Avanzi

Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    Formula 1

    Condividere

    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Mar Set 20, 2016 11:38 am

    F1, Gp di Singapore, Rosberg trionfa ma Vettel incanta con una rimonta show: da ultimo a quinto

    Terzo Hamilton e giù dal podio per un soffio Raikkonen. Nico ora va in testa al mondiale con otto punti di vantaggio su Lewis





    SINGAPORE - Terza vittoria consecutiva per Rosberg che così con la vittoria al Gp di Singapore si riprende la testa della classifica mondiale: più otto punti sull'odiato compagno di squadra Hamilton. Un bel bottino per il tedesco che inizia a mettere sotto pressione Lewis e che ci regala così un finale di mondiale più acceso del previsto. Certo, "acceso" per modo di dire: il mondiale rimane sempre una questione privata in casa Mercedes, ma è già qualcosa.





    Gp di Singapore, le cose belle da salvare di questa gara

    La rimonta di Vettel e la quasi vittoria di Ricciardo: lo spettacolo è stato tutto qui


    SINGAPORE - Rieccola, la Formula Noia. Tornata prepotentemente dall’altra parte del mondo, a Singapore. Dove, a parte lo spettacolare incidente in partenza, in pieno rettilineo, tra Sainz e Hulkenberg, con quest’ultimo a farne le spese rischiando di farsi prendere in pieno anche da Verstappen manco fosse un film d’azione di Hollywood, onestamente s’è visto poco o niente. A parte un paio di cosette.

    Di buono, la rimonta di Vettel che, da ultimo è risalito fino alla quinta posizione (+17), e poi le due illusioni: il podio di Raikkonen e la quasi vittoria di Ricciardo.
    Il finlandese di Maranello aveva superato Hamilton, complice una frenata sbagliata (per colpa dei freni francesi della Carbon industrie), ma al successivo pit stop il campione del mondo oggi non più leader della classifica si è ripreso la terza posizione.



    Invece l’australiano della Red Bull, Ricciardo, ha dato ossigeno al finale di una gara monologo di Rosberg, rosicchiando quasi tutto lo svantaggio dei venticinque secondi che aveva. Sembrava indiavolato, Ricciardo, capace di prendere tre secondi a giro al tedesco, ma è stato tradito dal terz’ultimo giro, più lento degli altri, ed è arrivato a vista dal nuovo capolista del mondiale senza poter tentare un attacco: ma solo quattro decimi di secondo li separavano.

    La Ferrari salva l’onore, dopo il sabato deludente: quarto Raikkonen, quinto Vettel. Ma la Red Bull ha messo paura alla Mercedes, che ora diventa una variabile impazzita nel duello iridato tra Rosberg e Hamilton. Il tedesco ha guadagnato dieci punti sul rivale/partner di scuderia, ed ora è avanti di otto lunghezze grazie alle tre vittorie consecutive. Ha superato la crisi, Rosberg, e gira la patata bollente a Hamilton, a sei gran premi dalla fine.

    E’ probabile che gli ultimi due gp asiatici, Malesia e Giappone, regalino indicazioni più preciso verso il finale di stagione.




     
    Ordine d'arrivo
    1. Nico Rosberg (GER/Mercedes) i 308,828 km in 1h55:48.950
    2. Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull-TAG Heuer) a 0.488
    3. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) a 8.038
    4. Kimi Räikkönen (FIN/Ferrari) a 10.219
    5. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) a 27.694
    6. Max Verstappen (NED/Red Bull-TAG Heuer) a 1:11.197
    7. Fernando Alonso (ESP/McLaren-Honda) a 1:29.198
    8. Sergio Pérez (MEX/Force India-Mercedes) a 1:51.062
    9. Daniil Kvyat (RUS/Toro Rosso-Ferrari) a 1:51.557
    10. Kevin Magnussen (DEN/Renault) a 1:59.952



    Classifica mondiale
    1. Nico Rosberg (GER) 273 pts
    2. Lewis Hamilton (GBR) 265
    3. Daniel Ricciardo (AUS) 179
    4. Sebastian Vettel (GER) 153
    5. Kimi Räikkönen (FIN) 148
    6. Max Verstappen (NED) 129
    7. Valtteri Bottas (FIN) 70
    8. Sergio Pérez (MEX) 66
    9. Nico Hülkenberg (GER) 46
    10. Felipe Massa (BRA) 41
    11. Fernando Alonso (ESP) 36
    12. Carlos Sainz Jr (ESP) 30
    13. Romain Grosjean (FRA) 28
    14. Daniil Kvyat (RUS) 25
    15. Jenson Button (GBR) 17
    16. Kevin Magnussen (DEN) 7
    17. Pascal Wehrlein (GER) 1
    18. Stoffel Vandoorne (BEL) 1






    Classifica mondiale costruttori
    1. Mercedes-AMG 538 pts
    2. Red Bull 316
    3. Ferrari 301
    4. Force India 112
    5. Williams 111
    6. McLaren-Honda 54
    7. Toro Rosso 47
    8. Haas 28
    9. Renault 7
    10. Manor 1


    la Repubblica
    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Mar Set 20, 2016 11:45 am























    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Ott 02, 2016 9:20 am





    F1, in Malesia è doppietta Red Bull: vince Ricciardo, Rosberg è terzo e allunga


    Gara ricca di colpi di scena, Vettel esagera e va subito fuori, Hamilton tradito dal motore mentre era tranquillamente al comando. L'australiano ne approfitta e trionfa davanti al compagno di squadra Verstappen, il tedesco della Mercedes sul podio dopo una grande rimonta e a +23 su Lewis. Quarto Raikkonen


    SEPANG - Il "nooooo" di Maurizio Arrivabene, e le mani al volto di Toto Wolff in mondovisione sono i fermo-immagine del gp di Malesia. Al contrario, se la godono Chris Horner e Helmut Marko: la Red Bull coglie una clamorosa doppietta con Ricciardo e Verstappen a Sepang.

    Ma andiamo con ordine: il peggiore in pista è Vettel, che influenza immediatamente la corsa già dalla partenza. La sua gara dura uno sprint, quello fino alla prima curva: lo spunto del tedesco sarebbe buono, con lo slalom nel tentativo di guadagnare posizioni, ma non si accorge che non ha più tempo per la frenata. Va lungo, e quando frena colpisce - con la gomma anteriore sinistra - la gomma posteriore destra del malcapitato di turno, nientepopodimeno che Rosberg. Conclusione: il tedesco della Ferrari deve accomodarsi ai box anzitempo (e domenica prossima in Giappone perderà tre posizioni in griglia), il tedesco e leader del mondiale è costretto a una rimonta dal fondo del circuito, cosa che non aveva proprio messo in cantiere.

    E' il primo colpo di scena, e cominciano a sprecarsi gli insulti: la Mercedes ritwitta le parole di Verstappen a commento del botto: "Sebastian è matto, ha preso in pieno Nico come un idiota", altro episodio che non migliorerà i rapporti tra il giovane olandese e la Ferrari. "Cosa potevo fare? E' stata una reazione a catena" ha commentato a caldo Vettel "cercavo di contenere Verstappen, poi ho frenato e la macchina è scivolata...".


    La Ferrari è protagonista, ma non secondo le aspettative. Ma i colpi di scena non sono finiti, e dal 40° al 42° succede di tutto: Rosberg, ovviamente in rimonta, arriva in zona podio ed è dietro Raikkonen. Prova il sorpasso, e se lo prende con forza, tanto che dà una spallata al finlandese. Colpevole, dovrà scontare dieci secondi di penalità che non gli costeranno comunque la terza posizione. Ma due giri dopo Hamilton, primo e tranquillo, vede dallo specchietto che il motore brucia, e non riesce a farsene una ragione, sul prato in ginocchio mentre il muretto Mercedes è attonito, senza parole.

    La Malesia è della Red Bull, il team che ha saputo migliorare più di tutti nel corso della stagione, il team per il quale gareggia il vero e naturale talento del futuro, Max Verstappen. Gli ultimi cinque giri sono alla camomilla: Verstappen, respinto da Ricciardo dopo una sfida all'ultima curva nel 38° giro da Ok Corral, accetta la seconda posizione, memore anche delle indicazioni del patron Mateschitz di evitare suicidi in famiglia e la Red Bull può festeggiare il trionfo.
    In un angolo, non troppo nascosto, brinda anche Nico Rosberg: mai avrebbe pensato, dopo essere stato centrato da Vettel, di guadagnare su Hamilton. Oggi, a cinque gp dalla fine, ha 23 punti di vantaggio. Praticamente, una gara.




























    Classifica piloti dopo il Gp della Malesia 2016:
    1 Nico Rosberg 288
    2 Lewis Hamilton 265
    3 Daniel Ricciardo 204
    4 Kimi Raikkonen 160
    5 Sebastian Vettel 153 
    6 Max Verstappen 147
    7 Valtteri Bottas 80
    8 Sergio Perez 74
    9 Nico Hulkenberg 50
    10 Fernando Alonso 42
    11 Felipe Massa 41  
    12 Carlos Sainz Jr. 30
    13 Romain Grosjean 28
    14 Daniil Kvyat 25
    15 Jenson Button 19
    16 Kevin Magnussen 7
    17 Jolyon Palmer 1
    18 Pascal Wehrlein 1
    19 Stoffel Vandoorne 1


    Classifica costruttori dopo il Gp della Malesia 2016:
    1 Mercedes 553
    2 Red Bull Racing 359
    3 Ferrari 313
    4 Force India 124
    5 Williams 121
    6 McLaren 62
    7 Toro Rosso 47
    8 Haas F1 Team 28
    9 Renault F1 Team 8
    10 Manor Racing 1


    la repubblica .







    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Ott 09, 2016 9:40 am



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Mar Ott 11, 2016 8:29 pm

    F1, Gp del Giappone: Rosberg domina, Ferrari ancora giù dal podio

    Secondo Verstappen, terzo Hamilton autore di una straordinaria rimonta dopo l'ennesima disastrosa partenza dalla prima fila. Mercedes campione del mondo costruttori, terzo titolo consecutivo. Quarto e quinto posto per Vettel e Raikkonen

    SUZUKA - Gara perfetta per Rosberg, scattato in testa dalla pole e poi via fino alla bandiera a scacchi. Gara da show per Hamilton che al via ha mandato il scena il solito disastro, trovandosi di colpo nelle retrovie per poi risalire fino alla terza posizione, alle spalle del solito scatenato Verstappen. Tutto come da copione insomma, compreso il tentativo di sorpasso di Hamilton nei giri finali ai danni di Verstappen, la solita manovra (dura) del giovane e la Mercedes che protesta contro Verstappen (art. 27.5 del regolamento) per la sua manovra durante il tentativo di sorpasso di Lewis. La Fia s'è riservata di decidere al prossimo Gp e la casa di Stoccarda ha ritirato il ricorso.





    In questa fotografia c'è tutto il dominio Mercedes che oggi si è portata a casa - con grande anticipo e per la terza volta di fila - il titolo mondiale costruttori. Ma in questa stessa foto c'è il disastro Ferrari, per l'ennesima volta giù dal podio nonostante le Rosse qui abbiamo dimostrato di essere davvero veloci (il giro veloce l'ha fatto Sebastian con 1:35.118 poco dopo metà gara). Vettel infatti alla fine si è piazzato quarto, davanti al suo compagno di squadra Raikkonen, nonostante per lungo tempo in gara sia stato in terza posizione. Applausi comunque per Raikkonen partito - va ricordato - in ottava posizione per la sostitizione del cambio prima del via.



    Sesto si è piazzato poi Ricciardo, mai veloce come il suo compagno di squadra, e buona gara per Sergio Perez, che finisce settimo con la sua Force India, davanti a Nico Hulkenberg. Chiudono la top ten le Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas.




    In ogni caso il mondiale a questo punto sembra segnato: Rosberg - grazie alla nona vittoria stagionale - ha 33 punti di vantaggio su Hamilton, davvero tanti in questo finale di stagione a quattro gare dalla fine. "E' impossibile - ammette lo stesso Niki Lauda - che Nico lo possa perdere".








    Ordine d'arrivo
    1.  Nico Rosberg (Germany)  Mercedes 1:26:43.333
    2.  Max Verstappen (Netherlands) Red Bull - TAG Heuer +00:04.978
    3.  Lewis Hamilton (Britain) Mercedes 00:05.776
    4.  Sebastian Vettel (Germany) Ferrari 00:20.269
    5.  Kimi Raikkonen (Finland)  Ferrari 00:28.370
    6.  Daniel Ricciardo (Australia) Red Bull - TAG Heuer  00:33.941
    7.  Sergio Perez (Mexico) Force India - Mercedes 00:57.495
    8.  Nico Huelkenberg (Germany) Force India - Mercedes 00:59.177
    9.  Felipe Massa (Brazil) Williams-Mercedes 01:37.763
    10. Valtteri Bottas (Finland) Williams-Mercedes 01:38.323
    11. Romain Grosjean (France) Haas - Ferrari  01:39.254
    12. Jolyon Palmer (Britain) Renault  1 giro
    13. Daniil Kvyat (Russia) Toro Rosso - Ferrari 1 giro
    14. Kevin Magnussen (Denmark) Renault 1 giro
    15. Marcus Ericsson (Sweden) Sauber - Ferrari 1 giro
    16. Fernando Alonso (Spain) McLaren 1 giro
    17. Carlos Sainz Jr (Spain) Toro Rosso - Ferrari 1 giro
    18. Jenson Button (Britain)  McLaren  1 giro
    19. Felipe Nasr (Brazil) Sauber - Ferrari       1 giro
    20. Esteban Gutierrez (Mexico) Haas - Ferrari         1 giro
    21. Esteban Ocon (France) Manor - Mercedes       1 giro
    22. Pascal Wehrlein (Germany)  Manor - Mercedes       1 giro





    Classifica mondiale piloti
    1. Nico Rosberg (Germany) Mercedes 313
    2. Lewis Hamilton (Britain) Mercedes  280
    3. Daniel Ricciardo (Australia) Red Bull 212
    4. Kimi Raikkonen (Finland) Ferrari  170
    5. Max Verstappen (Netherlands) Red Bull  165
    6. Sebastian Vettel (Germany) Ferrari  165
    7. Valtteri Bottas (Finland) Williams 81
    8. Sergio Perez (Mexico) Force India  80
    9. Nico Huelkenberg (Germany) Force India 54
    10. Felipe Massa (Brazil) Williams  43
    11. Fernando Alonso (Spain) McLaren  42
    12. Carlos Sainz Jr (Spain) Toro Rosso 30
    13. Romain Grosjean (France) Haas 28
    14. Daniil Kvyat (Russia) Toro Rosso 25
    15. Jenson Button (Britain) McLaren 19
    16. Kevin Magnussen (Denmark) Renault 7
    17. Jolyon Palmer (Britain) Renault 1
    18. Pascal Wehrlein (Germany) Manor 1
    19. Stoffel Vandoorne (Belgium) McLaren 1





    Campionato mondiale costruttori
    1.  Mercedes 593
    2.  Red Bull - TAG Heuer  385
    3.  Ferrari  335
    4.  Force India - Mercedes 134
    5.  Williams-Mercedes 124
    6.  McLaren  62
    7.  Toro Rosso - Ferrari   47
    8.  Haas - Ferrari 28
    9.  Renault 8
    10. Manor - Mercedes 1
    11. Sauber - Ferrari 0




    la Repubblica


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Mar Ott 11, 2016 8:32 pm









    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Ott 30, 2016 9:19 am




    F1 GP MESSICO


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Gio Nov 03, 2016 12:42 pm

    F1, Gp del Messico, trionfa Hamilton, Vettel sul podio

    Mondiale ancora aperto, Rosberg secondo, poi il ferrarista terzo dopo la penalizzazione di Verstappen



    CITTA' DEL MESSICO  Non molla. Non arretra di un millimetro. Forse non ce la farà, la rimonta è davvero ardua, i punti da recuperare restano diciannove, con appena due gare da disputare, in Brasile e ad Abu Dhabi, ma Hamilton sta davvero facendo di tutto per non consegnare lo scettro al compagno di squadra e nemico Rosberg. Anche in Messico, dove non aveva mai vinto e dove ha conquistato il successo numero 51 della carriera (eguagliato Prost, ora è secondo solo a Schumacher), l'inglese è stato perfetto. Anche nel dopo gara, quando è riuscito ad ingraziarsi anche la gente messicana, "in ogni posto in cui andiamo, il pubblico è straordinario, ma questa è la folla migliore che si possa incontrare. Autodromo pieno, caloroso, uno spettacolo". Ma soprattutto durante la corsa, iniziata davanti e finita, come logica voleva, da trionfatore. Hamilton è stato furbo anche allo start, forse memore dei tanti errori che hanno condizionato la sua stagione e rischiano di regalare il Mondiale a Rosberg: è arrivato velocissimo alla prima curva, sfruttando il rettilineo lungo più di un chilometro, avrebbe potuto fare i salti mortali, per rimanere dentro il tracciato e invece si è aiutato con la via di fuga, correndo il rischio di subire una penalità di 5 secondi, cosa che poi è successa nel finale a Verstappen, nell'incandescente duello per il podio con Vettel. I commissari di gara sono stati indulgenti, non lo hanno nemmeno messo sotto inchiesta: Hamilton ha ringraziato, si è goduto la manovra sospetta e  ha dato appuntamento al traguardo. Alla fine, senza contenere la propria gioia, solito ritornello: "Non dipende solo da me, devo sperare in qualche errore di Rosberg che non arriva, ma non mi do per vinto. Insisterò a combattere, anche in Brasile spingerò al massimo e chissà che la fortuna non possa darmi una mano".



    Oltre ad un'indubbia abilità. Quella c'è, ma rischia di non bastare. Ieri infatti aveva un volto radioso anche Rosberg, che ha vissuto un week-end travagliato, più sofferto di quanto immaginasse per freni e gomme, ma alla fine è riuscito a limitare i danni alla grande. Sul podio ha salutato la folla con enfasi, ha parlato in spagnolo, ha fatto capire di essere felice. Certo, vincere le gare resta l'obiettivo di ogni pilota, ma di fronte ad una storica conquista come il primo Mondiale va benissimo qualsiasi tattica, anche quella della formichina.
    Le emozioni più forti comunque sono arrivate dal duello fra Verstappen e Vettel, chiuso alla fine a vantaggio di quest'ultimo, finito sul podio, quando pensava di essere stato incredibilmente beffato. Verstappen anche in Messico ha confermato la sua grande aggressività, al punto da farsi dare del "kamikaze" da Rosberg, quando l'olandese ha cercato di spingere fuori pista il pilota Mercedes alla prima curva. In quel caso Rosberg ha resistito e i commissari di gara hanno chiuso un occhio, assolvendo l'uomo Red Bull. Non potevano proprio però perdonarlo nel finale: Vertappen era tallonato da Vettel, ottimo nella sua strategia, lungo primo tratto (è stato l'ultimo a fermarsi e a cambiare le soft con le medie) e finale all'arrembaggio, l'olandese aveva i freni cotti. Per fermarsi al limite, ha preteso troppo, è andato lungo la via di fuga ed è rientrato davanti a Vettel con chiara scorciatoia. Subito i giudici non hanno detto niente, scatenando la rabbia del tedesco in rosso che alla radio urlava: "E' una follia, non vale, così non si può". Ironico era al muretto anche Arrivabene. In un gesticolare tutto italiano  richiamava l'attenzione degli arbitri, spiegando che stavolta Verstappen non poteva farla franca. Un agitarsi che aveva il giusto successo. Le macchine tagliavano il traguardo in una determinata posizione, Verstappen terzo, Vettel (che aveva resistito ad un furioso assalto di Ricciardo) quarto e l'altro pilota Red Bull quinto. Il tedesco sul podio ammetteva: "Ero furioso più che deluso. Temevo che mi volessero fregare", Ma la decisione degli steward arrivava quasi subito. Cinque secondi di penalità a Verstappen, l'olandese che deve ritirare le sue cose ai piedi del podio, che saluta Hamilton e Rosberg con evidente stizza, e che apprende di essere retrocesso al quinto posto, dopo che invece nel giro di rientro in macchina aveva esultato in maniera smodata. Vettel che invece viene portato via dalle interviste tv, in mezzo alla gente, e accompagnato sul podio. Chissà se avesse cominciato a parlare al microfono, quanto veleno avrebbe spruzzato. Così invece, davanti all'intervistatore d'eccezione Montoya (ex pilota colombiano molto amato qui), le parole sanno solo di zucchero. Non finiva sul podio da Monza, quattro settembre. E' il secondo nelle ultime undici gare. Pochi. Ma almeno questo piccolo exploit regala qualche speranza per un finale dignitoso (il Brasile alla Ferrari piace) e un 2017 totalmente diverso. Discorso che vale naturalmente anche per Raikkonen. Che ha superato con rabbia negli ultimi chilometri Hulkenberg e la sua Force India. Ma resta comunque protagonista di un anonimo sesto posto.



    Ordine d'arrivo
    1 L.HAMILTON
    2 N.ROSBERG
    3 S.VETTEL
    4 D.RICCIARDO
    5 M.VERSTAPPEN
    6 K.RAIKKONEN
    7 N.HULKENBERG
    8 V.BOTTAS
    9 F.MASSA
    10 S.PEREZ
    11 M.ERICSSON
    12 J.BUTTON
    13 F.ALONSO
    14 J.PALMER
    15 F.NASR
    16 C.SAINZ
    17 K.MAGNUSSEN
    18 D.KVYAT
    19 E.GUTIERREZ
    20 R.GROSJEAN
    21 E.OCON

     

    Classifica Piloti F1

    Pos Pilota Punti
    1. Nico Rosberg 349
    2. Lewis Hamilton 330
    3. Daniel Ricciardo 242
    4. Sebastian Vettel 187
    5. Kimi Raikkonen 178


    Classifica Costruttori F1

    Pos Costruttore Punti
    1. Mercedes 679
    2. Red Bull-Tag-Heuer 427
    3. Ferrari 365
    4. Force India-Mercedes 145
    5. Williams-Mercedes 136

    la Repubblica .it


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Gio Nov 03, 2016 12:51 pm









    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Nov 13, 2016 8:26 pm



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Nov 13, 2016 8:29 pm

    F1, in Brasile gara infinita: vince Hamilton, Rosberg secondo
    La sfida mondiale della Mercedes si deciderà nell'ultimo gran premio ad Abu Dhabi. Protagonisti la pioggia e i sorpassi di Verstappen


    SAN PAOLO -  Il Gran Premio di Interlagos del 2016 passerà alla storia della Formula 1 per due motivi: perché riapre alla grande il mondiale di Formula 1 in vista della sfida finale tra due settimane ad Abu Dhabi, con Hamilton  a - 12 sempre più nel ruolo di leone e Rosberg sempre più in  quello di gazzella; ma soprattutto perché certifica in via definitiva quello che  in molti avevano già capito.  E cioè che la stella di Max Verstappen è destinata ad entrare nella leggenda di questo sport. La sua gara è stata formidabile, fantastici i suoi sorpassi su Raikkonen, Rosberg e Vettel, entusiasmanti le sue rimonte (da 13° a 3° in dieci giri, a tratti sembrava Senna con la Toleman a Montecarlo nell'84), emozionanti persino i suoi errori. Usa l'imprudenza dei suoi 19 anni come un cannone contro gli avversari, e l'impressione è che laddove gli altri vedono solo pericoli, lui veda luminose opportunità.


    Interlagos regala alla Formula 1, giunta alla sua gara decisiva, lo scenario più suggestivo: pista bagnata ai limiti della praticabilità (al momento del via almeno in tre curve la visibilità è zero) e uno  scenario - tra nuvole, acqua e adrenalina - da tregenda. La  direzione di gara inizialmente sceglie la linea prudente e decide per una partenza ritardata e dietro safety car. I giri a velocità controllata sono  una delusione per il pubblico, che da sempre preferisce il dramma delle partenze da fermo, ma soprattutto sono un'agonia per i piloti, specie per i due della Mercedes che si stanno giocando il mondiale.  Le radio sono  bollenti. I team continuano a chiedere informazioni sulla pista ("c'è un  sacco d'acqua sui rettilinei") e a restituire raccomandazioni alla calma e inviti  alla prudenza.


    Prudenza e calma che svaniscono  all'uscita di scena della safety car, al settimo giro. Appena si  fa sul serio si capisce che le polemiche della vigilia sulla chiamata di Toto Wolff al papà di Verstappen perché il piccolo Max si desse una calmata erano vane e patetiche. Il pilota della Red Bull parte arrabbiato e dopo un paio di curve infila Raikkonen come fosse un doppiato e si lancia all'inseguimento  di Nico Rosberg che così precipita nella posizione psicologicamente più complicata possibile, con la nuvola d'acqua del suo rivale davanti alla visiera, e gli ormoni impazziti di Verstappen dietro la marmitta...

    Male la partenza della Ferrari: dopo la dormita di Raikkonen, anche Vettel ci mette del suo, perde il controllo  della vettura e finisce in testacoda. Rientrato ai box per mettere le intermedie, gli uomini del garage rosso decidono di allinearsi e sbagliano il cambio gomme. Gara sostanzialmente compromessa. Al 14esimo giro, infine, una mega uscita di Nasr chiama la seconda safety car. Alla ripresa, sei giri dopo, Raikkonen completa la giornata nera delle Rosse con uno spettacolare e disastroso schianto contro le recinzioni. L'impatto spaventa più Vettel, "devono interrompere la gara, è folle così", che Raikkonen il quale esce con le sue gambe dall'abitacolo.
    L'incidente convince la direzione di gara ad esporre la bandiera rossa e interrompere momentaneamente il  Gran Premio. Alla ripresa le condizioni sono ulteriormente peggiorate, dalla radio si capisce che Vettel non vede l'ora di andarsene a casa. Gli unici che sembrano a loro agio sono Hamilton e Verstappen. In particolare il ragazzino. E infatti quando la gara riparte, al 32° giro è proprio lui, l'uomo che avrebbe dovuto darsi una calmata - secondo i desiderata espressi al telefono dal team principal della Mercedes - infila Nico Rosberg esattamente come aveva fatto con Raikkonen, per il delirio del pubblico brasiliano. Il sorpasso serve solo a capire di cosa sia capace questo ragazzo perché, tra pit stop (lui ne farà 5) e safety car (ce ne saranno altre due), la posizione finale, terzo, non  sarà entusiasmante:
    Entusiasmante è invece la vittoria di Hamilton a cui però non sarà sufficiente ripetersi tra due domeniche. Con una seconda posizione Rosberg, ma anche con una terza, sarà campione del mondo e dunque, l'inglese dovrà sperare nell'aiuto della Red Bull. Certo non di  questa Ferrari.


    la Repubblica


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Nov 13, 2016 8:36 pm















    Massa, l' addio alla F1 tra le lacrime


    Termina al 48° giro il Gran Premio del Brasile di Felipe Massa, l'ultimo della sua carriera davanti ai propri tifosi. Il pilota della Williams, ex Ferrari, è stato costretto al ritiro per un testacoda in prossimità dell'ingresso alla pit Lane. Uscito dalla monoposto, il brasiliano ha salutato il pubblico di casa fra le lacrime ed è tornato ai box con una bandiera brasiliana ricevuta dal pubblico. Emozionante il saluto ricevuto da Massa dai meccanici e dagli addetti ai lavori di tutte le scuderie, in particolare da quello proprio della Ferrari.


       la REPUBBLICA- FOTO DAILY MAIL


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Nov 13, 2016 8:44 pm













    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122350
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: Formula 1

    Messaggio Da APUMA il Lun Nov 28, 2016 3:07 pm

    F1 Abu Dhabi, vince Hamilton. Ma Rosberg è campione del mondo!

    Tutto secondo copione nell'ultimo GP della stagione: dominio dell'inglese davanti al compagno di squadra cui bastava salire sul podio. Eguagliato papà Keke, iridato nel 1982. Dopo Damon Hill, è il secondo figlio di un iridato a riuscire nell'impresa

    27 NOVEMBRE 2016 - ABU DHABI (EMIRATI ARABI)

    Hamilton vince il GP, Rosberg secondo è campione del mondo.

    L'albo d'oro della Formula 1 ha un nuovo membro, il numero 33: è Nico Rosberg, è lui il campione del mondo del 2016. Il tedesco della Mercedes, oggi secondo ad Abu Dhabi dietro a Lewis Hamilton nell'ultimo GP della stagione, ha coronato il sogno della vita ed eguagliato il papà Keke, che nel 1982 vinse il titolo con la Williams. Dopo Damon Hill figlio di Graham, dunque, la Formula 1 ha da oggi un secondo figlio d'arte iridato come il padre.

    TITOLO MERITATO — Un titolo meritato? Sicuramente sì. Hamilton, che oggi ha dominato e conquistato il decimo successo stagionale davanti al compagno di squadra e a Sebastian Vettel, penserà sempre di essere il più forte, di aver perso questo campionato solo per i guai di affidabilità patiti durante l'anno. Ma Rosberg, a 31 anni, è stato perfetto dal primo all'ultimo GP, è sempre andato a punti tranne che in Spagna, quando Hamilton lo ha eliminato dopo poche curve, ha vinto 9 corse, sfruttato ogni errore del compagno e raggiunto l'obiettivo con umiltà e impegno. Oggi ha anche corso un rischio forse evitabile attaccando la Red Bull di Verstappen, quando avrebbe potuto aspettarne il pit stop. Un segnale di forza, oggi niente avrebbe potuto rovinare il suo momento magico. È il primo tedesco a vincere il Mondiale su una vettura tedesca.

    LA FERRARI CHIUDE BENE — La Ferrari archivia la stagione senza vittorie e guarda a un 2017 in cui si spera che il grande cambio regolamentare possa un po' sparigliare le carte. L'obiettivo di oggi era stare davanti alle Red Bull, obiettivo raggiunto grazie a una splendida prova di Sebastian Vettel. Uno zuccherino finale per Maranello che però non toglie l'amaro in bocca: dopo le tre vittorie del 2015 non era certo questo il risultato in preventivo. L'impegno non è mancato e il cambio di direzione tecnica in corsa ha aggravato il quadro. Ma in F1 non bisogna mai farsi trovare spiazzati, al Cavallino urgono evidentemente rimedi efficaci e più concretezza.

    PRIMA CURVA — Al via tutto è filato liscio per Rosberg alla prima curva. Le Mercedes sono scattate ottimamente e alla staccata iniziale verso sinistra sono sfilate tranquille al comando seguite dalla Ferrari di Raikkonen e dalla Red Bull di Ricciardo. È invece incappato in un testacoda Max Verstappen, a contatto con la Force India di Hulkenberg in uscita dalla curva 1: per l'olandese collisione con la vettura del tedesco e perdita di aderenza che lo ha costretto subito all'ultima posizione. Per lui gara tutta in salita, ma solito show di sorpassi: in 7 giri l'olandese è riuscito a risalire fino al 10° posto.

    PRIMO PIT STOP — All'ottavo giro la prima sosta di Hamilton in contemporanea di Raikkonen, seguiti il giro successivo da Rosberg e Vettel. All'uscita dalla corsia box il gruppetto dei leader si è ritrovato con Verstappen tra le due Mercedes e Rosberg ha invano provato qualche volta a scavalcare l'olandese. Meglio non correre rischi inutili, anche perché Max avrebbe poi effettuato la sua prima sosta. Al 13° giro da registrare il mesto finale di carriera di Jenson Button: l'inglese della McLaren, all'ultimo GP col team di Woking, ha rotto la sospensione anteriore destra e si è ritirato. Avrebbe meritato di chiudere con la Formula 1 con la bandiera a scacchi.

    ATTACCO A MAX — In realtà Verstappen non si è fermato e così Rosberg al 20° giro ha rotto gli indugi e attaccato con successo l'olandese, sfruttando la miglior trazione delle sue gomme. Un momento delicato perché Nico, pur consapevole dei rischi, non ha esitato e portato a termine il delicato sorpasso. Verstappen ha poi montato le soft al 22° giro. Al 29° giro la seconda sosta di Hamilton , al 30° quella di Rosberg, l'ultimo momento in cui il tedesco ha messo nelle mani di qualcun altro il destino di questo campionato. Ma i meccanici della Mercedes non hanno sbagliato niente. Hamilton ha provato un'ultima disperata mossa, rallentare nel finale nella speranza che qualche avversario artigliasse Nico. Ma ancora una volta Rosberg ha mantenuto i nervi saldi, andando dritto dritto fino alla più bella bandiera a scacchi della sua vita.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Dic 11, 2016 10:25 am










    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Gio Gen 12, 2017 9:12 pm

    Se un giorno dovessi avere un incidente che mi dovesse costare la vita vorrei che fosse sul colpo. Non vorrei passare ore a soffrire in ospedale o passare il resto della vita in una sedia a rotelle. Io voglio vivere intensamente perché io sono una persona intensa.

     Ayrton Senna


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Gio Mar 23, 2017 5:12 pm



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122350
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: Formula 1

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 26, 2017 8:36 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Ferrari vince il Gran premio d'Australia! DoppioPingu

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122350
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: Formula 1

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 26, 2017 8:40 am

    Formula 1, la Ferrari di Vettel vince il Gp d’Australia davanti alle Mercedes

    Nel 2016 la Rossa non aveva vinto nessun Gran Premio

    La Ferrari di Sebastian Vettel apre la stagione 2017 vincendo il Gp d’Australia, prima gara della stagione. La rossa del pilota tedesco ha preceduto al traguardo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valterri Bottas. Vettel, passato in testa alla corsa dopo la prima sosta, ha sfruttato al meglio la sua monoposto con la scuderia di Maranello che non ha sbagliato nulla. «È stato un Gp fantastico, è stato folle in senso positivo vedere tutte queste bandiere rosse, la macchina è divertente da guidare, è stata una giornata bellissima- dice Vettel sul podio, tra una doccia di champagne, gli abbracci e le strette di mano con gli avversari-. Noi ci siamo, siamo qui per lottare. Abbiamo fatto un lavoro eccellente, la Ferrari ci permette di competere quest’anno, è molto divertente da guidare, oggi avrei potuto continuare a guidare per sempre». La Ferrari non era prima dal 20 settembre 2015 quando sul circuito di Singapore Vettel vinse la sua terza gara al volante della Rossa.

    Quarto posto per la seconda Ferrari di Kimi Raikkonen e quinto per la Red Bull di Max Verstappen, davanti alla Williams di Massa e alla Force India di Perez. Ottava posizione per la Toro Rosso di Sainz che ha preceduto il compagno di scuderia Kvyat e la Force India di Ocon. Ritirata l’altra Red Bull dell’idolo di casa Daniel Ricciardo e stessa sorte per la McLaren di Fernando Alonso.

    Classifica
    Vettel si porta in testa alla classifica con 25 punti, seguito da Hamilton a 18 e Bottas a 15. Importante notare che la Ferrari è prima nel Costruttori, con 37 punti, quattro in più della Mercedes

    Un italiano dopo sei anni di assenza
    Il pilota italiano della Sauber, Antonio Giovinazzi, ha chiuso al dodicesimo posto il primo Gp della sua carriera in Formula 1. Dopo 6 anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l’Italia, l’Italia rivede un suo driver passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie.

    Arrivabene: “Grande macchina
    «Il week-end perfetto? Perfetto è quando hai due piloti sul podio, sono contento per tutti i ragazzi della scuderia, hanno lavorato con grande umiltà, modestia, professionalità, a casa e qua. Sono contento per la Ferrari. Abbiamo detto che la Ferrari è di tutti e questo è un successo di tutti. Grande strategia? Un successo dettato da una grande macchina, da una grande Ferrari». Sono le parole del team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene.
    Fonte: La Stampa


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Mar 26, 2017 9:25 am






    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Sab Apr 08, 2017 3:22 pm



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Apr 16, 2017 8:12 pm

    Formula 1 Cina 2017, vince Hamilton. Seconda la Ferrari di Vettel

    Il pilota della Mercedes aggancia il ferrarista in vetta alla classifica mondiale con 43 punti. Terzo Verstappen. Hamilton: "Sarà un campionato equilibrato". Vettel: "Gara emozionante. Bel duello con Ricciardo"


    Shanghai (Cina), 9 aprile 2017 - Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio della Cina, secondo appuntamento del mondiale di Formula Uno. Il pilota della Mercedes ha preceduto la Ferrari di Sebastian Vettel, secondo, e la Red Bull di Max Verstappen, terzo dopo esser partito dalla 16/a posizione. Quarta piazza per il compagno di squadra Daniel Ricciardo, quinta l'altra rossa di Kimi Raikkonen. Con questa vittoria, la 54/a in carriera e la quinta in Cina, il britannico aggancia Sebastian Vettel in vetta alla classifica mondiale con 43 punti. Completano la top 10 Valtteri Bottas, sesto con la Mercedes e costretto a una rimonta dalle retrovie a causa di un errore in regime di safety car nelle battute iniziali. Settimo Carlos Sainz con la Toro Rosso, ottavo Kevin Magnussen con la Haas. A punti anche la due Force India: nono Perez e decimo Ocon. Il prossimo Gran Premio di Formula Uno è in programma tra una sola settimana in Bahrain.

    HAMILTON - "Complimenti a Sebastian (Vettel, ndr) ma soprattutto a questo ragazzo qui.... Ha fatto davvero una gran gara". Hamilton (nella foto) si congratula sul podio, abbracciandolo, con il giovane olandese della Red Bull, Max Verstappen, arrivato terzo con una grande rimonta dalla 16/a posizione in griglia. "Sarà un campionato equilibrato, forse il più equilibrato di quelli cui ho partecipato - ha proseguito l'inglese della Mercedes -. Con Vettel negli ultimi giri ci siamo scambiati il giro veloce e sono convinto che il Mondiale sarà molto emozionante, una battaglia molto serrata. Le macchine sono più belle e divertenti da guidare".

    VETTEL - "È stata una gara emozionante, mi sono molto divertito. Peccato all'inizio per l'ingresso della safety car proprio quando le gomme erano entrate in temperatura. Sono rimasto bloccato nel 'trenino', ero arrabbiato. Il mio obiettivo era raggiungere Hamilton, quindi ho dovuto fare dei sorpassi, prima su Kimi poi su Ricciardo, con il quale abbiamo avuto un bel duello", sono state le parole di Vettel dal podio del Gp della Cina. "Ho fatto di tutto per passare Daniel - ha proseguito il tedesco - è stato molto divertente. Lui mi ha bloccato all'interno, quindi ho provato all'esterno e lì per fortuna mi ha lasciato spazio, poi ci siamo toccati ma è andato tutto bene. Poi ho cercato di inseguire Lewis, ma ad ogni mio giro veloce lui reagiva".



    LA CLASSIFICA AGGIORNATA
    1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 43 punti
    1. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 43
    3. Max Verstappen (Ola) Red Bull 25
    4. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 23
    5. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 22
    6. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull 12
    7. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Rosso 10
    8. Felipe Massa (Bra) Williams 8
    9. Sergio Perez (Mex) Force India 8
    10. Kevin Magnussen (Dan) Haas 4
    11. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso 2
    12. Esteban Ocon (Fra) Force India 2
    Costruttori: 1. Mercedes 66, 2. Ferrari 65, 3. Red Bull 37, 4. Toro Rosso 12, 5. Force India 10, 6. Williams 8, 7. Haas 4.
    Quotidiano.net


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Apr 16, 2017 8:17 pm



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Apr 16, 2017 8:22 pm

    F1, Gp Bahrain 2017, trionfa Vettel. Mondiale: la classifica

    Sul circuito del deserto di Sakhir è ancora sfida Mercedes-Ferrari. Ma Hamilton è secondo. Arrivabene: "Per fare quello che abbiamo fatto oggi serviva un pizzico di follia"


    Roma, 16 aprile 2017 - Il Gran Premio del Bahrain, terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1, nel segno della Ferrari. La Rossa di Sebastian Vettel ha vinto (ed emozionato) sul circuito di Sakhir precedendo le Mercedes del campione iridato Lewis Hamilton, secondo, e del finlandese Valtteri Bottas, terzo. Quarta posizione per l'altro ferrarista, il finlandese Kimi Raikkonen. E' il secondo successo stagionale per Vettel, già primo al traguardo nella gara inaugurale in Australia. Il ferrarista torna così in testa al Mondiale.

    L'ESULTANZA - "Buona Pasqua, grazie mille. Oggi la macchina è stata un piacere". Così Vettel ha salutato gli uomini del muretto dall'abitacolo e tutti gli appassionati della Ferrari, dopo avere tagliato il traguardo. Un urlo del tedesco ha accompagnato il messaggio di auguri.

    ENTUSIASMO AI BOX -  Maurizio Arrivabene, direttore della scuderia Ferrari, è raggiante ai microfoni di Sky Sport: "Per fare quello che abbiamo fatto oggi serviva un pizzico di follia. Questa è la Ferrari. Sono soddisfatto, ma non facciamo paragoni con la Mercedes, per favore. Cosa mi sono detto con Marchionne al telefono? Ci siamo fatti gli auguri di buona Pasqua".
    PROTAGONISTI - Gli altri piazzamenti: quinto posto per Daniel Ricciardo (Red Bull), poi Felipe Massa (Williams), Sergio Perez (Force India), Romain Grosejan (Haas), Nico Hulkenberg (Renault) ed Esteban Ocon (Force India). Tra i ritiri, quello della Red Bull di Max Verstappen.


    HAMILTON - Non nasconde l'amarezza Lewis Hamilton. "Congratulazioni a Sebastian Vettel, è stata una gara molto difficile per me - dice -, 5" di ritardo sono tanti. Non sono partito benissimo, ho cercato di recuperare, ho dato tutto quello che avevo, mi dispiace per il team. La Ferrari ha fatto un gran lavoro". E ancora: "Adesso ci raduneremo col team e torneremo più forti di prima - ha aggiunto il pilota britannico -. Sono deluso, certo, perché ho perso dei punti e anche per il team".
    IL LEADER DEL MONDIALE - Vettel comunque tiene 'i piedi per terra': "Mi sto godendo la macchina, ma - sottolinea - è presto per fare programmi a lunga scadenza. Siamo solo all'inizio. Sono contento per il team, per i ragazzi che lavorano giorno e notte. Adesso farò i test: quando scendo non vedo l'ora di risalire sulla macchina", ha aggiunto, dal podio. "È stata una giornata grandiosa - ha detto il ferrarista -. Non ho parole. È stata una vittoria di squadra. Ho cercato di mettere pressione a Bottas fin da subito, non è stato facile. È andata bene. Sono stato fortunato: dopo la safety car, sono uscito a mi sono trovato davanti, per fortuna. Ho controllato bene la macchina e la gara, è stato come un sogno oggi".
    LA RABBIA DI RAIKKONEN - "Il problema alla partenza? Non lo so, non ne ho idea, chiedete al team. La partenza è stata brutta, non ho altro da aggiungere". Kimi Raikkonen non nasconde l'insoddisfazione al termine della gara. "E' stato un weekend nel complesso deludente per me", ha spiegato ai microfoni di Sky Sport.

    Le classifiche del Mondiale di Formula 1
    Piloti: 1. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 68 punti, 2. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 61, 3. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 38, 4. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 34, 5. Max Verstappen (Ola) Red Bull 25, 6. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull 22, 7. Felipe Massa (Bra) Williams 16, 8. Sergio Perez (Mex) Force India 14, 9. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Rosso 10, 10. Romain Grosjean (Fra) Haas 4, 11. Kevin Magnussen (Dan) Haas 4, 12. Esteban Ocon (Fra) Force India 3, 13. Nico Huelkenberg (Ger) Renault 2, 14. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso 2.
    Costruttori: 1. Ferrari 102, 2. Mercedes 99, 3. Red Bull 47, 4. Force India 17, 5, Williams 16, 6. Toro Rosso 12, 7. Haas 8, 8. Renault 2.

    Quotidiano.net


    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Apr 16, 2017 10:09 pm










    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente


    avatar
    annika
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 116964
    Data d'iscrizione : 26.05.12
    Età : 19

    Re: Formula 1

    Messaggio Da annika il Dom Apr 30, 2017 9:43 am



    _________________

    DIETRO OGNI PROBLEMA C'E' UN' OPPORTUNITA'
    (GALILEO GALILEI)
    Non curante, ma non indifferente



    Contenuto sponsorizzato

    Re: Formula 1

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Nov 20, 2017 2:13 am