Avanzi

LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Signbo10
Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Sab Ago 10, 2019 2:04 pm

    La Scomparsa dell'Erebus - The Terror

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR The_te10

    Due equipaggi bloccati tra i ghiacci. Tre inverni di febbri e follia. Una creatura che aspetta nel bianco... Nel solco di Lovecraft, il romanzo magistrale e agghiacciante da cui è stata tratta l'omonima serie televisiva AMC, prodotta da Ridely Scott.

    «Io venero Dan Simmons.» - Stephen King

    TRAMA
    Il 19 maggio 1845, l'Erebus e la Terror, due velieri agli ordini di Sir John Franklin e di Francis Crozier, salpano dall'Inghilterra alla ricerca del leggendario Passaggio a Nordovest; verranno ritrovati anni dopo intrappolati nel ghiaccio artico. Sulla base di un documentato episodio storico, Simmons racconta un'allucinante avventura: gli equipaggi delle due navi, bloccati nella morsa del freddo e sprofondati nel silenzio spezzato solo dagli scricchiolii del ghiaccio e dalle tempeste di fulmini, si ritrovano a lottare contro gli elementi, ma anche contro la disperazione e la follia. Quando, alla vigilia del terzo inverno sulla banchisa, Crozier prende il comando della spedizione, la situazione è prossima al disastro: le provviste scarseggiano e lo scorbuto miete vittime. Tra ammutinamenti, crisi ed episodi di cannibalismo, l'isolamento non sembra però la minaccia peggiore. Mentre una giovane esquimese muta, soprannominata Lady Silence, si muove indisturbata sulla Terror e svanisce per giorni, insensibile a freddo e fame, una creatura sconosciuta sembra fare la sua apparizione intorno alle navi: intelligente e malevola, si aggira tra i ghiacci e dà la caccia agli uomini dell'equipaggio, uccidendoli a uno a uno...
    Fonte: Ibs.It


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Dom Ago 11, 2019 1:46 pm

    HMS Terror (1813)
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Hms_te10

    La HMS Terror fu una bombarda britannica del XIX secolo. Disegnata dal maestro d'ascia Henry Peake e costruita per la Royal Navy dai cantieri Davy di Devon, la nave era armata con due mortai da 10 e 13 pollici. Dopo essere stata utilizzata in diverse operazioni della guerra del 1812, insieme alla gemella HMS Erebus, ha partecipato all'esplorazione delle regioni polari. Andò perduta nel corso di una spedizione del 1845.
    Il 12 settembre 2016, a 170 anni dalla scomparsa, è stato annunciato il ritrovamento del relitto sommerso dell'HMS Terror, individuato il 3 settembre nella piccola insenatura di Terror Bay, sull'Isola di Re William, a cinquanta km dal veliero gemello HMS Erebus, rinvenuto nel 2014. Il relitto è stato scoperto dall'Arctic Research Foundation a 92 km a sud della posizione dove la nave fu abbandonata.

    Nave militare
    La Terror prese parte alla guerra del 1812 contro gli Stati Uniti. Sotto il comando di John Sheridan partecipò al bombardamento di Stonington del 9-12 agosto 1814 e di Fort McHenry nella battaglia di Baltimora del 13-14 settembre dello stesso anno. Nel gennaio 1815, sempre sotto il comando di Sheridan la Terror interviene nell'attacco a St. Marys.
    Dopo la fine delle ostilità la nave venne tenuta in porto sino al 1828 quando è dislocata nel Mediterraneo. Il 18 febbraio 1828 la nave si arena nei pressi di Lisbona. Dopo essere stata recuperata e riparata la Royal Navy decide di ritirarla dal servizio.

    In Artide
    Le bombarde erano navi molto resistenti perché dovevano essere in grado di sopportare il rinculo dei mortai che trasportavano. Questa caratteristica rendeva la Terror adatta al servizio nelle regioni polari, caratterizzate spesso da iceberg alla deriva. Nel 1836 il comando della nave viene assegnato a George Back che conduce una missione nella parte settentrionale della baia di Hudson. Back aveva intenzione di entrare nella baia Repulse e di effettuare una spedizione via terra per determinare la natura di isola o di penisola della penisola di Boothia. Tuttavia la Terror non riesce a raggiungere la baia Repulse e resiste a malapena all'inverno nei pressi dell'isola di Southampton. Nella primavera 1837 la nave viene ulteriormente danneggiata da un iceberg. Nonostante le pessime condizioni dello scafo, Back decide di azzardare la navigazione oceanica e raggiunge Lough Swilly sulle coste dell'Irlanda.

    La spedizione di Ross
    Dopo le dovute riparazioni la Terror si unisce alla HMS Erebus per una spedizione in Antartide organizzata da James Clark Ross. La nave viene assegnata al comando di Francis Crozier che per tre stagioni (dal 1840 al 1843) la guiderà nei mari antartici attraversando per due volte il mare di Ross e navigando per mare di Weddell a sud delle isole Falkland.
    Il vulcano Terror sull'isola di Ross è stato intitolato alla nave.

    La spedizione di Franklin
    Nel 1845 sia la Terror che la Erebus vengono equipaggiate con un motore da 20 CV ed il loro scafi rinforzati con placche di ferro in preparazione alla spedizione in Artide di John Franklin. Il capitano della Terror è sempre Francis Crozier e l'obiettivo della missione è di raccogliere dati sul magnetismo nell'Artico canadese e di attraversare il passaggio a nordovest da est ad ovest.

    La spedizione salpa da Greenhithe il 19 maggio 1845 e le navi sono viste entrare nella baia di Baffin in agosto.

    La sparizione della spedizione di Franklin mise in moto una estesa ricerca in Artide, ma il destino dei membri dell'equipaggio venne rivelato soltanto con una serie di esplorazioni tra il 1848 ed il 1866. Entrambe le navi rimasero bloccate dal pack ed abbandonate dall'equipaggio che perì poi nel vano tentativo di raggiungere a piedi Fort Resolution, un avamposto della compagnia della Baia di Hudson, oltre 900 km più a sud. Successive spedizioni che si sono protratte sino ai tardi anni ottanta del XX secolo che hanno incluso autopsie sui corpi dei membri dell'equipaggio hanno rivelato che le razioni in scatola della nave avevano provocato un'epidemia di saturnismo e botulismo. I racconti orali degli Inuit del luogo narrano anche di alcuni casi di cannibalismo.

    Nei primi giorni di settembre del 2016 ne è stato annunciato il ritrovamento del relitto in una piccola insenatura dell'isola di Re William, a più di 50 chilometri di distanza dalla Erebus. La nave in perfetto stato si trova a pochi metri di profondità tant'è vero che la localizzazione è stata possibile attraverso le testimonianze di alcuni Inuit riguardo alla cima dell'albero principale che emergerebbe periodicamente dalle acque. Le foto subacquee mostrarono intatta l'intera struttura, in particolare la campana di bordo e la ruota del timone.

    Adattamenti
    - L'ultima spedizione della nave è anche al centro di un romanzo di fantasia scritto nel 2007 dallo scrittore statunitense Dan Simmons che, pur basandosi su tutte le fonti verificate a disposizione, ha ipotizzato sviluppi di carattere anche soprannaturale per le parti rimaste ignote della tragica vicenda. Il romanzo si intitola The Terror (tradotto in italiano con il titolo La scomparsa dell'Erebus).
    - Sulla base di questo romanzo è stata tratta una mini serie di 10 episodi trasmessa in Italia sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video a partire dal 27 marzo 2018. Uno dei produttori esecutivi della serie è Ridley Scott.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Dom Ago 11, 2019 2:25 pm

    HMS Erebus (1826)
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Hms_er10

    La HMS Erebus fu una nave britannica del 19a secolo.

    Fu la seconda di una serie di cinque navi inglesi che ebbero lo stesso nome. Era una tre alberi da 372 tonnellate appartenente alla classe Hecla. La nave, che dopo alcuni anni di navigazione nel Mar Mediterraneo era stata riattrezzata per la navigazione nell'Artico, fu ulteriormente rafforzata e ne vennero resi gli interni confortevoli e adatti alle lunghe navigazioni. La Erebus, insieme alla nave HMS Terror, effettuò tre importanti spedizioni nell'Antartide durante le quali furono scoperte varie nuove aree ed elementi geografici tra cui la Grande barriera, la Terra Vittoria e i monti Erebus e Terror.
    Il 9 settembre 2014 il governo canadese ha affermato di aver trovato, mediante l'utilizzo di robot sottomarini e sonar, il relitto dell'imbarcazione Erebus sulla quale aveva viaggiato Franklin.

    La spedizione di Ross
    Dopo due anni di servizio nel Mar Mediterraneo, il 21 novembre 1840, capitanata da James Clark Ross, partì dalla Tasmania per l'Antartide in compagnia della Terror. Nel gennaio del 1841, gli equipaggi di entrambe le navi attraccarono alla Terra della regina Victoria e cominciarono a denominare le varie aree circostanti con i nomi di personaggi, politici e scienziati britannici. Il monte Erebus, sull'isola di Ross, fu così chiamato in onore della nave stessa.

    Scoprirono poi la Barriera di Ross, che non furono in grado di penetrare, e la seguirono verso est fino a quando le condizioni estreme li costrinsero a tornare in Tasmania. La stagione seguente, nel 1842, Ross continuò a circumnavigare la "Grande Barriera di Ghiaccio", come veniva chiamata, continuando a seguirla verso est. Le due navi toccarono le isole Falkland prima di tornare in Antartide nella stagione 1842-1843. Gli equipaggi condussero studi sul magnetismo e tornarono con preziosi dati oceanografici, collezioni di botanica ed esemplari ornitologici. Gli uccelli raccolti durante la spedizione furono descritti e illustrati da George Robert Gray e Richard Sharpe Bowdler in The Zoology of the Voyage of HMS Erebus & HMS Terror. Birds of New Zealand, 1875.

    La spedizione di Franklin
    Per il loro viaggio successivo verso l'Artico sotto il comando di Sir John Franklin, la Erebus e la Terror furono equipaggiate con motori a vapore da 15 KW, (convertiti da motori di locomotiva), e con una placcatura in ferro che rivestiva gli scafi. Sir John Franklin salpò con la Erebus mentre la Terror fu sotto il comando di Francis Crozier. La spedizione aveva lo scopo dichiarato di raccogliere dati nel Canada del Nord e di completare l'attraversamento del passaggio a Nord Ovest, che era già stato tracciato da est a ovest, ma non era mai stato del tutto superato.

    Dopo aver attraversato lo stretto di Lancaster, gli equipaggi trascorsero il primo inverno sull'isola di Beechey, nei pressi dell'isola di Devon. Dopo un avanzamento in direzione Sud-Ovest, le navi restarono bloccate nel ghiaccio nei pressi dell'isola di Re Guglielmo nel 1848 e, dopo la morte di Franklin, furono abbandonate dagli equipaggi.

    Le navi furono avvistate l'ultima volta nella Baia di Baffin nel mese di agosto del 1845. La scomparsa della spedizione Franklin comportò subito un massiccio sforzo di ricerca in tutta la zona. Il destino degli equipaggi divenne più chiaro quando il medico John Rae della Compagnia della Baia di Hudson raccolse reperti e testimonianze delle popolazioni Inuit locali nel 1853. In seguito, ulteriori spedizioni fino al 1866 hanno confermato questi rapporti.

    Il relitto della Erebus è stato oggetto di numerosissime vane ricerche fino a ottobre 2014 quando è stato ritrovato da una spedizione del National Geographic, in posizione verticale a 12 metri di profondità in buono stato di conservazione. Ispezioni condotte con ROV automatici all'interno hanno portato alla luce numerosi reperti che hanno permesso un'identificazione sicura del relitto.

    Fiction
    - Il romanzo Morsa di ghiaccio di Clive Cussler utilizza le vicende della Erebus e della Terror nel corso della trama. L'Erebus appare anche nel romanzo di Dan Simmons del 2007 La scomparsa dell'Erebus (da cui è stata tratta la serie tv The Terror) mentre l'avventura audio del Doctor Who intitolata Terror of the Arctic segue le vicende della Terror.
    - L'Erebus e la Terror sono state anche menzionate dal Capitano Nemo nel romanzo di Jules Verne Ventimila leghe sotto i mari per mostrare le difficoltà di circumnavigazione del Polo Sud.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Lun Ago 12, 2019 8:25 am

    John Franklin
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Sir_jo11

    Sir John Franklin (Spilsby, 16 aprile 1786 – Isola di Re William, 11 giugno 1847) è stato un ufficiale, esploratore e scrittore inglese. Già governatore della Tasmania, e tra i fondatori della Royal Geographical Society, guidò come comandante della Royal Navy numerose esplorazioni nell'Oceano Artico. Nella sua ultima spedizione, volta alla ricerca del leggendario Passaggio a nord-ovest, perì assieme a tutto il suo equipaggio.

    Biografia
    Nono di 12 tra fratelli e sorelle, mostrò fin da piccolo il desiderio di intraprendere una carriera legata al mare. Suo padre, inizialmente contrario, alla fine lo aiutò, facendolo reclutare, all'età di 14 anni, dalla Royal Navy, che lo imbarcò sulla HMS Polyphemus. Partecipò all'inizio dell'Ottocento a numerosi viaggi e scontri navali: la Battaglia di Copenaghen nel 1801, la Battaglia di Trafalgar nel 1805 (a bordo dell'HMS Bellerophon) e la Battaglia di New Orleans del 1815, oltre all'esplorazione delle coste australiane (con l'HMS Investigator).

    Nel 1818, già al comando del brigantino Trent, fu unito a David Buchan, capitano della Dorothea, per una spedizione nell'Oceano Artico, che, partendo dall'arcipelago delle Svalbard, doveva raggiungere il Polo Nord tramite lo Stretto di Bering, ma rimasero bloccati fra i ghiacci, riuscendo a tornare indietro fra molte difficoltà dopo svariate settimane.

    Dal maggio 1819, e sino al 1822, partecipò ad una spedizione (organizzata dalla Compagnia della Baia di Hudson) nello Stretto di Davis, verso le coste settentrionali del Canada: con i suoi uomini, che si trovarono ad avanzare lentamente, in parte a piedi ed in parte in canoa, raggiunse il Distretto di Franklin. Esaurite le scorte alimentari, perse 11 dei 20 componenti dell'equipaggio (uno di questi venne giustiziato per cannibalismo), prima dell'arrivo dei provvidenziali soccorsi da parte degli indiani. A questa spedizione ha dedicato, in due volumi, il libro Narrative of a journey to the shores of the Polar Sea.

    Nel 1823, dopo il rientro in Inghilterra, Franklin si sposò con la poetessa Eleanor Anne Porden, da cui ebbe l'anno successivo una figlia, Eleanor Isabella. Nel 1825, mentre si trovava in viaggio per un'altra spedizione, stavolta verso il Mare di Beaufort, al largo delle coste dell'Alaska - con la quale ebbe maggior fortuna della precedente, tanto da poter completare il rilievo di numerosi fiumi (Great Bear River, Mackenzie River e il Coppermine River) -, la moglie morì di tubercolosi. Nel 1828, nominato baronetto da Giorgio IV, si risposò con Jane Griffin, amica della sua prima moglie e con la quale condivideva la passione per i viaggi, e diede alle stampe il resoconto delle sue ultime esplorazioni, dandogli il titolo di Narrative of the second expedition to the shores of the polar sea.

    Dopo esser stato luogotenente governatore della Terra di Van Diemen dal 1836 al 1843, fu richiamato per la ricerca del mitico passaggio artico. Al comando di una spedizione composta da due navi (le stesse che avevano accompagnato le esplorazioni di James Clark Ross) e 129 uomini, partì da Londra il 19 maggio 1845. Le navi di Franklin vennero avvistate da una baleniera, per l'ultima volta, il successivo 26 luglio: si trovavano nella baia di Baffin.

    In base ai rapporti delle spedizioni organizzate alla loro ricerca (anche grazie alla determinazione della moglie di Franklin) tra il 1848 e il 1859, che peraltro portarono al rinvenimento, presso degli eschimesi, di un resoconto del viaggio fino al 25 aprile 1848, si apprese che l'esploratore britannico e il suo equipaggio erano approdati nell'isola di Beechey, trascorrendovi l'inverno del 1845-'46. Le navi Erebus e Terror, che avevano poi tentato di riprendere la rotta, furono bloccate dai ghiacci, in particolare tra l'Isola Victoria e l'isola di Re Guglielmo. Qui trovarono pian piano la morte oltre venti fra marinai e ufficiali, compreso lo stesso Franklin; i sopravvissuti abbandonarono le navi soltanto nella primavera del 1848, perendo però durante il percorso intrapreso a piedi verso sud.

    Il 9 settembre 2014 il governo canadese ha affermato di aver trovato, mediante l'utilizzo di robot sottomarini e sonar, il relitto dell'imbarcazione Erebus sulla quale aveva viaggiato Franklin.

    Influenza culturale
    Ai viaggi di Franklin sono stati dedicati anche vari romanzi, tra cui La casa di ghiaccio o il cacciatore di Vincennes (del 1861) del gesuita Antonio Bresciani e La scoperta della lentezza (titolo originale Die Entdeckung der Langsamkeit), dello scrittore tedesco Sten Nadolny, che è stato pubblicato nel 1983 (in Italia, per la Garzanti, nel 1985). Il protagonista de Le avventure del capitano Hatteras, il celebre romanzo di Jules Verne, sembra forgiato proprio sulla figura dell'esploratore britannico, peraltro citato nel testo. John Franklin è anche uno dei protagonisti del romanzo storico La scomparsa dell'Erebus (The Terror, 2007), di Dan Simmons, dedicato alla spedizione del 1845 alla ricerca del Passaggio a Nord-Ovest. Citato nel romanzo Morsa di Ghiaccio di Clive Cussler.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Lun Ago 12, 2019 8:34 am

    Francis Crozier
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Franci16

    Francis Rawdon Moira Crozier (Banbridge, 16 agosto 1796 – Isola di Re William, inverno 1848) è stato un navigatore britannico.

    Originario dell'Irlanda del Nord, prese parte a sei spedizioni nell'Artico e nell'Antartico.
    Fu comandante in seconda e capitano della Terror durante la spedizione britannica che nel 1845, guidata dal comandante sir John Franklin, partì dall'Inghilterra alla ricerca del passaggio a nord-ovest.
    La missione fallì, le due navi che facevano parte della spedizione, l'Erebus e la Terror rimasero bloccate tra i ghiacci, furono viste per l'ultima volta da una baleniera il 26 luglio del 1845 nella baia di Baffin, dopodiché scomparvero con tutto il loro equipaggio.

    Crozier nella letteratura
    Il capitano Crozier è protagonista del romanzo del 2007 La scomparsa dell'Erebus, scritto da Dan Simmons, che immagina quale avrebbe potuto essere, in concreto, la sorte della spedizione scomparsa, in un racconto dai contenuti soprannaturali ed horror. Dal romanzo, è stata tratta la serie televisiva The Terror.
    Fonte: Wikipedia


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Lun Ago 12, 2019 8:37 am

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Monume10
    Monumento a Crozier a Banbridge.


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx
    APUMA
    APUMA
    Sempre per un bene superiore!
    Sempre per un bene superiore!

    Messaggi : 170541
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 19
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da APUMA il Lun Ago 12, 2019 8:59 am

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Statua10
    Statua di John Franklin nella sua città natale di Spilsby, Lincolnshire, Inghilterra.


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "sempre e per sempre" è per sempre.
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oILO4xLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2oNmKt9LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 338CWEZLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2Havd0SLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR M7Hr8hLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2knldbpLA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 2RKllgq
    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR VEFPLLa Fretta è nemica della Perfezione!LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR 6qSEfL LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR ZQHBwx

    Contenuto sponsorizzato

    LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR Empty Re: LA SCOMPARSA DELL'EREBUS - THE TERROR

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven Dic 06, 2019 5:09 am