Avanzi

Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    LA TORRE NERA V: I LUPI DEL CALLA

    Condividi
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 147955
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    LA TORRE NERA V: I LUPI DEL CALLA

    Messaggio Da APUMA il Lun Ago 07, 2017 2:26 pm

    LA TORRE NERA V: I LUPI DEL CALLA

    I lupi del Calla (The Dark Tower V: Wolves of the Calla) è un romanzo fantasy del 2003 di Stephen King, quinto libro della serie della Torre nera. Questo libro continua le vicende di Roland di Gilead, Eddie, Susannah, Jake ed Oy e presenta al lettore la figura di Père Callahan (vedi Le notti di Salem).

    Trama
    Dopo essere fuggiti da una Topeka alternativa e dal perfido mago Randall Flagg, il Ka-tet di Roland viaggia fino ad un villaggio di contadini, Calla Bryn Sturgis, dove i pistoleri incontrano Pere Callahan. La gente della cittadina chiede aiuto al Ka-tet contro i Lupi di Rombo di Tuono, che si presentano ogni 23 anni, ad ogni generazione, per prendere un bambino da ogni coppia di gemelli. Dopo pochi mesi dal rapimento, i bambini ritornano guasti, mentalmente menomati, destinati a crescere fino a raggiungere dimensioni spropositate e a morire giovani. Al momento dell'arrivo di Roland, manca circa un mese all'incursione dei Lupi.

    Pere Callahan racconta ai pistoleri la sua incredibile storia di come fuggì dal Maine dopo la sua battaglia con il vampiro Barlow (la vicenda è narrata nel romanzo di King Le notti di Salem). Da quell'incontro aveva acquisito la capacità di identificare i vampiri, che Callahan divide in tre gruppi, attraverso un'aura blu. Dopo qualche tempo aveva cominciato ad uccidere i vampiri minori; in ogni modo, questo aveva fatto di lui un ricercato tra gli "uomini bassi", costringendolo all'esilio.

    Alla fine è intrappolato e muore, il che gli permette di entrare nel Medio-Mondo nel 1983, proprio come fece Jake, ucciso in L'ultimo cavaliere. Appare dalle parti del Calla con una diabolica sfera nera chiamata la 'Tredici Nera', ed è aiutato dai Manni.

    Non solo Roland ed il Ka-tet devono difendere il Calla dai Lupi, devono anche proteggere una rosa rossa che cresce in un lotto vacante tra la 2^ Avenue e la 46^ Strada a mid-town Manhattan nel 1977. Se la rosa venisse distrutta, la Torre cadrebbe con lei. Per poter tornare a New York ed evitarlo devono usare la sinistra Tredici Nera.

    Come se non bastasse, Roland e Jake hanno notato cambiamenti bizzarri nel comportamento di Susannah, riconducibili agli avvenimenti raccontati in Terre desolate quando Susannah si occupò del demone nel cerchio di pietra.

    Influenze
    Stephen King ha ammesso molte fonti cinematografiche d'ispirazione per questa storia, compreso il film I sette samurai di Akira Kurosawa, I magnifici sette, la trilogia dell'Uomo senza nome di Sergio Leone e altre opere di Howard Hawks e John Sturges.

    Le armi usate dai Lupi sembrano essere versioni funzionanti delle spade laser di Guerre stellari. I Lupi stessi sembrano basati sui robot di Dottor Destino della Marvel Comics.[senza fonte]

    Il risolutivo confronto tra Eddie e il robot Andy è un palese omaggio a 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick

    I lupi utilizzano delle bombe a mano che inseguono la preda; successivamente il Ka-tet troverà una cassa di tali bombe, chiamate modello Harry Potter con un chiaro riferimento al boccino d'oro del gioco del Quidditch.

    Riferimenti e citazioni
    • Viene riassunta la vicenda de Le notti di Salem.
    • La canzone prediletta di Père Callahan è Someone saved my life tonight di Elton John.
    • A metà romanzo abbiamo un sottile richiamo al John Steinbeck di Uomini e topi.

    Altre citazioni:

    • Ulisse di James Joyce.
    • Tess dei d'Urbervilles di Thomas Hardy.
    • Il secondo avvento di William Butler Yeats.
    • La prosivendola del romanzo omonimo di Daniel Pennac, evocata nella figura del bibliofilo Calvin Torre già apparso in Terre desolate
      A hard rain is gonna fall di Bob Dylan.
      Fonte: WIKIPEDIA


    _________________
             

             

      La data/ora di oggi è Mer Dic 19, 2018 11:34 am