Avanzi

Avanzi

spettacolo a 360 gradi con incursioni in altro


    La testa nel pallone

    Condividere

    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Feb 26, 2017 8:56 am

    Juventus-Empoli 2-0: autogol di Skorupski e rete di Alex Sandro

    Apre Mandzukic (con decisiva complicità di Skorupski), chiude un gran gol del brasiliano. Bianconeri a più 10 sulla Roma in attesa della supersfida di San Siro

    25 FEBBRAIO 2017 - TORINO

    Esultanza Juve dopo il 2-0.

    Allo Stadium vince l’abitudine: è normale, ad esempio, vedere Bonucci imperioso in campo (ma non con la fascia da capitano, come a fine partita), è normalissimo che alla fine la Juve faccia il suo mestiere: in un modo o nell’altro, anche nelle sere meno inspirate, finisce per mettersi tre punti in tasca. L’Empoli non è la squadra più insidiosa della compagnia visto quel misero 15 alla voce gol realizzati, ma i toscani si incastonano tra le fatiche portoghesi e quelle napoletane: per questo la Signora dosa le energie e, dopo un primo tempo di folate, sfonda nella ripresa con Mandzukic (con gentile collaborazione di Skorupski) e Alex Sandro. Per una sera Allegri non si inalbera con nessuno: di questi tempi sembra meno normale, ma il litigio con Bonucci è ormai acqua passata.

    PRIMO TEMPO — Il trio dietro al Pipita cambia spesso forma in base alla partita e in questo caso incombe in Coppa Italia il Napoli appena ferito: per questo, nel turnover Mandzukic viene spedito dietro a Higuain, strano esemplare di ariete arretrato. E a sinistra c’è Sturaro, altro strano esemplare, metà assaltatore e metà mediano quando la Juve difende. Si aggiunge Marchisio, di nuovo padrone in mezzo assieme a Pjanic, ma la gara è più complicata di quanto ci si aspetti: soltanto nei primi dieci minuti la manovra avvolgente azzanna l’Empoli e sia il Pipita che Mandzukic sfiorano la rete. La maxi occasione del primo tempo arriva proprio su quest’asse: sfruttando un buco nella difesa toscana, Gonzalo cesella un passaggio celestiale, ma Mario dimostra di essere assai meno bomber del compagno, perdendo l’attimo sull’uscita di Skorupski. Non è l’unica volta che accade, questa è una di quelle serate in cui l’argentino gode è più altruista che cinico. Le migliori combinazioni, però, sgorgano sull’asse destra Cuadrado-Dani Alves, uno frizzante quanto anarchico. Un mix di palle perse e incursioni, ma nel complesso i bianconeri si arenano sul più bello: i giri non sono elevatissimi e l’Empoli resiste.

    SECONDO TEMPO — Quando si riparte, almeno all’inizio, i toscani di Martusciello sembrerebbero intenzionati a mettere la testa là fuori, soprattutto con El Kaddouri che sente aria di derby ed è discretamente ispirato. Ma al millesimo cross dalla destra la Juve sfonda: al 52’ Mandzukic prima di testa e poi col corpo mette dentro di rabbia, anche se tecnicamente l’1-0 è da intendersi come autogol di Skorupski (dopo la traversa è il portiere a buttarla dentro involontariamente dentro di petto). Il 2-0 lo segna Alex Sandro con un movimento da centravanti, fa perno col corpo e incrocia di sinistro: l’aria di Oporto, le vecchie facce amiche viste in settimane, hanno fatto bene al portoghese. Il Pipita, invece, impreciso sotto porta per una volta, sembra più proiettato alla sfida di martedì contro il “suo” Napoli. Tornerà dall’inizio assieme a lui Dybala, stasera risparmiato e entrato a giochi fatti.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport

    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Feb 26, 2017 3:59 pm

             PIACENZA   1   -   PISTOIESE   0


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 05, 2017 10:12 am



    La Pistoiese pareggia contro l'Alessandria per 0 a 0!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 05, 2017 4:09 pm



    La Juventus pareggia contro l'Udinese 1 a 1!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Lun Mar 06, 2017 10:04 am

    Udinese-Juventus 1-1, Bonucci rispone a Zapata

    Il difensore di Allegri riscatta segnando il gol del pari nella ripresa l'errore che aveva consentito all'attaccante friulano di portare in vantaggio la squadra di Delneri

    05 MARZO 2017 - UDINE

    Leonardo Bonucci.

    L'operazione doppia cifra è rimandata, ma la Juventus può accontentarsi del pareggio. Il primo della stagione arriva nel pomeriggio migliore, dopo la sconfitta della Roma contro il Napoli. Così i bianconeri fanno 1-1 alla Dacia Arena (che festeggia come una vittoria) ma guadagnano comunque un punto sulla seconda: +8 e scudetto un pochino più vicino. Al gol di Zapata risponde Bonucci: Juve non al top ma comunque capace di reagire.

    IRROMPE ZAPATA — Allegri sceglie Bonucci-Chiellini come coppia di centrali e conferma tutti i titolari, Delneri si presenta con il più classico dei 4-4-2, che però riesce bene a imbrigliare la Juventus. Le cinque stelle bianconere brillano poco nel primo tempo, grazie all'atteggiamento accorto dei padroni di casa: la doppia copertura sulle fasce limita la Signora, che non riesce a sviluppare il gioco in ampiezza come vorrebbe Allegri. L'Udinese fa legna a centrocampo con Fofana e Hallfredsson e poi prova a fare male con Zapata. Ci riesce poco prima dell'intervallo, quando il colombiano va via a Bonucci sulla sinistra e poi è bravo a far passare il pallone sotto le gambe di Buffon. Poco prima la Juventus aveva protestato per un mani in area di Samir e per fallo di Felipe su Dybala: tocco involontario, il contatto invece c'è. L'Udinese sfonda soprattutto a sinistra, dove Dani Alves e Cuadrado (ex fischiatissimo) garantiscono poca copertura. Il primo tempo si chiude con l'Udinese meritatamente in vantaggio. Peccato che prima dell'intervallo Delneri debba rinunciare a Fofana, uno dei migliori, per infortunio.

    IL RUGGITO DI LEO — La Juventus versione Dacia Arena è inizialmente lenta, imprecisa e commette troppi errori tecnici, ma alza ritmo e cresce con il passare dei minuti. I suoi giocatori tecnici soffrono la fisicità dei friulani, però quando hai tanta qualità in qualche modo ne vieni fuori, anche se non è il tuo pomeriggio migliore. Così da una punizione di Dybala nasce l'1-1 di Bonucci, che si fa perdonare per l'errore sul vantaggio friulano. Gli uomini dell'Udinese protestano per il fallo su Dani Alves da cui nasce tutto, che però c'è. I Delneri boys reagiscono e subito dopo prendono un palo con Danilo. Bene il difensore, che si esibisce anche in un salvataggio su Cuadrado. La squadra di casa si copre, lasciando Zapata (buona partita la sua) tutto solo lì davanti nel tentativo di resistere all'assalto bianconero: con Pjaca (per Cuadrado) la Juve è ancora più offensiva. In ombra Higuain, ma alla fine quello che conta è il risultato. E dopo il tonfo della Roma un pari vale come una vittoria.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Mar 11, 2017 9:44 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Juventus batte il Milan per 2 a 1! DoppioPingu

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Mar 11, 2017 9:47 am

    Juventus-Milan 2-1: Dybala decide su rigore al 97', ma i rossoneri protestano

    Decide un rigore contestato per un tocco di mano di De Sciglio: l'argentino regala i 3 punti ad Allegri dopo i gol di Benatia e Bacca

    10 MARZO 2017 - TORINO
    Il calcio, prima che sport che suscita polemiche, è un gioco di squadra. Il senso della vittoria Juve all’ultimo secondo, su rigore contestato dal Milan e trasformato da un glaciale da Dybala, è soprattutto questo. Non può bastare un portiere destinato a scrivere pagine di storia del calcio, Gigio Donnarumma, a fermare da solo una squadra che nella sostanza attacca dal 1’ al 97’, sciupando occasioni e concedendo in tutto un paio di ripartenze, oltre a quella del gol.

    UN FENOMENO — Risponde al nome di Gigio Donnarumma. E non abbiamo altra parola per definirlo. Se la Juve ha rischiato di interrompere la striscia di 30 successi consecutivi (ora 31) in campionato allo Stadium è stato solo a causa sua. Sono almeno cinque le parate pazzesche, su Pjaca, Higuain, Khedira, Pjanic e ancora Higuain appena prima del tocco di mano di De Sciglio che prelude a un rigore che, rivisto al replay, non dà certezze assolute ma alimenta più di un dubbio (anche se, va detto, alla Juve manca un penalty per un fallo di Zapata sullo stesso Dybala all'alba del match). Più altre tre che Gigio ha fatto sembrare facili, ma che proprio non lo erano. Come tutti i predestinati, è stato anche aiutato dalla fortuna, sulla traversa di Pjanic e su un diagonale di Pjaca fuori di millimetri. Ma se i tifosi della Juve avevano bisogno di un ulteriore motivo per sognare lui come erede di Buffon, non dovranno andare oltre stasera. A breve partirà l’asta selvaggia: noi auguriamo al Milan e al calcio italiano di riuscire a trattenerlo.

    IL MOTIVO — La Juventus ha giocato un’ottima partita, non scintillante, ma di ottimo livello. Cinque giorni dopo la stecca di Udine. Senza Cuadrado e Mandzukic e con un Pjanic parecchio abulico, ha creato tantissime occasioni. Con due grossi demeriti: non aver concretizzato davanti a Donnarumma e aver preso gol alla prima occasione concessa. Bene Benatia, insolitamente concreto Alves in posizione avanzata. Mentre Pjaca merita un capitolo a parte. Semplicemente devastante nell’uno contro uno, se vorrà avere una grande carriera, non potrà viaggiare alla media di tre/quattro palle gol non sfruttate, Gigio o non Gigio.

    MILAN SOLIDO MA… — I rossoneri hanno giocato la peggior partita stagionale delle quattro contro la Juve, tenuti in piedi solo da Donnarumma. Ben sostenuto da un Bacca (poi uscito per guai muscolari) più che mai in versione una palla un gol (viziato da un fuorigioco complicato da rilevare) e da un Deulofeu che è giocatore vero. Il Milan si è affidato a lui per i break del secondo tempo, nel momento in cui la Juve sembrava rifiatare e i rossoneri poter colpire in contropiede. Il grande pregio che permetterà al Milan di lottare fino alla fine per l’Europa, è però quello di riuscire a stare sempre in partita, anche quando giochi contro una squadra più forte e in cui hai pochino dal centrocampo (benino Sosa, espulso nel recupero, male Bertolacci, di Pasalic si ricorda solo la palla geniale che avvia l’1-1) i terzini non arrivano mai sul fondo e la manovra non scorre fluida. Eppure la sconfitta è arrivata solo al 97’ su rigore.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 12, 2017 9:20 am

             COMO   1   -   PISTOIESE   0


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mer Mar 15, 2017 2:54 pm

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Champions League: La Juventus batte il Porto per 1 a 0! PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mer Mar 15, 2017 2:58 pm

    Juventus-Porto 1-0: decide Dybala su rigore

    Pereira para sulla linea di porta: rosso, rigore trasformato dalla Joya e bianconeri ai quarti di finale

    14 MARZO 2017 - MILANO
    Fra le otto migliori d’Europa. Il mancato rinvio di Evra a Monaco dell’anno scorso è cancellato, ora va riscritta la storia di due stagioni fa, almeno fino a Cardiff. La Juve si prende i quarti battendo il Porto 1-0 (3-0 complessivo nella doppia sfida). "Non servono i fuochi artificiali", aveva detto Allegri alla vigilia, e i suoi lo prendono in parola, organizzando un serioso convegno a tema "Come non rischiare niente" movimentato solo da qualche petardo di Dybala. Paulo si prende la scena, nel processo di crescita che dovrebbe portarlo a diventare un "crack", Higuain rinvia l’appuntamento col gol negli scontri diretti. Forse aspetta di farlo davvero "pesante". Il Porto battagliero resta nei progetti della vigilia, la seconda espulsione precoce in due gare ne spegne i fuochi, parsi peraltro piuttosto fatui anche prima.

    IL MOMENTO — Niente, il Porto non ce la fa a chiudere un tempo in undici: dopo Alex Telles stavolta è Maxi Pereira (al 41’) a farsi cacciare per una parata sulla linea sul tiro a botta sicura di Higuain, dopo una parata (questa sì legale) di Casillas su Alex Sandro che lascia lì la palla a pochi passi. Espulsione e rigore trasformato incrociando da Dybala, che dagli undici metri conferma di essere specialista (forget Doha). Il rigore premia una Juve che non aveva rischiato nulla, ma che aveva creato pochino (un paio di colpi di testa di Mandzukic, un paio di percussioni di Dybala).

    GLI SPALTI — Esulta in tribuna John Elkann, la cui presenza allo Stadium non è frequentissima, e che ne approfitta per dialogare prima del match col cugino Andrea Agnelli. Esulta la Curva, dove i Vikings ritagliano il solito “rettangolo” vuoto per protesta contro il divieto di esporre i loro simboli. Stavolta ci aggiungono anche 10’ di sciopero del tifo, anche perché pure con la società i rapporti sono tesi.

    MATCH WINNER — Il gol di Dybala resterà l’unico, nonostante la superiorità numerica, nonostante un quasi autogol di Danilo e un bel diagonale di Higuain. La Joya è la figura del match, non solo per la glacialità del suo sinistro dal dischetto che spiazza Casillas (oggi primatista assoluto di presenze in Champions). Nel primo tempo un doppio dribbling nello stretto in area illumina lo Stadium, e un recupero fino alla sua area su Danilo, in stile Mandzukic, lo esalta. In generale in una serata non proprio frizzante per i bianconeri, lui sembra garantire sempre le bollicine.

    JUVE DI GOVERNO — Non c’è Pjanic, non è l’edizione 5 stelle. E’ una Juve di governo, quella di stasera, che conferma di concedere pochissimo agli avversari (solo una fuga di Tiquinho, con diagonale largo su Buffon in uscita dopo buco di Benatia). Solidità totale nonostante i due terzini (Alves e Alex) siano in teoria di spinta, squadra spesso compatta dietro la linea della palla, anche a costo di concedere il possesso al Porto. Il rientrante Marchisio è ordinato ma non dirompente, Cuadrado è in serata no e dopo 45’ lascia spazio a un Pjaca re dei doppi passi, ma poco pratico della porta avversaria. Il Porto è anestetizzato, André Silva è uscito ancora (nella doppia sfida non giustifica la quotazione di mercato), i portoghesi si fanno notare più per la voglia dei loro tifosi, nello spicchio, che per altro. La Juve naviga, placida, verso un altro Porto europeo. La crociera sarà lunga?
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Mar 18, 2017 6:16 pm

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Pistoiese batte la Cremonese per 3 a 1! PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 19, 2017 10:03 am

    Una super Pistoiese batte al Melani la Cremonese

    Terzo gol di Gyasi al 93', dopo le reti di Colombo e Boni nel primo tempo


    L'esultanza di Filippo Boni dopo il gol del 2-0

    PISTOIA. Grande vittoria della Pistoiese nel momento più difficile della stagione perché trova tre punti importantissimi contro una delle big del Girone A di Lega Pro, come la Cremonese, battendola 3-1 e avvicinandosi definitivamente alla salvezza oltre che riavvicinarsi al 10° posto visto che la Pro Piacenza ha perso a Lucca ed ora torna ad essere distante 5 punti.

    Partenza a razzo degli arancioni che al 7' vanno in vantaggio con il calcio di rigore di Colombo che arriva al 100° gol in carriera, considerando le partite di campionato. La Cremonese non reagisce e allora la Pistoiese prova a spingere maggiormente nonostante la Cremonese colpisca un palo con Scarsella. In chiusura di primo tempo, al 47', la zampata di Boni (prima presenza in campionato dopo 7 mesi) vale 2-0.

    Tesser nella ripresa aumenta i giri del motore offensivo mettendo dentro anche Brighenti che al 61' trova la rete che riapre il match. Da lì in avanti è una gran sofferenza con la difesa che regge ed in contropiede, sotto la Curva Nord, Gyasi al 94' chiude la partita con il 3-1. Lunedì prossimo, in diretta Rai Sport, il derby ad Arezzo che diventa molto importante a questo punto.

    PISTOIESE 3-5-2: Feola; Boni, Colombini, Priola; Zanon, Benedetti, Minotti, Proia, Bellazzini; Colombo, Gyasi. A disp: Albertoni, Sammartino, Rovini, Luperini, Varano, Tomaselli, Fissore, Sparacello. All.: Atzori
    CREMONESE 4-3-1-2: Ravaglia; Salviato, Marconi, Bastrini, Ferretti; Scarsella, Pesce, Belingheri (46' Brighenti); Maiorino; Scappini, Stanco. A disp: Bellucci, Galli, Procopio, Cavion, Moro, Talamo, Porcari, Perrulli, Canini, Redolfi. All.: Tesser
    ARBITRO: Amabile di Vicenza
    RETI: 7' rig. Colombo, 47' Boni, 61' Brighenti, 93' Gyasi
    NOTE: Spettatori 775. Ammoniti: Colombo (P); Marconi, Ferretti, Porcari (C). Corner: 6-7 per la Cremonese. Recupero: 2' e 4'.
    Fonte: Il Tirreno



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 19, 2017 4:22 pm

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Juventus batte la Sampdoria per 1 a 0! PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Lun Mar 20, 2017 9:57 am

    Sampdoria-Juventus 0-1: Cuadrado decide in avvio

    Un gol del colombiano in avvio regala i tre punti ai bianconeri, provvisoriamente a +10 sul Napoli e a +11 sulla Roma

    19 MARZO 2017 - MILANO

    Cuadrado dopo l'1-0.

    L’ultima volta che era passata da queste parti, la Signora aveva tutt’altro umore. Tornata a Marassi, ha una nuova faccia. Una nuova consapevolezza. Così ha battuto la Samp con una prestazione differente rispetto a quella col Genoa. Autorevole proprio nello stadio in cui aveva passato la mezzora più brutta degli ultimi anni: l’1-0, in fondo, è stretto per il canovaccio visto, nonostante 20 minuti di pericoloso arretramento finale. L’Allegri prudente dalla vigilia è stato in parte accontentato: almeno per un tempo, la sua squadra ha guardato il blucerchiato come fosse blaugrana.

    PRIMO TEMPO — Qualche piccolo scricchiolio all’inizio per la Juve ci sarebbe pure, con Barzagli in difficoltà su Quagliarella e un diagonale largo dell’attaccante. Ma non è l’anteprima di un altro naufragio genovese, anzi. La Juve ha un’altra marcia e dispiega al massimo le potenzialità del quadrilatero offensivo: la squadra sfrutta tutta l’ampiezza del campo e, quando si distende, c’è sempre più di una soluzione. Il lancio a tagliare da sinistra a destra è la scelta più comune del primo tempo: dal piede di Asamoah si arriva a quello di Cuadrado che è una bellezza. A volte si arriva pure più, sulla testa, e su una anomala incornata del colombiano nasce l’1-0. In generale è proprio Juan il più imprevedibile della compagnia: fa ammattire Regini, dialoga bene con Dani Alves e Dybala. Decisamente più giù il Pipita, che fatica ma fallisce qualche occasione di troppo: in una, su un gentile omaggio di Regini, Puggioni gli nega l’atteso ritorno al gol; in un’altra è lui a respingere involontariamente quasi sulla linea il tiro a botta sicura di Mandzukic. In generale, raramente la Juve aveva giocato così bene in questa stagione: il 4-2-3-1, in fondo, è questo, lo strumento per sprigionare l’alta qualità in rosa. Quando esce uno dei quattro moschiettieri i giri calano un po’, ma ci sono occasioni anche senza Dybala (fuori per sospetti problemi all’adduttore della coscia sinistra, al suo posto Pjaca così così). Nel complesso, pur affacciandosi qua e là davanti a Buffon, la Samp produce poco: il 4-3-1-2 è più conservativo e Giampaolo non si lancia all’arrembaggio, concedendo tempi e spazi per ragionare ai bianconeri.

    SECONDO TEMPO — Il secondo tempo avrebbe lo stesso sviluppo iniziale: nei primi minuti la Juve pare avere la giusta distanza per continuare a premere. In questi momenti di difficoltà, negli ultimi tempi la Genova blucerchiata usa sei lettere come una preghiera. Il pubblico invoca Schick, che aveva ribaltato una gara simile contro la Roma: quando entra al posto di Fernandes, i tifosi alzano la voce e il ceco fa subito intuire buoni numeri (fisico possente più sinistro dolce) e giustifica la voracità degli osservatori di mercato. Quando su un contropiede Muriel fa finalmente il Muriel e, dopo un controllo eccezionale, regala la palla giusta davanti alla porta solo, una diagonale miracolosa di Asamoah gli nega l’1-1. Anzi, in quella occasione il baby-fenomeno si fa a male a una caviglia e dopo poco deve uscire per Djuricic. L’altro cambio in casa Samp (Praet per Torreira affaticato) è obbligato, mentre la scelta di Allegri di Lemina per Cuadrado presuppone un cambio di modulo nell’ultimo scorcio di partita: la mediana a 3 dà maggiore sostanza per arginare gli ultimi strappi blucerchiati. Non serve molto perché la Samp avanza con spavalderia mai mostrata prima e Praet trova troppa libertà a destra: prima di una rovesciata alta di Quagliarella, un nuovo pericolo frenato ancora da Asamoah, più positivo in chiusura che in attacco. Il secondo prodigio di giornata è un intervento in campo aperto su Muriel, sconfitto nel duello colombiano. Alla fine la Juve bella degli inizi si rimpicciolisce e nella baruffa finale servono pure i muscoli di Lichtsteiner al posto di Higuain, complessivamente sotto tono. Fosse stato il cannibale di inizio 2017, la Juve avrebbe sofferto assai meno.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Mar 26, 2017 8:34 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    L'Italia batte l'Albania per 2 a 0! DoppioPingu

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mar Mar 28, 2017 2:49 pm

             AREZZO   1   -   PISTOIESE   0


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 02, 2017 8:38 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Pistoiese batte il Tuttocuio per 3 a 1! PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 02, 2017 8:42 am

    Tre punti senza incantare: la Pistoiese non sbaglia e batte 3-1 il Tuttocuoio

    Contava vincere e alla fine la Pistoiese esce dal campo con un successo fondamentale, che la mette a riparo dalle sabbie mobili dei playout.

    Pazienza se la gara non è stata per palati fini, arrivati a questo punto della stagione i punti valgono doppio e in casa non si può sbagliare. La squadra forse avrà risentito della primavera, fatto sta che in campo gli arancioni non hanno brillato, offrendo un primo tempo particolarmente soporifero. Se il gioco non ha incantato gli orange però hanno ottimizzato al massimo le occasioni avute, trasformando in gol tutte le opportunità avute. Decisivi i cambi di mister Atzori che con l'inserimento di Hamlili e Rovini è riuscito a rivitalizzare la squadra e dai due ha trovato i colpi decisivi per spezzare l'inerzia di una gara monotona e conquistare tre punti necessari e fondamentali in questo momento.

    L'allenatore degli arancioni rispetto ad Arezzo inserisce Fissore, Boni e Colombo dal primo minuto, schierando Bellazzini nella posizione inusuale di centrodestra nel centrocampo a cinque. Nella prima mezz’ora a dominare è solo la noia. Le squadre viaggiano al minimo, il Tuttocuoio prova a costruire, gli arancioni si limitano alle ripartenze, senza riuscire mai ad imbastire azioni interessanti. Il primo vero sussulto arriva al 21’: svarione di Proia che permette al Tuttocuoio di sfondare a sinistra, la palla arriva a Shekialadze che però non controlla bene la sfera, permettendo così a Priola di recuperare e pulire l’area. Alla prima vera opportunità però la Pistoiese riesce ad andare in vantaggio. Al’ 27 Guglielmotti crossa dalla destra, la palla è tesa ma Colombo non riesce a trovare il tempo giusto per la deviazione di testa, la palla prosegue la sua corsa e arriva sul secondo palo dove Bellazzini calcia di testa in porta, Falivena prova a deviare la traiettoria ma non riesce salvare la sua porta. A fine del primo tempo arriva il pareggio degli ospiti con la complicità pesante degli arancioni. Feola sbaglia il rinvio con i piedi, la palla arriva a Fissore che prova a rimediare come può ma peggiora la situazione perché ne viene fuori un assist per Ferrari che, tutto solo, ha il tempo di prendere la mira e trafiggere Feola. Il primo tempo dunque si ristabilisce con la parità ristabilita e con due reti segnate, entrambe con un pizzico di fortuna.

    La ripresa riparte con le squadre che continuano a muoversi su ritmi blandi. Al 53’ ci prova Benedetti da fuori. Benedetti apre il gioco a sinistra, Zanon riceve e crossa in mezzo dove la deviazione di testa di Colombo esce di pochissimo. Mister Atzori prova a mischiare le carte: fuori gli spenti Proia e Colombo, dentro Hamlili e Rovini. Gyasi prova ad accendersi con un guizzo, semina due avversari e calcia a giro, senza però trovare lo specchio della porta. La gara inizia ad innervosirsi con un paio di contatti che danno vita a vibrate proteste da ambo le parti. Al 69’ ci prova Shekiladze da fuori ma senza fortuna, un minuto dopo lo imita Bellazzini e il risultato è identico. La Pistoiese si rivede al 78’ con la botta da fuori di Benedetti che termina di poco alta. La Pistoiese trova il gol a sorpresa al 79’: Gyasi dalla linea di fondo serve fuori Hamlili che ha tutto il tempo di prendere la mira e spedire il pallone sotto l’incrocio. La squadra adesso è in discesa e la Pistoiese mette il risultato in banca con la conclusione a giro di Rovini a tre minuti dalla fine. Nel recupero il Tuttocuoio prova ad accorciare le distanze ma Feola è bravo a deviare la sfera sulla traversa. Al triplice fischio finale la Pistoiese può giustamente festeggiare la vittoria, meritata anche se non scintillante.

    PISTOIESE-TUTTOCUOIO 3-1
    PISTOIESE. Feola, Priola, Fissore, Boni, Guglielmotti, Proia (59' Hamlili), Benedetti, Bellazzini, Zanon, Colombo (59' Rovini). Gyasi (84' Sparacello). Allenatore: Atzori. A disposizione: Alberoni, Placido, Sammartino, Rovini, Pandolfi, Colombini, Luperini, Minotti, Varano
    TUTTOCUOIO.Nocchi, MUlas (83' st Tiritello) Falivena, Bachini, Picascia, Berardi (85' Zenuni), Caciagli, Serinelli, Gelli, Ferrari (55' Pinzaiuti), Shekiladze. Allenatore: Fiasconi. Cappellini, Borghini, Masia, Merkaj, Siani, Frare, Pellini, Lo Porto.
    Arbitro: Schirru di Nichelino.
    RETI: 27' Bellazzini, 45' Ferrari, 79' Hamlili, 87' Rovini
    Fonte: PistoiaSport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Lun Apr 03, 2017 8:47 am



    La Juventus pareggia contro il Napoli 1 a 1!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 09, 2017 8:37 am



    La Pistoiese pareggia 1 a 1 con la Lucchese!



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 09, 2017 8:39 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Juventus batte il Chievo per 2 a 0! DoppioPingu

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Dom Apr 09, 2017 8:55 am

    Juventus-Chievo 2-0: doppietta di Higuain, super Dybala

    Una rete per tempo di Higuain, entrambe ispirate dalla Joya, decidono la partita. Bianconeri momentaneamente a più 9 sulla Roma

    08 APRILE 2017 - TORINO

    Higuain festeggia la doppietta.

    Dybala sa bene che saltare Jordi Alba sulla fascia sarà un filo più dura che bersi Radovanovic. E il Pipita, che contro quegli altri ha giocato epiche sfide, sa che a centro area Piqué marca meglio di Spolli. La Juve, in generale, sa che martedì proietteranno un altro film: intanto, le prove generali prima del Barça contro il Chievo sono state sufficienti. Due gol e tre punti senza sussulti, come di consuetudine della casa, ma con una grande notizia: lo spettacolo dell’alta definizione si è riacceso. L’azione dell’1-0 in HD è il gioiello abbagliante mostrato a Luis Enrique: Dybala che scarta Radovanovic con un guizzo bruciante, cross docile al centro e calcio di prima di Higuain, lasciato libero dai centrali del Chievo. Il tutto ripetuto sul 2-0 con la partita al tramonto: in quel caso, l’assist arriva da Lichtsteiner, smarcato però dal solito Paulo. In ogni caso, l’H e la D stanno benone nel momento decisivo della stagione: il Pipita, non risparmiato da Allegri, ha ancora addosso l’energia delle notti napoletane; la Joya è ispirata, morde i rivali, sparge cioccolatini ai compagni, va vicino spesso al gol, anche se a volte sbaciucchia un po’ troppo il pallone. Funziona, soprattutto, l’asse fantasiosa con Cuadrado: è un mix di classe e follia, quello che spesso serve nelle notti di Champions.

    PRIMO TEMPO — Il 4-3-1-2 di Maran sarebbe lo spartito che il Chievo ha mandato giù a memoria: all’inizio ci si affida al moto di Pellissier e nel primo tempo i veneti avrebbero pure qualche possibilità qua e là, figlia di errori individuali dei bianconeri. Su uno grossolano di Alex Sandro, è saggia la chiusura di Rugani, promosso titolare come scudiero di Barzagli. Allegri, da parte sua, deve rinunciare per la seconda partita di fila a Pjanic, non al meglio (sarà comunque decisivo il suo recupero per i quarti di Champions). Ma in mezzo può godersi il lento recupero di Marchisio e, soprattutto, le incursioni di Khedira, murato da Seculin su un destro pungente in avvio.

    SECONDO TEMPO — Il secondo tempo inizia con un bel sinistro di Pellissier, uno che dalle parti di Torino si muove sempre con una certa disinvoltura: resta vigile Buffon, che ieri ha fatto un passo avanti nel suo primato di longevità, staccando Javier Zanetti per numero di presenze in Serie A (adesso sono 616 e davanti c’è solo Maldini). Il guizzo del Chievo, senza Gobbi e con Izco nella ripresa, lascerebbe pensare a una ripresa più audace e, invece, Maran lavora soprattutto con le ripartenze. Il concetto è da tenere a mente in ottica Barcellona: lanciati in velocità in campo aperto, i diavoli blaugrana farebbero assai più male. Oltre a una girata da cannibale fuori di poco del Pipita (da sommare, però, a un gol divorato col sinistro), Allegri può prendere altre buone nuove dalla serata: la difesa a 3, ad esempio, riprovata con l’ingresso di Bonucci, è sempre una coperta calda nei momenti di difficoltà. E Mandzukic può riposare con calma perché la forza fisica la porta in dote in dosi massicce Sturaro. Sull’efficacia sotto porta, beh, c’è da lavorare: col Barcellona serve eccome il croato, anche se ormai è tornato a segnare stabilmente il Pipita.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mer Apr 12, 2017 8:13 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Champions League: La Juventus batte il Barcellona per 3 a 0! PinguHop PinguHop PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Mer Apr 12, 2017 8:18 am

    Juventus-Barcellona 3-0: doppietta di Dybala e gol di Chiellini

    Grande partita dei bianconeri e della Joya, che firma la doppietta nel primo tempo. Nella ripresa Chiellini fa tris di testa. Mercoledì prossimo il ritorno al Camp Nou

    11 APRILE 2017 - TORINO
    Don't forget Paris. Non dimenticare Parigi. Non essere come il Psg. Più che un monito, un dovere morale, per non scalpellare l’opera d’arte scolpita a Torino, a cui manca solo la parola. La Juve travolge 3-0 i marziani del Barcellona, che stasera sembrano piuttosto umani, e piuttosto spaesati. Se non fosse successo quello che è successo agli ottavi, parleremmo di semifinali a un passo, di catalani irriconoscibili e a fine corsa. Non lo faremo. Racconteremo invece di un vantaggio importante, e meritato, da difendere con denti e soprattutto convinzione dei propri mezzi. Un vantaggio costruito dalla stella giovane di Dybala, sempre più splendente, e da una zuccata di Chiellini, l’esponente della vecchia guardia, quella brutta e cattiva: una fusione perfetta.

    I MERITI — Ma un 3-0 frutto anche delle parate di Buffon (almeno due decisive, una per tempo), delle museruole che i difensori mettono a Suarez e Neymar, del sacrificio intelligente di Alex Sandro (Messi deve cambiare zona) e del solito Mandzukic, del senso della posizione di Pjanic. Ma soprattutto di un capolavoro tattico e psicologico di Massimiliano Allegri: la sua Juve rincula quando deve, non ha paura di giocare la palla, rischia e salta il pressing. Colpisce e si difende: restano 90’ per togliersi la scimmia del Barça.

    IL PROTAGONISTA — La classe c’era. Le investiture anche. L’esultanza l’aveva inventata. L’attività social era costante. I ragazzini impazzivano già. Mancava una prestazione enorme in una gara immensa, per salire un gradino verso lo status di superstar assoluta, di quelle che possono dominare una generazione. Eccola: doppietta al Barcellona in 22 minuti. Paulo Dybala si prende la scena al 7’, dopo un balletto sulla palla di Cuadrado in area, che gli cede la palla. E’ in posizione defilata, ha intorno tre-quattro uomini, ma nessuno colpevolmente davvero vicino: e allora si inventa un sinistro a giro sul secondo palo che si infila per l’1-0. Solo a pensarlo, da fermo, ci vuole genio. Se il primo è invenzione, il secondo è esecuzione: perfetta. Sul cross di Mandzukic, basso, arretrato, giusto, La Joya carica e colpisce con precisione chirurgica sul primo palo. Ter Stegen non si avvicina nemmeno al miracolo, 2-0. In mezzo c’era stato un lampo di Messi, un “tracciante” che aveva tagliato fuori Alves e trovato Iniesta solo davanti a Buffon. L’esultanza per la parata di Gigi è un segno, dopo 22 anni quest’uomo riconosce le giocate decisive. Infatti un minuto dopo arriva il 2-0, al termine di un’uscita dal pressing alto da master di Coverciano. Bonucci, lancia per Higuain, sponda per Pjanic, apertura per Mandzukic all’ala. Se salti la prima pressione, dopo col Barça si aprono autostrade a 4 corsie da correre: lo aveva mostrato già il Psg. Il 3-0, di Chiellini, di testa, su corner di Pjanic è un’altra coltellata in una debolezza dei marziani, le palle alte. Il Chiello si batte il petto “vendicando” due occasioni più grandi fallite da Higuain, poi finirà nella moviola, ma il suo tocco di mano in area al 70’ arriva dopo una carambola petto-faccia che lo assolve.

    SCHERZI COL FUOCO — Il Barça non è tradito dall’arbitro, ma da uno schieramento 3-4-3 che non decolla mai, da un Mascherano che sembra non aver mai giocato a centrocampo, da una difesa che mostra limiti evidenti, da una MSN che non si accende, col brasiliano triste e fuori dal gioco. Se rientrano anche da questa batosta, consegnategli la coppa. Ma scherzano col fuoco. Se la Juve non sarà il Psg, si bruceranno.
    Fonte: La Gazzetta dello Sport



    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Apr 15, 2017 8:54 am

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Pistoiese batte il Renate per 1 a 0! PinguHop

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!
    avatar
    APUMA
    La Famiglia prima di tutto!
    La Famiglia prima di tutto!

    Messaggi : 122545
    Data d'iscrizione : 25.05.12
    Età : 17
    Località : Dark Side of the Moon, Heaven

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da APUMA il Sab Apr 15, 2017 2:56 pm

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    La Juventus batte il Pescara per 2 a 0! DoppioPingu

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader

    Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader Cheerleader


    _________________
    L'Organizzazione è ciò che distingue i Dodo dalle bestie! By la vostra APUMA sempre quì!
    Non sempre "Sempre e per sempre" è per sempre!!!
    Salva una Pianta, mangia un Vegano!
    Un Mega Bacio alla mia cara Hunterus Heroicus KIM, Mishamiga in Winchester!

    La Fretta è nemica della Perfezione!

    Contenuto sponsorizzato

    Re: La testa nel pallone

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Gio Nov 23, 2017 7:13 am