tempo a ritmi altissimi, nella ripresa l’Atalanta abbassa la marcia, mentre la Juve cresce in personalità e gestione della gara. Ora occupa con più efficace omogeneità le varie zone del campo, spinge e si fa pure pericolosa: al 60’ clamorosa è l’occasione di Chiesa, liberato da un colpo di tacco di Ronaldo, che batte a rete a colpo sicuro ma colpisce il palo alla sinistra di Gollini. Gasperini manda in campo Muriel e Pasalic, Pirlo sta per rispondere con Dybala, al posto di Chiesa. E invece il pallone non esce dal campo, al 73’ l'ex viola innesca una triangolazione con Kulusevski e di sinistro appoggia in rete: è il 2-1, e ora sì che il cambio avviene. L’Atalanta risponde con gli inserimenti di Ilicic e Djimsiti, ma la partita è ormai blindata da una Juve attenta e compatta, animata da un grande spirito di sacrificio e al contempo pronta a ripartire. La gara si innervosisce, viene espulso Toloi dalla panchina per proteste contro il quarto uomo, l’Atalanta prova il tutto per tutto riversandosi in avanti. Poi parte la festa bianconera, con Buffon lanciato per aria e John Elkann in campo a congratularsi con Pirlo e i giocatori.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 86fcf040c265e1d5dc11c24067fd557a

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Lun 24 Mag 2021 - 10:04

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animataLa testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animataLa testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animata
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  

    La Juventus batte il Bologna per 4 a 1!   DoppioPingu DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animataLa testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animataLa testa nel pallone - Pagina 40 Juventus_Calcio_1_bandiera_animata
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Lun 24 Mag 2021 - 10:11

    La Juve passeggia a Bologna e ringrazia il Verona: è Champions!

    I gol di Chiesa e Rabiot e una doppietta di Morata decidono il match, di Orsolini il gol rossoblù. Il pareggio del Napoli "regala" alla Juve la quarta piazza e un posto nella prossima edizione della massima competizione europea

    La testa nel pallone - Pagina 40 Juvent28

    La Juve chiude al quarto posto il campionato e guadagna un posto in Champions: il verdetto esce dal 4-1 del Dall’Ara, ma anche dal Maradona, dove il Verona ha fermato il Napoli. Completa il quadro la vittoria del Milan a Bergamo, che proietta i rossoneri al secondo posto, piazza l’Atalanta al terzo e la Juve al quarto, a pari punti con i bergamaschi ma indietro di una posizione perché gli scontri diretti sono a favore del club di Percassi. La Juventus, dopo Supercoppa e coppa Italia, centra dunque il terzo obiettivo stagionale nel mirino, la qualificazione alla Champions appunto. Chiesa apre le danze, Rabiot e Morata con una doppietta concludono l’opera. Con Ronaldo a guardare la partita dalla panchina, per la quarta volta stagionale. E stavolta senza nemmeno un minuto in campo.

    PRIMO TEMPO - Juve dunque con Bentancur squalificato e Ronaldo in panchina. C’è Morata in avanti con Kulusevski e Chiesa sulle ali, e Dybala a supporto. Sull’opposto fronte Palacio è punta unica, davanti al trio formato da Skov Olsen, Vignato e Barrow. La gara si apre con Szczesny che ferma in due tempi un cross rasoterra di De Silvestri, poi la Juve passa in vantaggio: ci pensa Chiesa, dopo 6 minuti. Kulusevski dalla sinistra cerca Rabiot. Skorupski gli chiude lo specchio e devia quel tanto che basta per spedire il pallone a sbattere sulla traversa. Chiesa appostato al centro dell’area si fa trovare pronto al tap in di sinistro. E’ lo 0-1, la Juve dimostra subito di non accontentarsi, e continua a macinare chilometri e gioco offensivo. Le triangolazioni sgorgano naturali fino al limite dell’area bolognese ma l’ultimo passaggio è spesso impreciso, e dunque le conclusioni scarseggiano. I rossoblù cercano di ribattere colpo su colpo, arrivando a loro volta dalle parti di Szczesny, ma senza riuscire a creare pericoli. La Juve trasuda grinta e furore agonistico, il Bologna prova a reggere il violento urto bianconero. Finché al minuto 29 arriva il raddoppio: discesa ubriacante di area rossoblù di Dybala, che con una serie di dribbling e finte salta anche l’ultimo baluardo Schouten e lascia partire un tiro cross che Morata di testa appoggia comodo in rete: è il 2-0. Il Bologna non molla ma fatica sempre più, la Juve resta in controllo del match, senza pause e senza cali di tensione. E al 45’ arrotonda il vantaggio: in tre passaggi la Juve mette Rabiot di fronte a Skorupski (l’assist è di Kulusevski) e il tocco lieve di sinistro del francese si trasforma nel 3-0.

    SECONDO TEMPO - La ripresa parte con Bonucci in campo al posto dell’acciaccato De Ligt. Ma soprattutto col gol del 4-0 di Morata, che realizza di sinistro su assist millimetrico di Bonucci e firma la doppietta personale. Soumaoro “para” in area una conclusione di Morata, Valeri fa cenno di aver visto e lascia correre. La Juve fraseggia con una fluidità e una naturalezza mai viste prima, presentandosi con regolarità al tiro (e con altrettanta regolarità sbagliando mira). C’è poi spazio per Arthur, McKennie, Bernardeschi e Pinsoglio, a match ormai deciso. All’85’ Orsolini raccoglie un cross rasoterra di Palacio e infila Szczesny con un destro incrociato fissando il risultato sull’1-4, poi Dybala centra un palo. Una gara, questa col, Bologna, che lascia comunque qualche rimpianto: se l’approccio alla gara e la facilità di gioco viste stasera al Dall’Ara fossero state una costante della stagione chissà dove sarebbe potuta arrivare la squadra. Persino senza Ronaldo.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 86fcf040c265e1d5dc11c24067fd557a


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Sab 12 Giu 2021 - 10:18

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge la Turchia per 3 a 0! PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Sab 12 Giu 2021 - 10:27

    È subito un'Italia da impazzire: Turchia travolta 3-0!

    Primo tempo bloccato, poi nella ripresa l'autogol di Demiral e le reti di Immobile e Insigne

    La testa nel pallone - Pagina 40 Italia16

    Canta l’Olimpico, finalmente. Canta perché l’Italia vince, perché debutta come meglio non si poteva: 3-0 alla Turchia nella gara inaugurale di Euro 2020. Canta perché c’è voglia di vivere, sognare e divertirsi, come il c.t. Mancini ha ricordato più volte, in forma orale e scritta. E di abbracciarsi a centrocampo, come fanno gli azzurri a fine match, vestiti di bianco per l’occasione. Non è una Nazionale perfetta, quella che stende il primo avversario nel girone A e fa tre passi lunghi e ben distesi verso gli ottavi: non è perfetta ma è forte, organizzata, determinata e stramerita il risultato. Altro buon segno: va a bersaglio tutto il tridente, o quasi: Berardi propizia il vantaggio, Immobile e Insigne lo blindano.

    FRENESIA - “All’alba vincerò”, canta un grande Andrea Bocelli nella cerimonia d’apertura (incantevole nonostante il numero contingentato di protagonisti). E gli azzurri hanno una voglia di vincere enorme, da notti magiche del Novanta, davanti al proprio pubblico parzialmente ritrovato, specie dopo cinque anni di astinenza dai tornei internazionali più importanti. La voglia, nei primi 45 minuti, si trasforma però in frenesia: l’Italia recupera palla facilmente, mette a nudo tutti i limiti dei turchi in uscita dalla difesa, costruisce una serie di situazioni più o meno pulite che non riesce a sfruttare. Ci provano in tutti i modi, i Mancio-boys: percussioni centrali per sfondare il muro rosso di Gunes, arroccatissimo nel 4-1-4-1; conclusioni dalla distanza perfino coi difensori; scorribande fino alla linea di fondo con cross all’indietro, alti e rasoterra; i rientri degli attaccanti esterni invertiti, Insigne e Berardi, che si accentrano per calciare col piede “giusto”. Niente.

    PROTESTE - La pressione c’è, due grosse chance pure (destro di Insigne al 17’ da posizione favorevolissima, testa di Immobile al 32’ su salto a vuoto di Soyuncu), ma il pallone non entra fino all’intervallo. E se si spera di sbloccarla su rigore, beh, non è aria. Makkelie non considera giustamente da penalty tutta una serie di tiri rimpallati dai difensori turchi con varie parti del corpo, ma non punisce nemmeno un braccio larghissimo di Celik al 44’, che in area ferma il cross di uno Spinazzola arrembante. Il check del Var dura lo spazio di un sospiro: giocare, nessuna “on field review” e primo tempo che va in archivio tra le proteste italiane. Di buono per la Nazionale c’è che l’avversario non si fa vedere praticamente mai: Donnarumma s’iscrive alla partita dopo 35 minuti con un’uscita di pugno, tutto lì. Bonucci e Chiellini sembrano ringiovaniti di dieci anni, Calhanoglu è un fantasma.

    REGALO DEMIRAL - Si riparte con un pericolo pubblico in meno e un volto noto in più: il temuto Yazici – inesistente anche lui - resta negli spogliatoi, dentro Ünder. Mancini toglie Florenzi e mette Di Lorenzo. Otto minuti di tensione ed è finalmente l’ora del “po-po-po” di tedesca memoria: segna un giocatore della nostra Serie A, sì, ma è Demiral… che si coordina male per anticipare Immobile e fa autogol sul cross di Berardi. Liberazione per l’Olimpico e per gli azzurri, che cominciano a tempestare di tentativi la porta di Cakir: Spinazzola, Locatelli, Insigne. Dai e dai, la diga turca si apre definitivamente, e al 21’ arriva il raddoppio che mette tutti tranquilli. Lo confezionano due padroni di casa, sull’asse Roma-Lazio: Spinazzola calcia di nuovo verso la porta, Cakir respinge e Immobile anticipa tutti. Festeggia con un urlo a favore di telecamera, Ciro: 14esimo gol in Nazionale, raggiunto Balotelli al top tra gli azzurri in attività. Prima della fine, c’è tempo per il tris che stampa un bel sorriso sul volto di Insigne, su assist di Immobile, per gentile concessione del portiere che ciabatta un grossolano tentativo di costruzione dal basso e innesca Berardi. Rete, anche per il “10” Italiano. Ci voleva. A proposito di cifre: risultato utile consecutivo numero 28, vittoria numero 9 di fila senza subire reti. Si rischia di dimenticarseli, i numeri, in serate così. Ma ci sono e danno certezze, fiducia, in questo cammino azzurro che è appena cominciato, sognando Wembley.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 3a8de846c595464af61044f35e7df435


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Gio 17 Giu 2021 - 15:50

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge la Svizzera per 3 a 0! PinguHop  PinguHop  PinguHop

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Gio 17 Giu 2021 - 15:55

    Questa Italia è una meraviglia: 3-0 alla Svizzera e siamo già agli ottavi!

    Azzurri da applausi anche nella seconda gara dell'Europeo: la doppietta di Locatelli e il gol di Immobile valgono la qualificazione con un turno d'anticipo

    La testa nel pallone - Pagina 40 Italia17

    La regola del tre ci porta agli ottavi con una partita di anticipo. Dopo il tris calato sul tavolo turco, arriva anche quello alla Svizzera e l’Italia può vantarsi di essere la prima qualificata per la fase a eliminazione diretta di questo Europeo. Erano bastati i primi novanta minuti per chiarire, e chiarirci, che non era possibile nascondersi. Che questo torneo andava azzannato con il morso vigoroso di chi è a digiuno da (troppi) anni, e condotto a carte scoperte, con un’ambizione dichiarata ma sempre dentro il recinto della consapevolezza senza invadere quello della presunzione. Ora che ne sono passati centottanta, l’Italia ha superato anche il secondo livello dimostrandosi capace di ripetersi, spesso la cosa più difficile nel pallone. In questo gruppo dove non ci sono santoni ma un grande collettivo, stavolta la passerella se la prende Locatelli, autore di una doppietta – la prima in azzurro, ma anche in carriera – che, molto banalmente, ha il sapore inebriante della favola. Sì, certo, Manuel vola e ci fa volare, ma i numeri collettivi sono sempre più impressionanti: 29° risultato utile consecutivo (a un gradino dal primato di Pozzo), decima vittoria di fila e decima partita senza subire gol (l’ultima volta era accaduto tra novembre ’89 e giugno ’90). No, non possiamo più nasconderci e la forza di questo gruppo sarà l’antidoto più forte quando incontreremo avversari imbottiti di fenomeni.

    LE SCELTE - Mancini aveva soltanto un dubbio in vista di questa sfida, e per quello che si è capito ne è stato tormentato a lungo. L’ha sciolto soltanto nelle ultime ore prima del match: corsia destra a Di Lorenzo e non a Toloi, un ballottaggio animato da mille riflessioni nella testa del c.t., soprattutto di fronte allo spettacolo d’arte varia di cui è capace Embolo, come ha già avuto modo di constatare il Galles. L’ha spuntata Di Lorenzo, più percussore di fascia perché alla fine - ancora una volta - ha prevalso la filosofia con cui Mancini ha costruito questo gruppo: le partite vanno aggredite, questa è un’Italia che deve continuare a correre in avanti. Coerenza. Il resto è stato un copia incolla del primo atto, con Spinazzola dall’altro lato, Barella e Locatelli ai fianchi di Jorginho (Verratti ancora in tribuna) e il tridente Berardi-Immobile-Insigne. Anche Petkovic, nonostante i travagli logistici, ha messo da parte qualsiasi tentazione di turnover e ha confermato in blocco il 3-4-1-2 della sua Svizzera con Freuler e Xhaka interni, e Shaqiri dietro il tandem Seferovic-Embolo.

    L'ARTE DELLA PAZIENZA - Tandem che però nei primi 45 non è pervenuto, smarrito tra le linee azzurre che hanno chiuso linee di passaggio e potenziali corridoi di inserimento. In realtà la Svizzera ha provato a imprimere al match un copione diverso dalle attese, con un avvio coraggioso e di personalità nella nostra metà campo. La prova di ardimento è durata lo spazio di cinque minuti, peraltro senza inquietare Donnarumma, e poi l’inerzia della sfida si è spostata secondo previsioni. L’Italia ha guadagnato metro su metro minuto dopo minuto, togliendo ossigeno alle idee di Xhaka in mediana e Shaqiri sulla trequarti, e ha iniziato a macinare gioco a ridosso dell’area svizzera. Ancora una volta la testa d’ariete capace di aprire brecce importanti è stato Spinazzola, che ha complicato parecchio la serata di Mbabu in fascia. Ma, come con la Turchia, c’è stato bisogno di ricorrere nuovamente alla virtù della pazienza per scardinare un altro muro. La Svizzera, schiacciata negli ultimi venti metri, si è compattata in blocco. Immobile ha spedito alto di testa da buona posizione, poi al minuto 19 l’urlo di gioia è rientrato nella gola di Chiellini dopo l’intervento del Var, che ha segnalato all’arbitro Karasev una mano del capitano prima del tocco vincente. Prove generali comunque, anche se la partita è stata guastata dall’uscita per infortunio proprio di Chiellini (dentro Acerbi). Al 26’ la partita si è sbloccata, nel segno del… Sassuolo. Protagonista assoluto Locatelli, che ha avviato l’azione con una pregiata apertura di prima per Berardi: sgommata prepotente a destra con tanti saluti a Rodriguez e cross basso per l’inserimento perfetto di Manuel.

    SOGNI - Il vantaggio, come ormai d’abitudine, non ha minimamente variato l’atteggiamento degli azzurri, che hanno proseguito nel pressing alto, continuo, asfissiante, impedendo alla Svizzera la possibilità di qualsiasi ragionamento. E, soprattutto, ottenendo il prezioso risultato di evitare pericoli a Donnarumma. La ripresa è iniziata con Gavranovic al posto di Seferovic, mossa uccisa nella culla dal raddoppio di Locatelli. Stavolta l’esibizione si è concretizzata in un sinistro dalla distanza (difesa svizzera colpevole di avergli lasciato tutto il tempo di prendere la mira) terminato nell’angolino. La notte dei sogni. A quel punto, con la partita ben indirizzata, c’è stato un legittimo calo di tensione che ha portato al primo intervento di Donnarumma. Una doppia parata su Zuber (complicata la prima), giusto per ricordare a tutti che quando in fase difensiva non funziona qualcosa, c’è ancora lui a difendere efficacemente il fortino. Al 25’ da segnalare la mossa tattica di Mancini: fuori Insigne e Berardi, dentro Chiesa e Toloi e passaggio alla difesa a tre pura, con Chiesa a supporto di Immobile. Soluzione interessante e produttiva, che ha mandato alla conclusione – fuori misura - il 17 azzurro un paio di volte. A pochi giri di orologio dal fischio finale Ciro è riuscito a prendere la mira, infilando la porta svizzera dalla distanza con la complicità di Sommer, goffo nel tentativo di smanacciare via il pallone. Tre a zero, ottavi in tasca e domenica l’ultimo atto del girone contro il Galles. Attenzione ai passi falsi: il primo posto nel girone è ancora da assegnare.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 3a8de846c595464af61044f35e7df435


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Ven 18 Giu 2021 - 16:28

    Morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus

    Avrebbe compiuto 93 anni. Ha avuto un'insufficienza cardiaca

    E' morto nella notte a Torino per una insufficienza cardiaca Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus, di cui è stato una bandiera prima come calciatore e poi come dirigente. Lo rende noto la famiglia all'ANSA.

    Boniperti, che negli ultimi anni si era ritirato a vita privata, avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio. I funerali si svolgeranno nei prossimi giorni in forma privata per volere della famiglia.

    "La commozione che in questo momento tutti noi stiamo provando - si legge sul sito della Juventus - non ci impedisce di pensare con forza a lui, a tutto ciò che il Presidentissimo è stato e sarà per sempre nella vita della Juventus. Una figura indelebile, che da oggi si consegna al ricordo, perché sui libri di storia del calcio ci è finita già da tempo.  Perché quando esprimi un pensiero, e quel pensiero diventa parte del Dna della società a cui hai dedicato la vita - aggiunge il club -, vuol dire che il tuo carattere ne è diventato identità e modo di essere. Per sempre".

    "Alla Juve posso fare solo un augurio: continuare a vincere perché, come sapete, rimane sempre l'unica cosa che conta...", aveva raccontato Boniperti all'ANSA, con una lettera scritta di suo pugno per i suoi novant'anni. Quella frase, "vincere non è importante, è l'unica cosa che conta" è il marchio di fabbrica della Juventus, un mantra e un monito, allo stesso tempo, per chiunque indossi la maglia bianconera. Giampiero Boniperti quella casacca l'ha portata per 444 partite. Eppure, quando era bambino si sarebbe accontentato - aveva raccontato qualche tempo fa - di portarla "una volta, per essere felice per sempre".

    Di vittorie e soddisfazioni alla Juventus ne ha avute tantissime, sul campo, ma soprattutto dietro la scrivania: cinque scudetti da giocatore, nel 'Trio magico' con Charles e Sivori, tutti i trofei possibili, in Italia e nel mondo, nel suo ventennio da presidente. Nel club bianconero era arrivato a 17 anni, pagato 60mila lire fifty fifty tra la squadra del suo paese, Barengo (Novara), e il Momo che l'aveva tesserato. Ne è uscito 48 anni dopo, quando ha lasciato la presidenza effettiva della Juventus. E' stato presidente dal '71 al '90 e poi, quando fu richiamato dalla famiglia Agnelli, amministratore delegato dal '91 al '94. Dal 2006 era presidente onorario. "La Juve - è un'altra delle sue espressioni più amate - non è soltanto la squadra del mio cuore, è il mio cuore". Da presidente, lasciava lo stadio alla fine del primo tempo, e seguiva alla radio il secondo; tra le tante sfide quelle più sofferte erano le stracittadine con il Torino, anche se ai granata ha segnato più di ogni altro bianconero: 14 gol (13 in campionato, 1 in Coppa Italia). "Il derby - aveva spiegato, da dirigente - mi consuma, amo troppo la Juve e ho così rispetto della Juve che non può essere altrimenti". Con i giocatori aveva sempre il coltello dalla parte del manico, ma era lontano il tempo della predominanza dei procuratori. Dopo il Mundial vinto dall'Italia nell'82 in Spagna, aveva messo fuori rosa, perché avevano chiesto un aumento, nientemeno che Paolo Rossi, Tardelli e Gentile. Una settimana di stop, un'amichevole saltata, prima di essere nuovamente ricevuti da Boniperti, e di firmare il contratto, con la concessione di un piccolo ritocco. Dei tantissimi calciatori di grido che ha portato alla Juventus, due tra i più amati sono stati Scirea e Del Piero; alla Juve ha fatto venire, dal Milan, un giovane Giovanni Trapattoni con il quale ha condiviso dieci stagioni con i primi successi internazionali. Una scommessa vinta contro gli scettici: con il 'Trap' alla guida, la Juve vinse subito lo scudetto con il record a quota 51, quando le vittorie valevano ancora due punti. E' stato europarlamentare dal '94 al '99. Ma la sua grande, vera e unica passione è sempre stata la Juventus.
    Fonte: ANSA.It

             La testa nel pallone - Pagina 40 Fiocch56


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD
    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Lun 21 Giu 2021 - 16:05

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge il Galles per 1 a 0! PinguHop

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Lun 21 Giu 2021 - 16:10

    Italia da record, cambia ma è sempre vincente: 1-0 al Galles e 1° posto nel girone

    Terza vittoria su tre per la squadra di Mancini grazie a Pessina. Nella ripresa espulso Ampadu, Bale si divora il pari, ma passano anche i gallesi

    La testa nel pallone - Pagina 40 Italia18

    Il rimpicciolitore. L’abbiamo usato di nuovo, stavolta per far diventare piccolo così il Galles. Se qualcuno aveva bisogno di un altro indizio, adesso appare evidente: non sono gli altri a essere scarsi, siamo noi che agli altri non permettiamo di giocare a pallone. L’Italia mette sotto il Galles, supera anche l’ultima curva del girone e conclude la prima fase in trionfo: 9 punti, 11 vittorie di fila lungo le quali non abbiamo preso nemmeno un gol, eguagliato il primato di 30 gare consecutive senza sconfitte firmato da Pozzo 82 anni fa. Una poesia, altro che biscotto: i biscotti nel ritiro azzurro sono proibiti, non fanno parte del menù.

    Ce ne andiamo agli ottavi di Londra, sabato prossimo, da primi nel gruppo. E domani intorno alle 20 sapremo se ci troveremo di fronte l’Ucraina di Sheva o l’Austria. Stavolta decide Pessina, intelligente ad avventarsi su una punizione del sontuoso Verratti, un ritorno glorificato da una prestazione maiuscola. Una partita nel segno del turnover – ben otto novità - obbligato anche da un clima torrido. Il Galles, dopo i sorrisi con la Turchia, esce decisamente ridimensionato da questa sfida, ma si consola alla grande: ottavi di finale anche per i Dragoni di Page, che la spuntano sulla Svizzera per la migliore differenza reti. E si ritrovano in quella parte di tabellone oggettivamente più semplice a osservarla sulla carta.

    LE SCELTE - Mancini ha shakerato abbondantemente l’Italia, cambiandole volto per otto undicesimi rispetto alla Svizzera: confermati soltanto Donnarumma, Bonucci e Jorginho. Quindi tre novità in difesa (Toloi, Bastoni ed Emerson per Di Lorenzo, Chiellini e Spinazzola), due in mediana (Pessina e Verratti per Barella e Locatelli), tutto nuovo il tridente offensivo (Bernardeschi, Belotti e Chiesa per Berardi, Immobile e Insigne). In tribuna Chiellini, Florenzi e Berardi. Al debutto in questo Europeo tre azzurri: Bastoni, Emerson e Verratti. Page è stato molto più morigerato di Mancini. Tre cambi soltanto, ma diverso il sistema di gioco. Dal 4-2-3-1 al 3-4-3 (ma è stato soprattutto 5-4-1…), con un attacco formato da Bale a destra, James a sinistra e Ramsey falso nove, spesso a zonzo sulla trequarti per cercare di attirare – inutilmente - a sé qualche azzurro.

    L’Italia si è trovata a recitare per la terza volta il solito copione. Palla fra i piedi, avversario chiuso, linee strette, la pazienza come virtù necessaria e di nuovo indispensabile per erodere piano piano il muro avversario. Solo che stavolta gli azzurri, governati da tanti interpreti diversi, per i primi venti minuti sono stati un po’ meno fluidi del consueto. Si è giocato quasi esclusivamente da una parte sola, ma sono mancati gli strappi necessari a creare superiorità numerica. Tant’è vero che dopo dodici minuti Mancini ha invertito gli esterni alti: Chiesa a destra, Bernardeschi a sinistra.

    LE CHIAVI DELLA MACCHINA - Una mossa che ha funzionato perché Federico ha fatto fare brutta figura a Williams più di una volta, piazzando in area palloni decisamente interessanti e provando anche la conclusione. Col passare dei minuti poi ci siamo alzati, guadagnando metri e chiudendo il Galles nel suo fortino, con Bale e compagni incapaci di ripartire. Dietro a tutto questo c’è un giocatore in particolare, ed è il nome più bello che potessimo fare: Verratti, che ha ripreso in mano le chiavi della macchina azzurra con una naturalezza disarmante. Come se il ginocchio destro non si fosse mai fermato.

    Marco ha fatto girare la squadra piazzandosi qualche metro più avanti di Jorginho e Pessina a sua volta si è alzato spesso, trasformandosi praticamente in trequartista ufficioso in fase di possesso. Una sorta di mediana “a gradini” che ha alimentato bene le fasce, un po’ meno Belotti. Il Gallo ha cercato la profondità e ha fatto venire i brividi a Ward con un destro velenoso, e poi ha eseguito il suo solito lavoro: sacrificio e aiuto ai compagni le poche volte in cui la palla era fra i piedi gallesi.

    FALLACCIO - Il gol è arrivato al minuto 39, stavolta su palla inattiva: Verratti, con una punizione dal limite che lui stesso si era procurato, l’ha depositata morbida e invitante sulla corsa di Pessina, che l’ha ammaestrata di destro con una coordinazione perfetta. Due carezze, e azzurri avanti. Il Galles? E’ tutto nel colpo di testa di Gunter intorno alla mezzora: alto di un nulla, con Donnarumma immobile e brividi lungo tutte le schiene azzurre. La ripresa è iniziata con Acerbi dentro al posto di Bonucci, una punizione di Bernardeschi che si è infranta sul palo, ma soprattutto con l’espulsione di Ampadu (10’), entrato malamente sulla caviglia di Bernardeschi.

    Una sorta di colpo di grazia per i gallesi, che si sono ulteriormente rintanati negli ultimi trenta metri davanti a Ward. Belotti ha messo a dura prova il portiere gallese, che in realtà non è stato chiamato a un numero illimitato di interventi in senso stretto, ma è stato costretto a vivere sul chi va là sino al fischio finale. Dall’altra parte invece Bale si è divorato un gol al volo. Irriconoscibile. Un’ultima annotazione sui cambi nella seconda parte della ripresa. Dentro Raspadori, Castrovilli e Sirigu: con un’Italia così, Mancini si è potuto permettere anche di regalare sorrisi extra.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 3a8de846c595464af61044f35e7df435


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Dom 27 Giu 2021 - 10:09

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge l'Austria per 2 a 1! DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Dom 27 Giu 2021 - 10:26

    Sì Italia, siamo ai quarti! Chiesa e Pessina entrano e fanno fuori l'Austria

    Gli azzurri vincono ai supplementari dopo lo 0-0 del 90', i cambi segnano i due gol decisivi. Inutile la rete finale di Kalajdzic

    La testa nel pallone - Pagina 40 Italia19

    Chiesa! Ci vuole un atto di Fede per mandare l’Italia ai quarti dell’Europeo, il gol-liberazione di una partita che si stava complicando maledettamente, nella palude dei supplementari. Ma non basta, serve anche il raddoppio di un Pessina toccato dalla grazia, perché l’Austria al 114’ trova la rete con Kalajdzic e spaventa gli azzurri fino alla fine. Qualificazione ottenuta, comunque: Mancini la vince coi cambi ed esce da Wembley con un 2-1 sofferto e stentato, ma dal valore incalcolabile, che va ben oltre il 12° successo di fila e il sorpasso a Pozzo (31 risultati utili consecutivi). Si lascia Londra sperando di tornarci per la Final Four, la vittoria ci indirizza verso Monaco col pass per sfidare Belgio o Portogallo. Servirà una Nazionale migliore di quella vista stasera, ma c’è tempo per pensarci: ora conta solo aver tenuto vivo il sogno azzurro.

    CIRO SUL PALO - Che l’Austria fosse un gradino sopra le tre avversarie incontrate finora non sorprende, Bonucci alla vigilia era stato lucido nell’analisi. Il campo lo dimostra: la nazionale di Foda arriva all’intervallo sullo 0-0 come solo la Turchia era riuscita a fare con gli azzurri, ma è un pari legittimo, non casuale come quello di Roma. Certo, l’Italia ha due occasioni da highlights (riflesso di Bachmann su Barella e gran destro di Immobile sul palo), spinge con Spinazzola, ma fatica a sviluppare gioco come mai era accaduto in questo Europeo. E concede a Laimer e Arnautovic due chance potenziali in ripartenza, pur senza grossi pericoli per Donnarumma.

    ITALIA BLOCCATA - Foda ha schierato bene i suoi: due linee a cinque compatte quando la pressione azzurra si accentua, Grillitsch davanti alla difesa (un numero 10 anomalo…) e Schlager che crea grattacapi col suo dinamismo, trasformando il 4-2-3-1 in 4-1-4-1 ogni volta che può salire. Alaba e Berardi tendono ad annullarsi, si gioca soprattutto sulla fascia di Spinazzola e Insigne: la voglia c’è, la lucidità meno. E Verratti si accende solo a tratti, perso in qualche protesta di troppo con l’arbitro Taylor.

    BRIVIDI E VAR - La ripresa comincia con un brivido, ma è per i tifosi italiani, in netta maggioranza a Wembley: Di Lorenzo concede una punizione dal limite, il sinistro di Alaba sopra la traversa accelera il battito dei cuori azzurri. Col passare dei minuti i giocatori più stanchi mostrano la corda, Barella e Verratti in testa. Il primo sussulto di un Sabitzer in crescendo è il segnale per Mancini: urgono cambi in un centrocampo spremuto, Locatelli e Pessina si preparano a entrare. Ma rischiano di farlo sullo 0-1, perché nel frattempo Arnautovic sfrutta una sponda di Alaba e corregge in rete di testa, sul secondo palo. Gelo. Esplode lo spicchio di fan biancorossi, parte un beffardo “po-po-po” dagli altoparlanti di Wembley, ma arriva un fuorigioco provvidenziale via Var a cancellare tutto. Sollievo. Le difficoltà azzurre, però, restano, e un altro offside di Hinteregger toglie un possibile rigore per spinta di Pessina. Tutti episodi che danno coraggio all’Austria, Mancini deve rimescolare ancora le carte, dentro Chiesa e Belotti per Berardi e Immobile. Ma il punteggio non si sblocca fino al novantesimo più cinque di recupero: si va ai supplementari col nuovo record d’imbattibilità per la porta azzurra, anche se ai 1143’ di Zoff, adesso, non pensa più nessuno.

    PROFESSIONE DI FEDE - Chiesa apre l’extra-time con un destro parato da Bachmann, ma è col sinistro che incendia Wembley, un attimo dopo: il nostro minuto è il 95’, stavolta il “po-po-po” è quello giusto e a farlo partire è Federico, innescato da Spinazzola. Controllo a mandare fuori tempo Laimer e boom, gol, 1-0. Che diventa 2-0 grazie a un altro “super sub”, come dicono qui: Acerbi lotta in area, Pessina ne esce col pallone tra i piedi e insacca. Finita? No, Gregoritsch, Sabitzer e Schaub vanno vicini a riaprire tutto, prima che ci riesca Kalajdzic in tuffo su corner. Di nuovo paura. Ma Taylor al 121’ finalmente fischia, è andata. E quando Mancini ripete che in questa Nazionale sono tutti titolari, beh, sa quel che dice.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 3a8de846c595464af61044f35e7df435


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A APUMA e Kim Winchester piace questo messaggio.

    Kim Winchester
    Kim Winchester
    Un Angelo veglia su di te!
    Un Angelo veglia su di te!


    Messaggi : 70902
    Data d'iscrizione : 01.08.13
    Località : Lawrence, Kansas

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da Kim Winchester Gio 1 Lug 2021 - 23:56

    La testa nel pallone - Pagina 40 Tabellone_europei_528x329


    _________________

    La testa nel pallone - Pagina 40 Bar3 

    La testa nel pallone - Pagina 40 Images18La testa nel pallone - Pagina 40 75275812La testa nel pallone - Pagina 40 1d9d7711La testa nel pallone - Pagina 40 Fraucl11
    La testa nel pallone - Pagina 40 Non-ti11La testa nel pallone - Pagina 40 Improv11La testa nel pallone - Pagina 40 Indice10La testa nel pallone - Pagina 40 Fca08b11La testa nel pallone - Pagina 40 Poker-10

    A thomas piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Sab 3 Lug 2021 - 10:23

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge il Belgio per 2 a 1!   DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A thomas e APUMA piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Sab 3 Lug 2021 - 10:29

    Favolosa Italia, sei in semifinale! Barella e Insigne affondano il Belgio di Lukaku

    Impresa della Nazionale a Monaco: gli azzurri di Mancini martedì affronteranno la Spagna a Wembley

    La testa nel pallone - Pagina 40 Italia20

    E allora sì che adesso possiamo cantarlo tutti insieme a squarciagola, come facevano ieri sul pullman azzurro: più bella cosa non c’è. Di questa Italia, ovviamente. E di cosa, altrimenti? Ora che Lukaku non fa più paura e De Bruyne è stato disarmato, possiamo entrare nel salone delle feste riservato alle quattro belle d'Europa. Un traguardo che profuma intensamente di buono perché per arrivarci abbiamo sottomesso i numeri uno. Quel Belgio che guarda tutti dall’alto del ranking Fifa, terzo nell’ultimo Mondiale a cui noi non siamo nemmeno riusciti ad arrivare, e che cullava legittime ambizioni di successo finale. E se noi siamo riusciti a superare i primi della classe, logica vuole che nulla ci sia più precluso.

    DE BRUYNE CON DOKU - All’Allianz Arena finisce 2-1 con gol di Barella, Insigne e un rigore di Lukaku e il nostro percorso diventa sempre più globale. Stavolta menù completo: collettivo, spunti individuali, sofferenza e personalità. E Mancini si prende una bella rivincita con Martinez, che nel 2013 lo aveva battuto col suo piccolo Wigan in finale di FA Cup facendolo esonerare dal City. Il c.t. azzurro aveva chiesto divertimento anche in vigilia, e ha fatto ciò che ci si aspettava sia a centrocampo (confermati Barella, Jorginho e Verratti, ovvero la mediana titolare con l’Austria), sia in attacco. Quindi con Chiesa preferito a Berardi sulla destra. In difesa accanto a Bonucci alla fine si è presentato Chiellini, evidentemente confortato dall’ultimo provino di questa mattina.

    Martinez in vigilia si era risentito nel vedersi accusato di pretattica a proposito di De Bruyne e Hazard. I grandi punti interrogativi. Enigmi diventati lungo i giorni di una portata tale da rendere la Sfinge un mito da dilettanti. Kevin ed Eden, ovvero il cuore del Belgio: ricamatori, suggeritori e percussori assistiti dalla tecnica e dal senno tattico. Alla fine si è presentato in campo soltanto – si fa per dire – De Bruyne, ma la vera novità è stato il socio di reparto sul centro-sinistra: non l’atteso ed esperto Carrasco, bensì il talentuoso 19enne Doku, fin qui utilizzato soltanto con la Finlandia.

    La mossa a sorpresa dello stratega Martinez. Mossa che ha pagato. L’esterno del Rennes ha un altro passo rispetto a Di Lorenzo, che si è ritrovato più di una volta col fiato corto quando è stato puntato. Il Belgio ha avuto un approccio migliore del nostro e davanti si è mossa come da copione: servendo Lukaku sulla corsa quando era possibile, oppure con le percussioni di De Bruyne, a cui Romelu apriva il cancello allargandosi a destra.

    Lukaku ha iniziato seminando il panico nell'area azzurra: due infilate nei primi due minuti che non siamo riusciti a contenere. Anche perché l’Italia, dopo essersi inginocchiata insieme agli avversari a supporto di "Black lives matter", è partita come altre volte: circolazione di palla molto accademica e poco incisiva, a fronte di un Belgio decisamente più concreto, forte della buona guardia di Tielemans su Verratti e Witsel su Barella. Risultato: Immobile impegnato a lungo in regata solitaria, anche se va detto che Ciro ha combinato poco, e male, con i palloni passati dai suoi piedi.

    SPAVENTO - L'Italia però, si sa, ha i suoi tempi per carburare. E infatti alla prima occasione ha dato un segnale chiaro al Belgio. Minuto numero 13, punizione di Verratti e deviazione in rete con la pancia di Bonucci. Rapido consulto tecnologico e rete annullata per… triplo fuorigioco (Chiellini, Di Lorenzo, Bonucci). La Var ci ha dato (Austria), stavolta ci ha tolto. Lo spavento deve aver fatto bene alle maglie rosse, che nel giro di quattro minuti hanno esaltato tutta la tecnica di Donnarumma, nello stadio del suo idolo Neuer. Prima su De Bruyne (coefficiente di difficoltà decisamente elevato), poi su Lukaku (un rasoterra bello perfido).

    La scossa alla truppa azzurra l'ha data anche stavolta Chiesa, con un paio di spunti dei suoi che hanno trasferito coraggio a tutti. E alla mezz'ora siamo passati: errore in uscita di Vertonghen, Verratti ha servito Barella che si è messo a sciare fra i paletti, evitando Vertonghen, Thorgan Hazard e Vermaelen, e concludendo con un destro a incrociare imprendibile. Un gol bellissimo. A quel punto l’Italia ha completato l’opera di messa a punto. Sistemandosi per bene in tutte le posizioni.

    Chiellini ha ruggito sul collo di Lukaku – sfida fantastica da vedere -, Barella e Verratti hanno preso coraggio, Chiesa ha proseguito a martellare (destro fuori di un’inezia) e a un minuto dal 45’ il palcoscenico se l’è preso Insigne con un’azione personale iniziata nella nostra metà campo e conclusa in solitaria alla sua maniera – destro a giro – dopo aver saltato Tielemans come un birillo. Il problema è che il Belgio è riuscito ad accorciare subito, prima dell’intervallo. Spinta di Di Lorenzo in area su Doku e rigore trasformato da Lukaku.

    RAGNATELA - Un gol che peraltro non ha creato contraccolpi psicologici agli azzurri al rientro dagli spogliatoi. Anzi, siamo cresciuti in personalità con le linee guida di sempre, iniziando a tessere la nostra ragnatela di passaggi e a dipingere gioco con i creativi della sinistra. Solo che l’attacco più o meno di massa ci ha esposto alle ripartenze. Che potevano costare carissime. Due frangenti di terrore puro. Al 17’, quando De Bruyne ha messo in mezzo per Lukaku con Donnarumma tagliato fuori: eroe del momento Spinazzola, che ha salvato di coscia a porta indifesa. E al 26’ quando ancora Romelu non ci è arrivato di testa per questione di millimetri.

    Cambi azzurri: prima Cristante per Verratti e Belotti per Immobile, poi Berardi per Insigne ed Emerson per Spinazzola, ma in questo caso si è trattato di un cambio forzato, con l'esterno della Roma che si è procurato la probabile - e grave - rottura del tendine d'Achille. L'ultimo brivido ce lo ha imposto Doku, che si è bevuto mezza Italia e ha concluso con una sberla alta di poco. Dopo di che, è stata festa grande. Si torna a Wembley, e l’Italia intende restarci sino all’ultimo giorno.
    Fonte: Gazzetta.It
    La testa nel pallone - Pagina 40 3a8de846c595464af61044f35e7df435


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A thomas, APUMA e Kim Winchester piace questo messaggio.

    Kim Winchester
    Kim Winchester
    Un Angelo veglia su di te!
    Un Angelo veglia su di te!


    Messaggi : 70902
    Data d'iscrizione : 01.08.13
    Località : Lawrence, Kansas

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da Kim Winchester Sab 3 Lug 2021 - 23:14

    La testa nel pallone - Pagina 40 Tabellone-europei-1024x785


    _________________

    La testa nel pallone - Pagina 40 Bar3 

    La testa nel pallone - Pagina 40 Images18La testa nel pallone - Pagina 40 75275812La testa nel pallone - Pagina 40 1d9d7711La testa nel pallone - Pagina 40 Fraucl11
    La testa nel pallone - Pagina 40 Non-ti11La testa nel pallone - Pagina 40 Improv11La testa nel pallone - Pagina 40 Indice10La testa nel pallone - Pagina 40 Fca08b11La testa nel pallone - Pagina 40 Poker-10

    A thomas piace questo messaggio.

    APUMA
    APUMA
    C'è un pò di Divino in te!
    C'è un pò di Divino in te!


    Messaggi : 237196
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 22
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA Mer 7 Lug 2021 - 10:57

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Campionati Europei: l'Italia sconfigge la Spagna (ai rigori) per 5 a 3! DoppioPingu PinguHop DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader
    La testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_ItaliaLa testa nel pallone - Pagina 40 Bandiera_animata_Italia
    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    -------

    https://www.avanzi-amo.com/viewtopic.php?t=2730


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre qui!
    Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    La testa nel pallone - Pagina 40 2oILO4xLa testa nel pallone - Pagina 40 34kV2WgLa testa nel pallone - Pagina 40 338CWEZLa testa nel pallone - Pagina 40 2BuyXJQLa testa nel pallone - Pagina 40 2BUFrlcLa testa nel pallone - Pagina 40 2RKllgqLa testa nel pallone - Pagina 40 3j8J369
    La testa nel pallone - Pagina 40 3byQy05 La Fretta è nemica della Perfezione!La testa nel pallone - Pagina 40 2S3C3tD

    A thomas e APUMA piace questo messaggio.


    Contenuto sponsorizzato


    La testa nel pallone - Pagina 40 Empty Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom 25 Set 2022 - 16:27