Avanzi

Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    La testa nel pallone

    Condividi

    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 04, 2018 3:05 pm

    Morte Astori, rinviate tutte le gare della serie A



    Non si giocheranno le partite in programma alle 15 e il derby Milan-Inter

    ROMA - «Il Commissario Straordinario della Lega Serie A, Giovanni Malagò, vista la tragedia che ha colpito il mondo del calcio con l'improvvisa scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori, ha deciso di rinviare a data da destinarsi le partite in programma oggi nella 27ª giornata di serie A». È quanto si legge in una nota del commissario della Lega Serie A Giovanni Malagò.
    Fonte: Il Corriere dello Sport
    avatar
    thomas
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 108377
    Data d'iscrizione : 20.05.12
    Età : 134
    Località : Transilvania

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da thomas il Lun Mar 05, 2018 4:45 pm

    lacrimoni lacrimoni lacrimoni lacrimoni lacrimoni lacrimoni lacrimoni


    _________________

    Juventino nel cuore
    La mia Misericordia Prevale sulla mia Ira
    La natura è divina, la natura umana è tossica.
    Il segreto per non avere paura è non avere nulla da perdere.
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Gio Mar 08, 2018 2:55 pm

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    Champions League: La Juventus sconfigge il Tottenham 2 a 1! DoppioPingu


    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Gio Mar 08, 2018 2:59 pm

    Champions, Tottenham-Juve 1-2: Higuain e Dybala ribaltano tutto in 3'

    Rimonta da sogno per i bianconeri, che conquistano Wembley e quarti di finale dopo il vantaggio di Son nel primo tempo

    Quando hai l'HD ti bastano pochi minuti per accendere la Champions League: Higuain e Dybala fanno tutto in tre minuti e portano in paradiso la Signora quando pareva destinata all'eliminazione. La Juve cade nel primo tempo ma si rialza grazie al duo argentino nel secondo tempo e vola ai quarti di Champions League, nonostante il 2-2 dell'andata. Un'impresa nel tempio del calcio inglese: Wembley alla fine diventa una bolgia bianconera, tanta è la gioia dei tifosi arrivati fino a Londra. Mai dare per morta la Juventus, che ne sa una più degli Spurs.


    Festa Juve al fischio finale.

    RIGORE NEGATO E VANTAGGIO SPURS — Allegri prova a giocarsi l'all in mettendo in campo tutti gli attaccanti che ha (Cuadrado e Bernardeschi lungodegenti, Mandzukic forfeit alla vigilia per un affaticamento al flessore sinistro): Douglas Costa con Dybala e Higuain, recuperato in extremis dopo il problema alla caviglia, e Barzagli con Chiellini e Benatia per cercare di blindare la difesa. Il bianconero, migliore in campo a Roma con la Lazio, soffre però parecchio la vivacità di Son sulla fascia sinistra. Ed è da lì che arrivano le azioni più pericolose e anche il gol: 39', Barzagli salva su Kane ma il pallone torna sui piedi di Trippier, che serve l'assist per il colpo del k.o. del migliore in campo, Son. Bravo e fortunato: colpisce male col destro, la palla va sul sinistro, si alza ed entra, mentre Buffon scivola. Prima di allora la Juventus aveva fatto zero tiri (il primo e unico del primo tempo, ma fuori, sarà di Pjanic qualche minuto dopo il vantaggio). Troppo ferma e poco propositiva, incapace di inventare qualcosa che spaventi gli Spurs. L'unico che ha il cambio di passo è Douglas Costa, con Buffon migliore in campo, costretto alla doppia super parata, sempre su Son. Molto dubbio il fallo in area di rigore di Vertonghen su Douglas Costa (17'), per cui i bianconeri protestano parecchio: l'intervento in tackle è irregolare, ci stava il penalty, l'arbitro lascia giocare.

    RISVEGLI E RADDOPPIO — Nella ripresa Allegri prova a muovere qualcosa con quello che ha in panchina (pochino, viste le assenze): dentro Lichtsteiner e Asamoah per Barzagli e Matuidi, con Alex Sandro che diventa un attaccante aggiunto. La mossa funziona, perché Lichtsteiner fa partire l'azione dell'1-0 e Higuain magicamente si scuote dal torpore. Il Pipita prima segna (19') su sponda di testa di Khedira dopo cross del terzino svizzero, poi lancia Dybala per il 2-1 (22'): il numero dieci scatta sul filo del fuorigioco, si porta avanti il pallone e poi segna con il piede preferito, il sinistro. Poco dopo i bianconeri hanno un'altra occasione con Higuain, che cerca Douglas Costa. Il Tottenham accusa il colpo: è frastornato e Pochettino cerca energie fresche con Lamela. L'ultimo quarto d'ora è un assedio degli Spurs: Chiellini è l'uomo della provvidenza su un cross insidioso del neo entrato, poi altra deviazione miracolosa di Khedira su Eriksen. Altri brividi su un tiro di Son che sfiora il palo. Niente in confronto agli ultimi minuti, quando prima il palo e poi Barzagli, che respinge quasi sulla linea un colpo di testa di Kane, salvano la Juventus. Finale col batticuore, che però vale un altro step verso la finale di Kiev. Il sogno Champions continua.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    thomas
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 108377
    Data d'iscrizione : 20.05.12
    Età : 134
    Località : Transilvania

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da thomas il Sab Mar 10, 2018 4:04 pm




    _________________

    Juventino nel cuore
    La mia Misericordia Prevale sulla mia Ira
    La natura è divina, la natura umana è tossica.
    Il segreto per non avere paura è non avere nulla da perdere.
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 11, 2018 9:12 am

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    La Pistoiese sconfigge il Pontedera per 3 a 0! PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 11, 2018 9:17 am

    Pontedera sconfitto 3-0 dalla Pistoiese

    Granata spazzati via nel primo tempo, penalizzati dalle assenze di Caponi, Maritato e Calcagni


    Una delle tre reti messe a segno dalla Pistoiese contro il Pontedera

    PISTOIA. Il Pontedera esce sconfitto 3-0 dal Melani di Pistoia al termine di una prestazione opaca. Contro la squadra dell'ex allenatore granata Paolo Indiani succede tutto nel primo tempo. Minardi, Ferrari e Picchi in dieciassette minuti, dal 17' al 34', mettono il sigillo sulla vittoria e condannano la formazione di Ivan Maraia alla sconfitta. Nel Pontedera hanno pesato le assenze di Caponi e Maritato, squalificati, e di Calcagni, out per infortunio. Grassi è stato utilizzato come mediano e Posocco da attaccante in coppia con Raffini. Una manovra di emergenza che, però, non ha sortito l'effetto sperato. Prossimo appuntamento per il Pontedera fissato per sabato 17 marzo alle 16,30 in casa del Gavorrano.

    IL TABELLINO
    PISTOIESE (4-4-2): Zaccagno; Regoli, Priola, Terigi, Quaranta; Minardi, Hamlili (40’s. t. Dosio), Luperini (16’s. t. Nardini), Picchi (16’s. t. Surraco); Vrioni (16’s. t. Papini), Ferrari (28’s. t. De Cenco). All. Indiani.
    PONTEDERA (3-5-2): Contini; Frare, Rossini, Risaliti; Corsinelli, Spinozzi, Grassi (34’s. t. Benericetti), Gargiulo (45’s. t. Borgioli), Tofanari (1’s. t. Borri); Posocco, Raffini (21’s. t. Pinzauti). All. Maraia.
    ARBITRO: Ermanno Feliciani di Teramo. Assistenti: Caso di Nocera Inferiore e Montagnani di Salerno
    RETI: 17’p.t. Minardi, 28’p.t. Ferrari, 34’p.t. Picchi
    NOTE: ammoniti Tofanari, Borri, Spinozzi, Nardini. Calci d’angolo: 7-8 Recupero: 1’– 4’.
    Fonte: Il Tirreno



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 11, 2018 4:42 pm

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  

    La Juventus batte l'Udinese per 2 a 0! DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Lun Mar 12, 2018 9:01 am

    Juventus-Udinese 2-0: Dybala, super doppietta

    Una doppietta della Joya spiana la strada ai bianconeri, che sbagliano anche un rigore ceduto dallo stesso Paulo a Higuain


    L'esultanza di Paulo Dybala dopo il 2-0.

    Ha un che di londinese il cielo grigio sopra Torino: Paulo Dybala lo osserva prima di incastonare una gemma mancina su punizione. E alza gli occhi anche dopo aver graffiato con un tocco svelto di destro. Di fronte aveva l’Udinese, ma è come se proseguisse sulla stessa onda dalla notte di Wembley: una doppietta che allunga la magia del gol-qualificazione in casa del Tottenham. La Joya, in condizione strepitosa e impegnato a tutto campo, non sembra uno alla terza partita intera dopo un lungo stop. Per questo la Juventus si consegna a lui e alla ritrovata sintonia con Higuain: sì, è di nuovo nitido il segnale di ricezione in HD. Così, dopo il 2-0 ai deludenti friulani di Oddo, il Napoli (fermato sullo 0-0 a San Siro in serata) è superato e mercoledì contro l’Atalanta c'è la possibilità di portarsi a +4.

    LE FORMAZIONI — Troppe le energie spese nel frullatore di Londra, necessario riprendere fiato soprattutto in mezzo: per questo riposano Matuidi e Pjanic ed ecco al loro posto Sturaro e Marchisio, per una mediana più muscolare e meno cerebrale del solito. Contrariamente alle indicazioni della vigilia, Mandzukic, reduce da affaticamento, non parte dall’inizio e il tris creativo davanti è lo stesso anti-Tottenham: Dybala-Higuain-Douglas. A dirla tutta, la Joya fa più il dieci e, alle spalle del Pipita, si muove sulle punte per cercare la giusta imbucata, mentre il brasiliano si scatena più largo a destra. Con questo scacchiere, quasi un 4-2-3-1, è saggiamente elastica la posizione di Sturaro, abile a mordere Barak in fase difensiva ed esterno d’attacco quando c’è da offendere. Oddo, invece, deve fare scelte obbligate in difesa e nel 3-5-2 schiera come centrali Nuytinck, Angella e Samir. Maxi Lopez, invece, vince il ballottaggio con Perica e si posiziona in attacco insieme a Jankto. Proprio il ceco, protetto di Nedved, fa ammonire Chiellini a pochi secondi dal via e sulla punizione laterale di Adnan servono le antenne dritte di Szcesny. All’inizio, i friulani sono ordinati e pure propositivi, ma è solo una illusione: col tempo i mancini della Juve iniziano la loro corrispondenza di amorosi sensi. Responsabilità anche di Oddo che non accorcia quanto servirebbe sugli uomini di maggior classe in campo: giusto o sbagliato che sia, il tecnico friulano parte con l’idea di giocarsela.

    SENTENZA JOYA — In ogni caso, è una bellezza per gli occhi veder duettare di fino Dybala e Douglas Costa, anche se è il Pipita a prendersi la punizione spacca-partita su anticipo sbagliato di Angella: la Joya, poi, è la solita sentenza col calcio da fermo tagliato che plana sopra la barriera e si accomoda sotto all’incrocio. È poi lo stesso Dybala a procurarsi un calcio di rigore (ancora una volta disattenzione di Angella) e a cederlo al compare di attacco, nonostante indicazione diversa dalla panchina. Ma qui la maledizione prosegue: l’ultima volta, nella stessa porta, Higuain aveva timbrato la traversa con uno strano tiro rabbioso, adesso il Pipita cerca l’angolo e Bizzarri si distende e lo neutralizza. La scelta di far calciare Gonzalo, però, non piace ad Allegri, furibondo prima e dopo il penalty.

    ONDA GIUSTA — Nel secondo tempo Higuain si fa subito perdonare con una di quelle giocate che lo rendono uno dei centravanti più completi in circolazione: controllo spalle alla porta, difesa robusta del pallone e cioccolatino per liberare il compagno. Il regalo lo scarta Dybala che trova così la prima doppietta dal nuovo anno: la sensazione del bis gli mancava dall’ultima del 2017 a Verona. In ogni caso, è la connessione argentina a far sussultare lo Stadium: molti dei destini futuri passeranno, infatti, dalla buona vena dei suoi gioielli davanti. Se in più si aggiungono gli strappi brutali di Douglas Costa, il corredo è completo: dopo uno scatto della zanzara brasiliana, ad esempio, è Matuidi a sfiorare il gol in allungo sul cross del Pipita. Su un altro scatto, Dybala scarica un gran sinistro: se non fosse per il miracolo di Bizzarri, la Joya si porterebbe a casa il pallone. Niente di particolarmente grave per Oddo, che avrà pure smarrito l’incredibile vena degli esordi friulani, ma che ha comunque mezzali di qualità come Barak e Fofana e buoni esterni nel duo Widmer-Adnan. Stavolta hanno sofferto tutti contro avversari di taglia superiore, al punto che quasi mai l’Udinese si è resa pericolosa in zona Szczesny (appena un tiro di Balic nel secondo tempo). Al contrario la Juve surfa che è un piacere: oltre ogni fatica, cavalca da Wembley l’onda giusta, quella che piace a Dybala.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Gio Mar 15, 2018 10:06 am

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  

    Recupero: La Juventus batte l'Atalanta per 2 a 0!  DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Gio Mar 15, 2018 10:09 am

    Juventus-Atalanta 2-0: gol di Higuain e Matuidi, espulso Mancini nel finale

    Uno strepitoso Douglas regala al Pipita il vantaggio, poi i bianconeri sprecano alcune occasioni prima del raddoppio, che arriva nel finale subito dopo il rosso a Mancini

    14 MARZO 2018 - TORINO
    E meno male che non stava benissimo, altrimenti chissà che cosa avrebbe combinato. Nella Juventus che batte l'Atalanta (2-0) nel recupero della gara rinviata per neve, brilla soprattutto la stella di Gonzalo Higuain: Allegri non lo risparmia nonostante la caviglia di nuovo malconcia (botta presa contro l'Udinese sulla parte già malandata) e lui si sdoppia: gol di destro e poi assist per il raddoppio di Matuidi. Non sarà una fuga, ma una fughetta sì: +4 sul Napoli, con lo scontro diretto da giocare in casa. Atalanta ben messa e volenterosa, che però chiude con zero tiri nello specchio.

    LA PEPITA DEL PIPITA — Allegri non risparmia nessuno degli attaccanti: tutti dentro, Douglas Costa, Dybala, Mandzukic e il Pipita, a centrocampo rifiata Khedira ma Pjanic e Matuidi ci sono. In pratica a parte il tedesco e Alex Sandro (affaticato e in panchina) è la formazione titolare. E' il Pipita a regalare la prima gioia, dopo quasi mezzora di scarso spettacolo: palla rubata dal numero nove in un contrasto e servita a Douglas Costa, fuga del brasiliano (che va al doppio della velocità degli altri), apertura per Higuain che fa 1-0 con un diagonale di destro. Prima la Juventus si era fatta vedere con un cross di Lichtsteiner (Pipita anticipato) e un sinistro di Matuidi su angolo di Pjanic, con salvataggio in angolo di Palomino. Per l'Atalanta, che si presenta senza Caldara, Spinazzola e Petagna (tutti in panchina) ma con Gomez, in zona gol solo un tiraccio di Ilicic e un colpo di testa fuori bersaglio di Palomino. La Signora invece dopo la rete prende coraggio: prima timida e bloccata dal tatticismo della Dea e dal 3-4-2-1 molto mobile di Gasperini, poi sempre più spavalda. Higuain è il più in forma di tutti e va vicino alla doppietta con un tiro potente ma fuori.

    HIGUAIN ASSISTMAN — Nella ripresa è subito Juve, con un sinistro di Dybala bloccato da Berisha, ma poi l'Atalanta cresce e guadagna metri: pericolosa la punizione di Ilicic, respinta da Chiellini. Nel frattempo Allegri toglie Lichtsteiner per De Sciglio, mentre Gasperini inserisce Spinazzola. Higuain è in serata di grazia ma la Signora non ne approfitta: dà una palla d'oro per Douglas, che potrebbe chiudere la partita ma il suo diagonale scheggia il palo. Bianconeri che ci riprovano pochi minuti dopo prima con Dybala (murato) e poi nella stessa azione con Pjanic (non in vena, come Mandzukic), che tira fuori. Gasp prova a recuperare la partita col doppio centravanti (dentro pure Cornelius e vai col 3-4-3), Allegri risparmia un quarto d'ora a Douglas Costa mettendo Barzagli. Ma è da una cavalcata di Chiellini che arriva una buona punizione (che Pjanic calcia sulla barriera) e il rosso per Mancini (doppia ammonizione). Poco dopo c'è il raddoppio: bella palla di De Sciglio, cross di Dybala, numero di Higuain e tiro a giro di Matuidi. In occasione del gol mini rissa tra Benatia e De Roon, tutti e due ammoniti. Lo juventino è costretto a cambiarsi la maglia, strappata dall’avversario, e si lamenta parecchio con Allegri, che lo rimprovera con foga. In ogni caso è due a zero al 36' e partita chiusa, con la curva bianconera che canta: la capolista se ne va.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    thomas
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 108377
    Data d'iscrizione : 20.05.12
    Età : 134
    Località : Transilvania

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da thomas il Gio Mar 15, 2018 9:50 pm

    gongolare gongolare gongolare gongolare festeggiare festeggiare festeggiare gongolare gongolare gongolare


    _________________

    Juventino nel cuore
    La mia Misericordia Prevale sulla mia Ira
    La natura è divina, la natura umana è tossica.
    Il segreto per non avere paura è non avere nulla da perdere.
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 18, 2018 9:02 am



    La Pistoiese pareggia contro il Prato per 2 a 2!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 18, 2018 9:02 am



    La Juventus pareggia contro la Spal 0 a 0!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 18, 2018 9:05 am

    Spal-Juventus 0-0: il Napoli col Genoa può tornare a meno 2

    Bianconeri troppo lenti e quasi mai pericolosi, non basta il dominio territoriale

    Azzurro chiama azzurro. Il colore delle maglie della Spal richiama quello del Napoli. Ed è alla squadra di Sarri, oltre che a se stessa, che quella di Semplici ha fatto un favore. Lo zero a zero può riportare i rivali per lo scudetto (che giocheranno domani) a -2 dalla capolista. Tutto da rifare per la Juventus, che invece di allungare arresta la sua corsa a Ferrara, dove un punto è preziosissimo in chiave salvezza. Punto meritato per impegno, agonismo e gioco: dall'ultima volta che la Signora non era riuscita a segnare sono trascorse 12 partite. Un'altra gara pre sosta sfortunata per i bianconeri, che avevano fatto pari anche contro l'Atalanta.

    JUVE IMBRIGLIATA — La Spal chiude il primo tempo tra gli applausi dei suoi tifosi (stadio Mazza gremito, record stagionale di spettatori) perché anche se non ha segnato ha messo in difficoltà la Juventus. I ragazzi di Semplici partono forte e costringono la Signora ad alzare il ritmo. Il 3-5-2 dei padroni di casa regala la superiorità a centrocampo, in difesa Cionek e Vicari sono attenti e davanti Antenucci ha il moto perpetuo. Così la Juve, schierata con il 4-2-3-1, senza Mandzukic e con Alex Sandro esterno d'attacco, non riesce a ripartire e fa fatica ad allargare il gioco sulle fasce. Un'accelerazione di Douglas Costa produce la prima azione pericolosa dei bianconeri (all'11' palla in verticale per Alex Sandro dopo cavalcata solitaria, il tiro del brasiliano è deviato fuori), poi ci provano Higuain (troppo centrale) e Dybala (tiro a giro fuori). Il "diez" della Juve sfiora la traversa poco prima dell'intervallo su punizione.

    ASSALTO FINALE MA INUTILE — La Juve riparte con un altro piglio e la Spal inevitabilmente cala, ma non molla. In meno di dieci minuti arrivano un siluro da fermo di Douglas Costa (respinto da Meret) e un tiro fuori di Dybala dopo combinazione con Chiellini (in grande forma). Allegri prova a inserire Mandzukic, arretrando Alex Sandro, ma la Juve è ancora poco mobile e troppo prevedibile. Un'uscita sbagliata di Chiellini apre il campo ad Antenucci, che però non riesce a servire Paloschi (anticipato da Rugani). Il difensore finisce coi crampi, sostituito da Barzagli. Nell'assalto finale c'è sempre Douglas Costa, il più pimpante e il più imprevedibile della Juventus. Higuain e Dybala non sono quelli delle ultime partite. La Spal resiste e il Napoli ringrazia. La squadra di Semplici sta dimostrando di meritare la salvezza.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 25, 2018 1:38 pm

             SIENA   2   -   PISTOIESE   0


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Mar 31, 2018 2:34 pm



    La Pistoiese pareggia contro la Viterbese Castrense per 0 a 0!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 01, 2018 8:01 am

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  

    La Juventus batte il Milan per 3 a 1!  PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 01, 2018 8:04 am

    Juventus-Milan 3-1: Dybala, Cuadrado e Khedira in gol, non basta Bonucci a Gattuso

    I bianconeri soffrono dopo il botta e risposta nel primo tempo tra l'argentino e l'ex, poi accelerano nella ripresa e scappano a +4 sul Napoli

    Le grandi partite nascono dalle grandi storie. Juve-Milan è sempre un partitone perché ne hai tantissime da raccontare ogni volta . L’anno scorso il mani di De Sciglio al 95’. Quest’anno sembra che sia Leo Bonucci, che segna a Buffon tra Barzagli e Chiellini, a scrivere la vicenda dell’anno. Ma ecco che sbuca Juan Cuadrado. Il colombiano, ultima partita il 23 dicembre, strappa la convocazione all’ultimo secondo. E indirizza la partita col colpo di testa, non proprio la specialità della casa, che apre le porte al 3-1 finale.

    CHE PESANTEZZA — Se quello di Dybala all’Olimpico finora era il candidato fortissimo al premio di gol-scudetto in caso di settima festa consecutiva, la testata di Cuadrado, nobilitata dal gol di Khedira, chiude una giornata fondamentale per la Juve. Che torna a +4 sul Napoli dopo una partita per lunghi tratti sofferta, contro un Milan che avrebbe meritato di più.

    IN A BASTA, IN CHAMPIONS… — Perché a 4 giorni dal Real, il gioco della squadra di Allegri è brillante per i primi 8’, quelli che servono a uno scintillante Dybala per sbloccare la partita. Poi si passa da un piccolo cabotaggio a lunghi momenti di imbarazzo, in cui tutto passa dalla vena di Dybala. Lichtsteiner annaspa e regala il corner dell’1-1, il centrocampo viaggia a marce bassissime, Higuain fa il solletico a Romagnoli e Bonucci, la prima costruzione viaggia a due all’ora. Lo Stadium affronta lo spicchio finale di partita un po’ intimidito, anche perché Calhanoglu stampa sulla traversa un 2-1 che non sarebbe stato scandaloso in quel momento. Allegri la vince perché ha una qualità che tutti si sognano in Italia. E se non è Dybala è Douglas, che avvia l’azione del 2-1. Se non è Douglas è Khedira, per 74’ il peggiore in campo con Lichtsteiner, che poi fa assist e gol. Per dire che col Real servirà di più c’è tempo, intanto la Juve si cuce un altro pezzo di scudetto.

    BRAVO RINO — Sì, perché il suo Milan dimostra una volta di più di essere squadra vera. Lo spettacolo è un’altra cosa, ma i rossoneri sono messi bene in campo, difendono di squadra e sanno ripartire con l’efficacia del triangolo destro Calabria-Kessie-Suso. Perché il Milan perde? Non ha grandi stoccatori, uomini in grado di fare male. A partire dai vari Silva e Kalinic, centravanti mai pericolosi. E perché Donnarumma ha smesso di fare i miracoli. Il sogno Champions passa dal derby di mercoledì. Ma il vero sollievo peri tifosi che stanno per prendere la A4 e tornare a Milano, è che il prossimo anno c’è un tecnico pronto a far tornare il Milan dove merita.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    thomas
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 108377
    Data d'iscrizione : 20.05.12
    Età : 134
    Località : Transilvania

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da thomas il Dom Apr 01, 2018 2:42 pm

    festeggiare festeggiare festeggiare


    _________________

    Juventino nel cuore
    La mia Misericordia Prevale sulla mia Ira
    La natura è divina, la natura umana è tossica.
    Il segreto per non avere paura è non avere nulla da perdere.
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mer Apr 04, 2018 2:50 pm

             JUVENTUS   0   -   REAL MADRID   3








    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Apr 07, 2018 6:37 pm

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  

    La Juventus batte il Benevento per 4 a 2! DoppioPingu DoppioPingu

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 08, 2018 8:04 am

    Benevento-Juve 2-4: Dybala tripletta, doppio Diabaté. Allegri a +7 sul Napoli

    Bianconeri raggiunti due volte prima del terzo gol della Joya (due su rigore), poi Douglas Costa la chiude


    Dybala: terza tripletta stagionale

    Nel segno di Paulo Dybala, ma quanta sofferenza! Ha vinto la Juventus, ma il Benevento non ha demeritato, per il coraggio ed il gioco espresso. Due rigori e una prodezza: l'anticipo del sabato pomeriggio inquadra ancora meglio la qualità del talento argentino che, a fine partita, ha portato a casa il pallone della gara. Non solo Dybala, in ogni modo, perché Benevento ha potuto godere della doppietta di Diabaté, la seconda in quattro giorni, dopo quella rifilata al Verona, mercoledì. Tanta sofferenza, dicevamo, per la capolista, ma anche la certezza che in panchina Allegri non perde mai la concentrazione. Quando i sanniti hanno trovato il 2-2, allora il tecnico bianconero ha inserito Douglas Costa, Higuain e Khedira. E proprio i primi due hanno confezionato l'azione per il quarto gol che ha chiuso la partita: splendido il tiro a gior dalla distanza del brasiliano che è finito dritto all'incrocio dei pali.

    LA PARTITA — Allegri non vuole lasciare nulla d'intentato e in previsione del ritorno di Champions mercoledì a Madrid lascia fuori alcuni titolari tra cui Higuain, Chiellini, Khedira e Douglas Costa. De Zerbi, invece, mette in campo il miglior Benevento, lo stesso che mercoledì ha battuto il Verona. L'avvio è un monologo della Juventus, con i sanniti raccolti nella propria metà campo, pronti a far scattare la ripartenza. Così com'è stato al 9', quando Djiuricic ha esaltato lo scatto di Diabaté, ma Szczesny ha risolto in uscita. La pressione della capolista non trova sbocchi, sulle fasce Cuadrado e Alex Sandro spingono con continuità, ma al centro dell'area Mandzukic pare poco ispirato. La Juventus passa in vantaggio al 16' con un'altra delle magie di Paulo Dybala: il suo sinistro a giro lascia sulle gambe Puggioni che non può che accompagnare con lo sguardo il pallone in rete. Il gol rilassa i bianconeri, mentre il Benevento trova la forza di reagire e conquista addirittura il pareggio al 24'. Djiuricic spara dalla distanza e Szczesny compie una prodezza nel respingere la conclusione. Sulla palla s'avventa Guilherme che crossa per il tocco ravvicinato di Diabaté: il Vigorito è una bolgia. Il pari restituisce maggiore equilibrio alla partita. Al 36' l'arbitro Pasqua annulla un gol a Mandzukic per un fallo di mano precedente, mentre al 44' Pjanic viene steso in area da Tosca. L'arbitro fa segno di proseguire, ma il Var, Nasca, gli suggerisce di rivedere l'azione. Basta appena un minuto a Pasqua per vedere che il fallo c'è e quindi fischiare il rigore. Alla battuta ci va Dybala per il nuovo vantaggio (48'). Il pareggio del Benevento arriva subito, dopo 6 minuti dall'inizio della ripresa, con Diabaté, pronto a staccare sull'angolo di Viola. Intanto, Allegri manda dentro Higuain che in 8 minuti sistema le cose, prima costringendo Viola al fallo in area (rigore trasformato ancora da Dybala) e poi avviando l'azione che Douglas Costa chiude con un meraviglioso sinistro a giro da fuori area. Ed ora, a Madrid, per tentare l'impresa.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 08, 2018 8:06 am



    La Pistoiese pareggia contro il Pro Piacenza per 2 a 2!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Gio Apr 12, 2018 8:41 am

             REAL MADRID   1   -   JUVENTUS   3








    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 143420
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 18
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 15, 2018 3:10 pm

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    La Pistoiese sconfigge l'Arzachena per 1 a 0! PinguHop

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader

    Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader  Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!

    Contenuto sponsorizzato

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Set 24, 2018 10:00 am